/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | giovedì 11 gennaio 2018, 16:12

Riparte la Promozione - Revello, parla bomber Pedrini: "Con la Montatese sarà un match tosto"

Il bomber segna da dieci partite consecutive: "Dovremo ritrovarci immediatamente dal punto di vista mentale e calarci nuovamente in questo torneo"

Finalmente si riparte! Dopo un lungo stop riprenderà domenica il campionato di Promozione. Il Revello capolista, ma con una partita in più rispetto al Pedona, suo immediato inseguitore, ripartirà dalla difficile partita sul campo della Montatese. I biancoazzurri non giocano una partita dal 17 dicembre, quando vinsero 3-0 contro l’Atletico Santena. Prima dello stop il Revello era reduce da quattro vittorie consecutive, otto nelle ultime nove giornate, guidato dal solito bomber Pedrini, capace di far gol da dieci partite consecutive. Proprio con lui abbiamo quindi parlato di questo ritorno in campo per la capolista.

Ciao Umberto, domenica tornerete finalmente in campo dopo un periodo di stop forzato.
«Si, finalmente torniamo in campo. Purtroppo, come accaduto anche ad altre squadre, abbiamo avuto diverse difficoltà logistiche, siamo stati costretti ad arrangiarsi su un sintentico a sette per l’allenamento con la palla, mentre quello atletico siamo stati costretti a farlo in strada. Abbiamo disputato alcune amichevoli, l’ultima la giocheremo questa sera contro il Marene a Verzuolo».

Ripartirete da una partita molto complicata sul campo della Montatese.
«Affronteremo un match molto tosto, contro una buona squadra, partita molto bene. Personalmente non li conosco ma da quanto ho sentito dire sono una squadra che gioca bene a calcio. Purtroppo non credo che troveremo un campo in perfette condizioni, a causa delle condizioni meteo di questo periodo, ma sono certo che entrambe le squadre cercheranno di giocare bene a calcio».

Dopo uno stop di un mese, quanto è complicato tornare in campo?
«È difficile riprendere più che altro dal punto di vista mentale piuttosto che fisico, perché abbiamo un mister che ci tiene moltissimo e in questo periodo, nonostante le difficoltà, ci siamo allenati molto bene. Dovremo riprendere bene a livello mentale, essere bravi a ripartire fin da subito con testa e atteggiamento giusto. Quando tieni un ritmo e giochi ogni domenica è una cosa, quando invece giochi solo amichevoli, è un’altra. Bisognerà scendere in campo con grande attenzioni e ricalarsi immediatamente nella parte».

Lo stop forzato è arrivato proprio nel vostro momento migliore; un vero peccato per voi.
«Sicuramente è stata una sfortuna, poi non si può mai dire con certezza come sarebbero andate quelle partite. Però non possiamo certo dire che siamo stati fortunati a non giocare contro Pedona e Montatese nel nostro momento migliore, quando ci trovavamo in un pieno filotto di vittorie. Comunque le partite tanto bisogna giocarle, se uno vuole raggiungere traguardi importanti non può recriminare sul periodo in cui ha affrontato certe squadre, bisogna giocare e vincere al di là di tutto. Certo, affrontare determinate partite quando sei in gran forma è più facile, perché hai maggior sicurezza. Non dobbiamo però preoccuparci, siamo una squadra che non ha nulla da invidiare alle altre, siamo forti, dobbiamo pensare soltanto a scendere in campo con l’atteggiamento giusto e vincere le partite». 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore