/ Altri sport

Altri sport | 29 settembre 2016, 11:52

Trail del Moscato: bilancio lusinghiero per la quinta edizione

Affluenza di circa 1500 persone tra atleti, camminatori, piccoli runner, accompagnatori e spettatori da diverse regioni italiane e dall’estero

Trail del Moscato: bilancio lusinghiero per la quinta edizione

Grande successo per la V edizione del “Trail del Moscato” che ha visto, in una splendida e caldissima giornata di sole, una affluenza all’evento di circa 1500 persone tra atleti, camminatori, piccoli runner, accompagnatori e spettatori da diverse regioni italiane e dall’estero (Belgio, Francia, Stati Uniti, Inghilterra, Spagna, Romania, Polonia, Svezia) permettendoci di raggiungere l’obiettivo prefissato; valorizzare e far conoscere queste magnifiche colline anche dal punto di vista sportivo. Un connubio di paesaggi splendidi, ottimi prodotti enogastronomici e un territorio con dislivelli ottimali per questo tipo di gare.


L’evento prevedeva più distanze di Trail running, 54 e 21 km competitive, 10 km non competitiva e discipline diverse, dal Nordic Walking di 21 e 10 km, passando per la “kids fun run” (manifestazione ludico motoria per i ragazzi fino a 13 anni, di 2 km) e una camminata enogastronomica in musica di 8 km (accompagnati dalla banda musicale di Binzago) attraverso i sentieri pavesiani.

Tutte le gare intitolate ad alcune opere di Cesare Pavese, si sono svolte tra boschi e vigneti del territorio coinvolgendo ben 5 Comuni delle Langhe del Moscato (S. Stefano Belbo, Castiglione Tinella, Cossano Belbo, Mango, Camo).


Nella distanza principale 54 km denominata “Lavorare Stanca” con 2800 m di dislivello positivo e 70 iscritti si sono imposti tra gli uomini 1° Gaudio Gianfranco, 2° Frabbotta Mirko, Renda Matteo. Tra le donne 1° Pe’ Graziana, 2° Petreni Giulia, 3° Silvia Bollea.

Sulla distanza di 21 km denominata “Paesi tuoi” con 1000 m di dislivello positivo, con 350 iscritti si sono imposti tra gli uomini: 1° Dalmasso Luca, 2° Marchisio Edoardo, 3° Dalmasso Marco; tra le donne: 1° Grill Elisa, 2° Belletti Marcella, 3° Tieni Jessica.

La 10 km non competitiva denominata “Sali scendi” ha avuto 160 iscritti.

Il Nordik Walking (camminata nordica con bastoncini) ha avuto 90 iscritti.

Nutritissima inoltre la partecipazione dei ragazzi delle scuole elementari e Medie dei Comuni attraversati con oltre 250 partecipanti ai quali l’Asd Dynamic Center ha regalato i pettorali per coinvolgerli insieme ai genitori in una manifestazione ludico sportiva chiamata Kids Fan Race di 2 km. Veniva richiesta una offerta minima di 2,00€ il cui ricavato verrà consegnato a “I run For Find The Cure” una associazione di medici e infermieri che con la presenza e l’assistenza alle gare di Trail raccoglie fondi per destinarli a opere di solidarietà in Africa.

Ciliegina sulla torta e contorno importante dell’Evento è stata infine la Camminata Enogastronomica in musica con 420 iscritti che quest’anno è stata accompagnata sul percorso dalla banda musicale di Binzago. Organizzata in origine per parenti e amici degli atleti ma poi allargata a chiunque volesse prendervi parte. I partecipanti hanno potuto gustare i prodotti del territorio immergendosi nelle splendide colline del Moscato, tra agriturismi , cantine e 6 punti ristoro alla ricerca di magnifici paesaggi da ammirare degustando ottimo vino.


Da non dimenticare la serata del sabato 24, dove nella Fondazione Cesare Pavese è stato organizzato un interessante e prestigioso dibattito sull’ecologia e lo sviluppo del territorio. La corsa e il Trail incontrano l’ecologia #pulisciecorri. Sono intervenuti Roberto Cavallo dell’Associazione AICA che ha presentato il suo ultimo libro “Keep Clean and Run” e Beppe Rovera (giornalista di Rai Tre) come moderatore. Si è dibattuto su come le gare di corsa in natura e le camminate outdoor siano un volano per pulire i luoghi attraversati sensibilizzando la popolazione. Il Trail del Moscato 2016 è stato improntato alla sostenibilità: tutti gli attori dell’evento, dai corridori agli organizzatori, dai partner agli accompagnatori, fino agli spettatori, dovevano essere particolarmente attenti agli aspetti ambientali. In particolare sono stati sperimentati specifici punti di raccolta integrati con il percorso di gara stesso, creando delle “zone verdi” in cui gli atleti potevano conferire i rifiuti prodotti garantendone una corretta gestione. Tali sperimentazioni tendono ad avere anche una finalità di sensibilizzazione verso gli atleti stessi, incentivando comportamenti virtuosi, oltre a diffondere modalità di gestione “green” di eventi sportivi. Inoltre nelle due successive settimane si passerà sul percorso per ripulirlo dalle bandelle usate per tracciare le gare.


L’organizzazione intende ringraziare di cuore la Regione Piemonte per il Patrocinio, l’Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero e Monferrato, tutte le Amministrazioni Comunali dei Comuni Coinvolti con i Sindaci, gli assessori allo sport e alle manifestazioni, le protezioni civili, le proloco, i vigili urbani, l’asd area trial valle belbo e langa bike per il grande supporto logistico, tutti gli sponsor e le cantine dei produttori che ci hanno supportato con entusiasmo, i proprietari dei vigneti che ci permettono di passare nei loro terreni, l’ A.v.a.v. (servizio ambulanze), il Prof. Zizzi per la gestione della Kids fun run e tutti i preziosi e magnifici volontari che con competenza dedizione e gentilezza hanno permesso un nuovo e grande successo della Manifestazione.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium