/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | lunedì 12 febbraio 2018, 13:00

SERIE C, IL PUNTO SUL GIRONE A: Il Pontedera rende ufficiale la crisi del Livorno. E stasera la Robur Siena prova ad approfittarne. Solo un pari per il Pisa. Vincono Viterbese, Alessandria e Piacenza. Clamorosa “remuntada” del Cuneo con la Pistoiese!

Il Punto della 25^ giornata del girone A. Momento difficile per la capolista Livorno. Il Pisa pareggia il derby di Prato. Viterbese ok. L’Alessandria è un rullo compressore. La Pistoiese, avanti 0-3, si lascia raggiungere dal Cuneo.

Un immagine di Cuneo-Pisotiese (Foto sito A.C. Cuneo 1905)

Un immagine di Cuneo-Pisotiese (Foto sito A.C. Cuneo 1905)

Ora è ufficiale. Il Livorno è in crisi. Gli uomini di Sottil ieri hanno subito la seconda sconfitta interna consecutiva. Autore del nuovo colpo esterno è stato il Pontedera di Maraia, che ha sfruttato appieno il gol realizzato da Pinzauti. Il Livorno sembra aver smarrito il gioco frizzante e concreto di inizio stagione e i soli due punti conquistati nelle ultime quattro giornate la dicono lunga sul periodo nero degli amaranto. Nel posticipo di questa sera (20:45), la Robur Siena in caso di vittoria contro la Carrarese, arriverebbe a soli tre punti dalla capolista, rendendo apertissimo il discorso primo posto.

Tra le inseguitrici, solo la Viterbese ne approfitta del tutto e dopo il 2-0 rifilato al fanalino di coda Gavorrano, aggancia momentaneamente il Siena sul secondo gradino della classifica. Spreca, invece, una ghiotta occasione il Pisa di Pazienza, anche se il pareggio (2-2) ottenuto a pochi minuti dal termine in casa di un coriaceo Prato, alla fine fa tirare un sospiro di sollievo ai tifosi nerazzurri. Il salto di qualità del Pisa, però, è rinviato per l’ennesima volta. Chi continua a stupire è invece l’Alessandria. Ieri la squadra di Marcolini ha regolato in trasferta (0-2) la pratica Arezzo con le reti di Barlocco e Fischnaller.

Si è trattato di una vittoria meritata per i piemontesi, che nelle ultime otto giornate hanno conquistato 22 punti sui 24 a disposizione. Per l’Arezzo, invece, si registra la sesta sconfitta interna stagionale. Spettacolo ed emozioni al Paschiero di Cuneo, dove i biancorossi hanno compiuto un’autentica impresa contro la Pistoiese (3-3). Gli arancioni, dopo appena 25’’ di gioco, erano avanti sullo 0-3. Partita chiusa? Nient’affatto. L’espulsione di Ferrari favoriva le speranze della remuntada piemontese. E così è stato. Bruschi e Marco Cristini iniziavano l’opera, mentre un calcio di rigore trasformato da Gerbaudo al 94° rimetteva in equilibrio una gara spettacolare e ricca di colpi di scena. Cuneo, che sul punteggio di 1-3, si prendeva anche il lusso di sprecare un penalty con Galuppini.

Tanti, comunque, i rimpianti per una Pistoiese, che ci ha messo tanto di suo per consentire la clamorosa rimonta cuneese. Vittoria importante del Piacenza contro la Lucchese (1-0), che consente agli emiliani di balzare al 9° posto in classifica. Mattatore dell’incontro è stato Corazza, bravo a concretizzare una delle poche occasioni da rete dell’incontro. Un punto prezioso in chiave play-out lo ha conquistato la Pro Piacenza in casa dell’OIbia (0-0). Gli isolani, tuttavia, restano in zona play-off. Altro pareggio di giornata è stato quello tra Monza e Arzachena (1-1). Al Brianteo, dopo il vantaggio dei padroni di casa di Giudici, risponde Musto, per un risultato tutto sommato giusto.

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore