/ Atletica

Che tempo fa

Cerca nel web

Atletica | venerdì 13 ottobre 2017, 10:11

Atletica: 47° Giro Internazionale di Pettinengo, in gara i gemelli Dematteis

Nella prova femminile c'è Valentina Gemetto (Atl Saluzzo)

Parterre d’eccezione per il 47° Giro Internazionale di Pettinengo di domenica 15 ottobre, valido anche come Campionato Regionale Individuale Giovanile e come Trofeo delle Province giovanile regionale.

Tenterà di riportare l’azzurro sul gradino più alto del podio dopo tanti anni di dominio africano Daniele Meucci (Esercito). Il campione pisano quest’anno ha conquistato il 5° posto nella Maratona ai Campionati Mondiali di Londra ed è reduce dal nono posto sui 20km di Parigi dello scorso fine settimana; nel suo palmares sulla stessa distanza vanta tra l’altro l’oro ai Campionati Europei di Zurigo (2014) e il bronzo nel 2016 (Amsterdam). L’ultimo italiano capace di vincere a Pettinengo fu Salvatore Bettiol nel 1994. Meucci non sarà però l’unico atleta azzurro al via.

Tornano infatti sul circuito i campioni di corsa in montagna Bernard e Martin Dematteis (Corrintime) e il campione europeo in carica Xavier Chevrier (Atl. Valli Bergamasche Leffe); con loro anche Alex Baldaccini (Atl. Valle Brembana) e Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe).

Ancora azzurro con Abdoullah Bamoussa (Atl. Brugnera), azzurro alle Olimpiadi di Rio 2016 sui 3000 siepi.L’Africa sarà rappresentata in primis dall’etiope Yasin Haji Hayato, campione del mondo juniores di cross nel 2015 e fresco vincitore a Scicli del Memorial Peppe Greco. Al debutto europeo Faraja Lazaro Damasi, classe 1997, nato in Tanzania; quest’estate per lui 13:38 sui 5km corsi in alta quota.Valeria RoffinoPresente anche il Kenya con James Kibet, classe 1998, che a Berlino si è recentemente migliorato sui 5000m correndo in 13:11; con Elvis Kipcoech, classe 1995, atleta da 1h03:44 sulla mezza maratona; e con Bernard Kiplangat Bett, che sui 10km vanta un primato personale di 27:52 (Praga, 2015) e di 1h00:36 sulla mezza (Praga 2016).

Nella prova femminile l’Africa sembra destinata a farla da padrone per la lotta al podio. Candidata alla vittoria la kenyana Lucy Wambui Murigi, campionessa mondiale in carica di corsa in montagna, vanta un primato personale sulla mezza maratona di 1h10:52 e di 32:42 sui 10km. Ancora Kenya con Norah Jeruto Tanui, vincitrice dei 3000 siepi al Meeting di Berlino con 9:03.00; Viola Chepngeno, classe 1998: al suo primo anno in Europa vanta il secondo posto alla Kerzerlauf, alla Tutta Dritta e alla Mujalonga sul Mar; e Caroline Chepkoech Kipkirui, seconda sui 5000 nella finale della Diamond League a Bruxelles. Ma non solo. Al via l’ugandese Janat Chemusto, anche lei giovanissima (classe 1998), al debutto nel vecchio continente, è medaglia di bronzo sui 1500m e 3000m ai campionati giovanili del Commonwealth. Punta al podio anche la sua connazionale Stella Chesang, campionessa mondiale juniores di corsa in montagna nel 2015. Tra le favorite anche la scozzese Eilish McColgan, 10ma sui 5000m ai Mondiali di Londra e bronzo ai Campionati Europei Indoor sui 3000m. Da segnalare anche la presenza della rumena Madalina Florea, nel 2016 7ma agli Europei di Mezza Maratona.

A difendere i colori azzurri su tutte la padrona di casa Valeria Roffino (Fiamme Azzurre); la biellese lo scorso anno fu capace di salire sul terzo gradino del podio. Ma saranno al via anche Silvia La Barbera (G.S. Carabinieri), Sara Galimberti (Bracco Atletica), Eleonora Curtabbi (CUS Torino) e le azzurrine Michela Cesarò (CUS Torino) e Valentina Gemetto (Atl. Saluzzo), reduci dall’Incontro Internazionale sui 10km di Rennes.

Sabato 14 ottobre, ad alzare il sipario sul weekend biellese di grande atletica, il 26mo Circuito Città di Biella: alla prova del Miglio prenderanno parte molti dei top runners poi in gara la domenica.

fidal piemonte

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore