/ Ciclismo

Ciclismo | 22 aprile 2017, 11:30

Ciclismo in lutto: è morto Michele Scarponi, re del Colle dell'Agnello

Un tragico incidente ha spezzato la vita del 37enne dell'Astana. L'anno scorso entusiasmò sulle strade cuneesi del Giro rivelandosi decisivo per la vittoria di Nibali

Michele Scarponi primo all'Agnello (Giro d'Italia 2016)

Michele Scarponi primo all'Agnello (Giro d'Italia 2016)

Un lutto tremendo ha colpito il mondo del ciclismo. Michele Scarponi, campione 37enne dell'Astana, è morto stamattina in un tragico incidente stradale avvenuto a Filottrano, in provincia di Ancona. Si stava allenando in sella alla sua bicicletta quando è stato travolto da un camion e per lui non c'è stato nulla da fare.

Era stato promosso dall'Astana capitano per il prossimo, imminente, Giro d'Italia, in seguito al forfait di Aru. Manifestazione che Scarponi aveva vinto nel 2001 dopo la squalifica di Contador.

Michele Scarponi aveva entusiasmato l'anno scorso nelle tappe cuneesi del Giro, rivelandosi decisivo per la vittoria di Vincenzo Nibali. Indimenticabile la conquista in solitaria della Cima Coppi sul Colle dell'Agnello prima di un lavoro fondamentale al servizio della squadra e del suo capitano.

 

redaz

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium