/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | 12 giugno 2014, 14:54

Cuneo, certo l'addio di Fabio Artico: "Non farò parte del prossimo progetto"

Fabio Artico amareggiato per la fine della sua esperienza al Cuneo dopo un solo anno di lavoro. "Resto convinto che questa squadra potesse salvarsi". Intanto si attendono le mosse del presidente che punterà su Becchio come ds. Ma i cordoni della borsa si restringeranno

Fabio Artico, ex collaboratore AC Cuneo 1905

Fabio Artico, ex collaboratore AC Cuneo 1905

 

Tra le poche certezze relative all’imminente futuro dell’AC Cuneo 1905 c’è un addio, quello di Fabio Artico, dopo un solo anno di lavoro come collaboratore dell’area tecnica. Una stagione particolare  in un campionato anomalo dove aver conquistato l’undicesimo posto non è bastato per salvarsi.

Amareggiato Artico, da noi contattato: “Non faccio più parte del progetto del Cuneo futuro. Mi dispiace molto, è stato un anno difficile. Per me era la prima esperienza in questo ruolo, ho grande amarezza e rammarico per come è andata a finire. Resto convinto che questa squadra fosse in grado di salvarsi, ma qualcosa è andato storto e non siamo più riusciti a raddrizzare la situazione. Peccato, c’erano i presupposti per continuare a lavorare assieme ma la società ha preso altre decisioni. Mio futuro? Sto aspettando e valutando certe situazioni, ma non c’è  ancora nulla di concreto.”

Che nel Cuneo ci sia aria di rivoluzione è ormai chiaro. La squadra sarà modificata radicalmente, sia dal punto di vista tecnico che societario. Da comprendere le intenzioni di Rosso, particolarmente provato dalle due retrocessioni consecutive. Una duplice delusione che potrebbe indurre il presidente a ridimensionare la struttura nel tentativo di ridurre i costi. In questi anni le spese sono state alte ed i risultati pessimi. La volontà di continuare sembra non essere in discussione ma in futuro i cordoni della borsa saranno più stretti. Non necessariamente questo è un male ma tutto dipenderà dalla bontà delle scelte in fase di mercato. A condurlo in prima persona Oscar Becchio, promosso nel ruolo di direttore sportivo.

 

sdl

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium