/ Altri sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Altri sport | venerdì 31 luglio 2015, 17:02

Mondovì, l'Europa ti guarda: al via i campionati continentali di monociclo

Da sabato 1 a martedì 11 agosto il capoluogo monregalese ospiterà la prestigiosa competizione sportiva, che per la prima volta si disputerà sul suolo italiano. Il sindaco Stefano Viglione: "Un'occasione per far conoscere il nostro territorio". Previste gare anche a Frabosa Soprana e Roccaforte Mondovì

Undici discipline, otto sedi di gara, circa 500 atleti e molteplici medaglie continentali pronte ad essere assegnate. Da sabato 1 a martedì 11 agosto Mondovì ospita i campionati europei di monociclo (UNIOEC), evento di rilevanza internazionale che per la prima volta sbarca sul suolo italiano.

La kermesse è organizzata dall'associazione "M al cubo a.s.d." nelle persone di Marco Vitale (fondatore dell'Associazione Italiana Monociclo), Marco Donda (fondatore della Scuola di Monociclo Sportivo e membro del direttivo AIM) e Cecilia Di Marco, già direttore organizzativo del festival Mirabilia e presidente della stessa associazione.

I concorrenti registrati sino a questo momento provengono da ogni angolo del Vecchio Continente (Italia, Francia, Spagna, Svizzera, Austria, Germania, Belgio, Olanda, Danimarca, Norvegia, Slovenia, Albania, Polonia, Russia, Repubblica Ceca), con alcune eccezioni extraeuropee, rappresentate dagli atleti statunitensi, canadesi e portoricani, i quali naturalmente prenderanno parte alla manifestazione semplicemente per assaporare il clima della sfida, ma senza poter lottare per un posto sul podio tra i grandi d'Europa.

La nazione con il maggior numero di iscritti è la Germania (209), seguita da Francia (55), Italia (49), Austria (35) e Svizzera (33). I riders più giovani sono di origine teutonica e rispondono rispettivamente ai nomi di Jasper (7 anni) e Manuela (8), mentre l'agonista più anziano è l'azzurro Vito Monfé (61 anni).

Inoltre, gli astanti monregalesi e non potranno contemplare da vicino la maestria e l'abilità proprie di numerosi protagonisti di assoluto spessore tecnico: per l'Italia citiamo Florian Rabensteiner, Laura Baumgartner, Vera Hofer e il padrone di casa Mattia Donda, per l'Austria Cornelia Panozzo e Ben Soja, per la Germania Simon Rodler e Janna Wohlfarth, per la Francia Adrien Delecroix. E ancora: Pierre Sturny (Svizzera), Jonas Jørgensen (Danimarca), Wilton Scott (USA) e il caraibico Carlos Medina (Portorico).

Le gare, a cui il pubblico potrà assistere gratuitamente, si disputeranno in diverse aree cittadine, come il PalaManera, la palestra dell'istituto tecnico "Baruffi", il campo sportivo "Beila", parco Europa, piazzale dei giardini "Ravanet" e alcune strade comunali, mentre la tenzone su sentieri di montagna avrà luogo a Frabosa Soprana e a Roccaforte Mondovì (consultare il documento pubblicato al fondo dell'articolo per conoscere il calendario dettagliato della competizione).

Le discipline inserite nel programma ufficiale di UNIOEC 2015 sono: freestyle, muni (in ambienti naturali con monocicli da fuori strada), race (velocità su pista), slow race (avanzare o retrocedere sul proprio mezzo nel maggior tempo possibile, ma senza mai fermarsi), road racing (percorrenze medio-lunghe su strade asfaltate), street (salti con ostacoli in contesto urbano), trial (acrobazie su strutture artificiali), jump (salti in alto su asticella, salti in lungo e su piattaforma), flat (show di combinazioni di tricks) e giochi di squadra, come hockey e basket su una ruota sola.

Fari puntati sulle performance dei talentuosi atleti monregalesi, allievi del team "Macramé" e allenati da Marco Donda: si tratta del già citato Mattia Donda (oro ai mondiali di Montréal nel freestyle riservato agli Under 15), di Giacomo Donda (quarto nella stessa categoria) e di Gabriele Bruno (bronzo mondiale, sempre nel freestyle).

Per la città di Mondovì e, più in generale, per tutto il Monregalese si tratta di un appuntamento che consente di allargare e qualificare ulteriormente le proposte turistico-sportive e di mettere in vetrina le proprie peculiarità: è infatti già stato preparato un calendario collaterale all'evento e ideato con le associazioni locali, che prevede mostre, spettacoli e laboratori sul tema della ruota, concerti serali, ascensioni in mongolfiera e visite guidate.

Estremamente soddisfatto il sindaco della città del Belvedere, Stefano Viglione: "Ancora una volta Mondovì ospita una grande rassegna sportiva, come gli Europei di monociclo - ha dichiarato -: ci prepariamo ad accogliere circa 500 atleti, oltre ai tantissimi accompagnatori al loro seguito. Sarà un'occasione per far conoscere il nostro territorio, sfruttando al meglio l'opportunità di unire sport e turismo per mezzo di un appuntamento agonistico di alto livello per una disciplina che vanta sempre più appassionati e gare a livello internazionale. A tutti gli iscritti e alle persone al loro seguito va dunque un messaggio di benvenuto: troveranno una calorosa accoglienza e potranno conoscere le nostre bellezze artistiche e naturali".

Il campionato europeo di monociclo prenderà il via sabato 1 agosto con la parata dei riders delle 16, con partenza da piazza della Repubblica, luogo che farà da cornice alla successiva cerimonia di apertura.

 

Files:
 PROGRAMMA UNIOEC 2015 (43 kB)

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore