/ Calcio

Calcio | 15 giugno 2016, 09:43

Cuneo, Marco Rosso rompe gli indugi: "Chiederemo il ripescaggio" Ma restano delle incognite...

Movimentata conferenza stampa al circolo "L'Caprissi" sul futuro del Cuneo. La società farà domanda di ripescaggio ma Rosso precisa: "Situazione di incertezza, faremo ancora delle valutazioni"

Marco Rosso, Becchio e Vercellone in conferenza

Marco Rosso, Becchio e Vercellone in conferenza

Il Cuneo apre uno “spiraglio” al ripescaggio in Lega Pro. Non un “portone”, riutilizzando le parole dell'azionista di riferimento Marco Rosso ma il tentativo si farà e le possibilità di rimanere tra i professionisti sembra concreta.

Per il momento la società procederà all'iscrizione in Serie D poi affronterà il discorso ripescaggio passo dopo passo. Prematuro sentirsi già in Lega Pro ma di certo Rosso ha cambiato idea sul tema, come trapelato negli ultimi giorni, per non mandare in fumo gli investimenti sul settore giovanile.

Accesa conferenza stampa al Circolo “L'Caprissi”, con diversi tifosi sul piede di guerra per una programmazione ritenuta inadeguata ad una realtà professionistica.

Così, nel suo lungo intervento, il patron dell'AC Cuneo 1905 Marco Rosso: “Esprimo il mio rammarico personale per il risultato conseguito nella stagione appena conclusa. Purtroppo non siamo riusciti a raggiungere l'obiettivo salvezza. La responsabilità è di tutti. Il risultato è lo specchio della stagione. Non serve trovare il capro espiatorio. Il maggior dispiacere è per il settore giovanile, per cui sono stati spesi investimenti e lavoro, in particolare nell'ultimo anno. In seguito alla retrocessione i ragazzi hanno perso il diritto a partecipare ai campionati nazionali. Da otto anni dichiaro la mia contrarietà ai ripescaggi, oggi questa mia idea è messa in discussione proprio dalle conseguenze che la retrocessione avrebbe sul settore giovanile. Il primo passo, dovuto, è l'iscrizione in D, entro fine giugno faremo domanda per il ripescaggio in Lega Pro. Poi valuteremo se ci saranno le condizioni economiche e tecnico sportive per ottenere il ripescaggio. Presenteremo la domanda affinchè la società venga ammessa in graduatoria, nel prossimo mese e mezzo vedremo se sarà possibile restare tra i professionisti. Al momento c'è molta incertezza, intendiamo fare valutazioni approfondite. Prima di tutto lavoreremo per allestire una squadra competitiva in D, se ci saranno le condizioni faremo qualcosa di più ma non possiamo fare il passo più lungo della gamba. Aiuti dal territorio? Rispetto al passato ho avuto maggior supporto nell'ultimo anno. Perfezionamento dell'impianto di illuminazione del Paschiero? Provvederà la società. Rapporti con l'amministrazione comunale? Cordiali, ci si confronta, c'è collaborazione.”

sdl

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium