/ Altri sport

Altri sport | lunedì 21 agosto 2017, 12:29

Twirling Carrù, il bilancio della Twirl International Cup 2017

Sei giorni di gara in Croazia con atleti provenienti da tutto il mondo nei quali le ragazze della società carrucese si sono ben comportate

Dopo tre anni il Twirling Carrù torna a partecipare a una manifestazione internazionale rappresentando i colori italiani assieme ad altri atleti e atlete di altre società. Nel moderno palazzetto della bella cittadina croata di Porec dal 7 al 13 Agosto si è svolta la Twirl International Cup 2017. 

Sei giorni di gara con atleti provenienti da tutto il mondo dove le ragazze della società carrucese si sono ben comportate. Finale raggiunta per Alessia Viglione nella categoria Artist Twirl B e decimo posto conquistato. 

A un passo dalla finale anche Erica Boetti nella categoria Solo B, per lei undicesima posizione. Tredicesimo posto invece per la più piccola atleta carrucese del gruppo, reduce dal titolo italiano, Valentina Massimino nella categoria Artistic Twirl B. Passano la numerosa concorrenza delle giornate di qualificazione i due Duo Junior B composti da Gaia Chiera e Anna Manfredi e da Ndokaj Cleandra e Anastacia Vietto che chiudono rispettivamente al dodicesimo e quattordicesimo posto. 

In mezzo ad avversari di grande qualità non riesce nell'impresa di conquistare la finale il Team composto da Giorgia Ballauri, Erica Boetti, Giulia Borgogno, Anna Manfredi, Chiara Marengo,  Elena Filippi, Vargiu Eleonora e Viglione Alessia concludendo al quattordicesimo posto. "La trasferta croata si è conclusa con un bilancio positivo - così Simona Mancini, direttore tecnico dell'asd Twirling Carrù- Un'atleta in finale, e ben 11 in semifinale.Sfiorata la finale per 3 atlete alla loro prima esperienza internazionale. Purtroppo l'esercizio della squadra è stato portato a termine con piccoli errori dovuti all'emozione che sono stati pagati a caro prezzo,  ma dal punto di vista tecnico è stato eseguito in modo impeccabile. Questo per noi è importante perché conferma che la lunga preparazione delle nostre ragazze ha dato i suoi frutti. Ora un po' di meritato riposo"

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore