/ Calcio

Calcio | 18 marzo 2018, 08:35

SERIE C, IL PUNTO SUL GIRONE A: Sconfitte per Siena e Livorno. Ancora un pareggio per il Pisa. La Viterbese sale al terzo posto. L’Olbia si aggiudica il derby di Sardegna

Ecco cosa è successo nella 30^ giornata. Nessua vittoria esterna. In testa passi falsi di Siena e Livorno. Vincono Viterbese e Carrarese. Turno di riposo per il Cuneo. Martedì si torna in campo e c’è Livorno-Robur Siena

un immagine di repertorio relativa alla gara Cuneo-Olbia (foto sito A.C. Cuneo 1905)

un immagine di repertorio relativa alla gara Cuneo-Olbia (foto sito A.C. Cuneo 1905)

Dopo undici risultati utili consecutivi, si ferma la corsa della Robur Siena. Al Brianteo, i bianconeri di Mignani cadono sotto i colpi del Monza (0-2), che conquistano una meritata vittoria grazie ai gol di Cori e Giudici. La Robur resta in testa alla classifica, ma con una gara in più rispetto al Livorno. La squadra di Sottil spreca una grossa occasione per riconquistare la vetta. Al Garilli, invece, a fare festa è la Pro Piacenza, che con un pesante 3-1 torna alla vittoria e si allontana dalla zona play-out, permettendosi anche il lusso di fallire un calcio di rigore.

I livornesi si svegliano troppo tardi, ma è chiaro che la squadra di Sottil non ha ancora superato tutti i problemi evidenziati negli ultimi mesi. Consolida il quinto posto in graduatoria la Carrarese. Allo Stadio dei Marmi, la squadra di Baldini supera la Lucchese per 2-0, in una gara condizionata dall’espulsione per gli ospiti di Tavanti, che al 44° si becca il secondo giallo e lascia in dieci uomini la propria squadra. Ancora fischi per il Pisa all’Arena Garibaldi. La squadra di Pazienza non va oltre lo 0-0 contro il Piacenza, in un match dove i nerazzurri hanno evidenziato per l’ennesima volta gravi problemi in fase realizzativa. Situazione sempre più difficile per un Pisa, che necessita di una scossa in vista dei play-off.  Nerazzurri che vengono agganciati al terzo posto dalla Viterbese.

I laziali riescono a perforare la difesa dell’Arezzo solo nella ripresa, grazie alla doppietta di Jefferson, che in appena due minuti cambia l’esito della contesa. Gli aretini restano in zona play-out, ma la vittoria più importante è senza dubbio quella ottenuta in settimana: quella della sopravvivenza. Dodicesimo risultato utile consecutivo per l’Alessandria, che al Moccagatta fa 2-2 contro una buona Giana Erminio. La squadra di Marcolini, nonostante il pareggio, continua a dimostrare di godere di un ottimo stato di forma, che lascia ben sperare per i play-off. Prima vittoria casalinga nel 2018 per l’Olbia di Mereu, che si aggiudica il derby contro l’Arzachena (2-1). Di Senesi e Ragatzu i gol che nel primo tempo decidono la gara, mentre nella ripresa, Curcio realizza il gol della bandiera per gli ospiti.  


Termina 1-1 il derby tra Gavorrano e Pontedera. Il gol di Brega, giunto dopo appena 8 minuti, illude i minerari, che nella ripresa subiscono il ritorno degli ospiti. Il Pontedera trova il pareggio al 60° su calcio di rigore e nel recupero manca addirittura la vittoria, visto che Pinzauti spreca il secondo penalty di giornata, spedendo la sfera sul palo. La squadra di Favarin resta davanti al Prato, che dopo una partenza sprint (2 gol in 20 minuti) subisce il ritorno della Pistoiese per il 2-2 finale. Turno di riposo per il Cuneo di Viali, che si vede rosicchiare un punto dalle inseguitrici. Martedì, intanto, si torna in campo con le gare del 32° turno. Una giornata che ha in programma il big-match Livorno-Robur Siena.

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium