/ Altri sport

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Altri sport | venerdì 17 febbraio 2017, 09:07

Coni: "Sport in Classe", un progetto che funziona

Il progetto punta a dare una risposta concreta al mondo della scuola per favorire la diffusione dell’educazione fisica e sportiva fin dalla scuola primaria

Numeri costantemente in crescita, anno dopo anno, per questo progetto promosso e realizzato dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca e dal Coni; un progetto che ha, come fine ultimo, quello di dare una risposta concreta al mondo della scuola per favorire la diffusione dell’educazione fisica e sportiva fin dalla scuola primaria.

Sport è valore, educazione, rispetto ed è importante che questi ideali vengano radicati fin dai primi anni dell’educazione di ogni bambino; per questo motivo si cerca di dare la possibilità di partecipazione a tutte le scuole primarie d’Italia e di coinvolgere tutte le classi dalla 1ª alla 5ª così da coprire l’intero anno scolastico per promuovere l’adozione delle due ore settimanali di educazione fisica.

Nella provincia di Cuneo, per l’anno scolastico 2016/2017, hanno aderito numerosi Istituti Scolastici grazie al lavoro di coordinamento svolto dall’Ufficio Scolastico Provinciale nella persona del Prof. Strizzi.

Ben 74 sono e saranno i plessi di scuola primaria, dove i 33 Tutor Sportivi, giovani Laureati in Scienze Motorie, forniranno sostegno e aiuto nella progettazione delle attività didattiche e nella programmazione e progettazione delle attività motorie e sportive scolastiche.

Gli insegnanti che si occupano dell’Educazione Motoria non saranno, quindi, “più soli” ma saranno affiancati da queste figure professionali, le quali permetteranno una maggior qualità nell’offerta formativa, svolgendo direttamente alcune ore con i bambini delle classi aderenti e altre dedicate al sostegno della programmazione.

“Sport di Classe rappresenta anche un percorso importante per stimolare i bambini ad una riflessione sui valori educativi dello sport; infatti, ogni anno il Coni Nazionale propone un percorso valoriale diverso che coinvolge trasversalmente tutte le materie: per l’a.s 2014/2015 fu “ Sport e integrazione: la vittoria più bella”, per l’a.s 2015/2016 “Lo sport e i corretti stili di vita: diventa il tuo atleta preferito” mentre per il corrente anno scolastico “Il Fair Play in gioco”; il progetto prevede, per i Tutor coinvolti, un percorso formativo di nove ore realizzato dalla Scuola dello Sport del Coni Piemonte in collaborazione con il Comitato Paralimpico perché alta è l’attenzione alla disabilità e all’inclusione di bambini con difficoltà motorie e cognitive. “, aggiunge il Delegato Provinciale CONI, Claudia Martin.

Sport di Classe rappresenta sicuramente un progetto positivo che ambisce a coinvolgere tutte le scuole della Provincia in attesa che venga riconosciuto, istituzionalmente, il ruolo fondamentale dell’insegnante di Educazione Fisica anche per la fascia di età della scuola primaria che rappresenta la fase sensibile per l’apprendimento delle capacità motorie coordinative e delle abilità sportive.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore