/ Volley

Che tempo fa

Cerca nel web

Volley | lunedì 17 luglio 2017, 13:18

Volley femminile Serie A2: S.Bernardo Cuneo, ecco Valentina Re

La giovane talentuosa eporediese sarà in banda agli ordini di coach Salvagni

Il puzzle inizia a comporsi: Federica Mastrodicasa, Enrica Borgna, Floriana Bertone, Maria Segura e... Valentina Re.

Sono questi, ad oggi, i nomi delle giocatrici che difenderanno i colori della S.Bernardo Cuneo nella prossima stagione pallavolistica. L'annuncio della schiacciatrice torinese giunge a poche ore dall'ufficializzazione, da parte delle Lega Volley Femminile, delle squadre iscritte alla serie A2: Cuneo sarà in compagnia di Mondovì, Chieri e Collegno, ben quattro società piemontesi ai nastri di partenza di un campionato che si annuncia ricco di emozioni.

Valentina Re, classe 1996, è valdostana d'origine ma eporediese d'adozione. Dal minivolley sino alla serie B2, sempre con la maglia rossoblu del Canavese Volley, giunge a Cuneo per la sua prima esperienza in “trasferta” dopo l'entusiasmante cavalcata che l'ha portata a disputare i playoff promozione in B1.

Appena ventunenne, con cinque anni diesperienza in serie B nel ruolo di schiacciatrice, Valentina attaccherà in banda al Pala BreBanca, sinora visto solo come rivale, con talento e 'freschezza': «Il salto dalla B2 all’A2 è impegnativo e “spaventoso” - dichiara Valentina Re - ma è soprattutto una grande opportunità: spero di poter fare esperienza grazie alle mie compagne e al coach, dal momento che giocherò in una categoria due scalini più alta di quella a cui sono abituata. Un salto in tutti i sensi visto che per la prima volta mi sposterò da casa sia perl’Università che per la pallavolo: l’obiettivo era quello di combinare i due mondi (scuola-sport) e posso dire di esserci riuscita. Cuneo è sempre stata vista come una bella realtà per via della sua forte tradizione pallavolistica, non vedo l’ora di scoprirlo ancora meglio quest’anno. Sapendo quanto è ambiziosa questa società sono certa che anche in questa categoria riusciremo a fare buone cose».

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore