/ Sport invernali

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport invernali | venerdì 21 aprile 2017, 09:45

La FISI ha premiato i suoi campioni a Bolzano. Riconoscimenti anche a Marta Bassino, Andrea Squassino e Martina Vigna (Foto)

Ai FISI Award 2017 hanno preso parte il Ministro dello Sport Luca Lotti e il Presidente del CONI Giovanni Malagò

Il ministro Lotti con Marta Bassino

Giovedì 20 aprile la Fiera di Bolzano ha ospitato nell'ambito della manifestazione Prowinter il FISI Award 2017, la tradizionale cerimonia  di chiusura della stagione, alla quale hanno preso parte, in qualità di ospiti speciali del Presidente federale Flavio Roda, il Ministro  dello Sport Luca Lotti e il Presidente del CONI Giovanni Malagò.

Il Comitato FISI Alpi Occidentali era rappresentato dal Presidente Pietro  Marocco, dal Vicepresidente Maurizio Poncet e dai Consiglieri Dante  Roggia e Michele Fassinotti.

Nel corso della giornata sono stati  premiati i campioni che hanno fatto dell'annata appena conclusa una  stagione da record: Sofia Goggia, Federica Brignone, Marta Bassino, Peter Fill, Manfred Moelgg, Dominik Paris, Valentina Greggio, Dominik Fischnaller, Greta Pinggera, Alex Gruber, Michela Moioli e molti altri  azzurri che si sono distinti nei Campionati Mondiali e nelle Coppe del Mondo delle discipline invernali.

Il Ministro Lotti ha consegnato un  riconoscimento speciale a Marta Bassino (Centro Sportivo Esercito), tre volte sul podio in Coppa del Mondo e vincitrice del “Rookie of the  Year”, riconoscimento che la FIS destina agli atleti più giovani  messisi in evidenza durante la stagione. Il Gran Premio Pool Sci Italia è andato a Laura Pirovano e ad Alexander Prast, che hanno vinto  medaglie nei Campionati Mondiali Juniores di sci alpino ad Aare.  

Premiati anche i vincitori di medaglie agli EYOF, i Giochi Olimpici Invernali Europei della Gioventù ad Erzurum e i vincitori del Grand Prix Italia, tra i quali il cuneese Andrea Squassino, atleta delle Fiamme Oro Moena primo nel Grand Prix Seniores e “new entry” nelle  squadre nazionali. Un riconoscimento è stato assegnato anche al genovese Matteo Franzoso, che corre per lo Sci Club Sestriere, è giunto secondo nel Grand Prix Aspiranti ed ha vinto i titoli di campione italiano Aspiranti in Slalom e in Combinata. Matteo era purtroppo assente perché febbricitante ed il premio è stato ritirato a suo nome dal Vicepresidente del Comitato FISI Alpi Occidentali  Maurizio Poncet.

La FISI ha anche voluto premiare a Bolzano i trentacinque atleti  che hanno conquistato medaglie nei Campionati Mondiali Juniores e Giovani in sette differenti discipline. Tra i premiati la cuneese Martina Vigna, portacolori dello Sci Club Entracque Alpi Marittime, medaglia di bronzo in staffetta nei Mondiali  Giovani-Juniores di biathlon a Brezno-Orsblie insieme ad Irene Lardschneider e a Samuela Comola.

In occasione di Prowinter il Ministro dello Sport Luca Lotti ha partecipato ad una conferenza  stampa con il Presidente CONI Giovanni Malagò, il Presidente FISI  Flavio Roda, Federica Brignone, Sofia Goggia e Marta Bassino.

Malagò era presente a Bolzano in occasione della presentazione di  “Destinazione PyeonghChang 2018”, il progetto che accompagnerà la  squadra italiana fino ai Giochi Olimpici Invernali, in programma dal 9  al 25 febbraio del prossimo anno.

Il Ministro Lotti ha annunciato una  importate novità che coinvolge la FISI: “La stagione appena conclusa  testimonia come i nostri ragazzi abbiamo portato il alto il tricolore e noi li ringraziamo, questa è l'occasione per fare il punto della situazione di quanto il Governo può fare a sostegno dei territori e  della montagna, come ad esempio l'assegnazione recente di 40 milioni per i Mondiali di Cortina 2021 perché l'evento diventi un traino per il Paese, oppure le modifiche alla legge 363 arrivata in Parlamento.  Ciò che vogliamo sottolineare oggi è il progetto riguardante le  scuole, che ripartirà a settembre e riprende un'idea sospesa l'anno  passato ma che aveva avuto successo negli anni scorsi. L'obiettivo è  quello di far sì che l'educazione allo sport riparta dalla scuola,  ponendo le basi per avvicinare più ragazzi agli sport invernali”.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore