/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | 22 marzo 2018, 15:44

A Fossano è stato dato un calcio al razzismo: ieri amichevole tra una rappresentativa fossanese e la squadra di sport senza barriere

In campo ragazzi provenienti da Gambia, Guinea, Costa D'avorio, Senegal, Somalia, Nigeria, Gabon, Albania e ovviamente Italia: l'obiettivo è sensibilizzare su integrazione e rispetto reciproco fra persone e popoli

A Fossano è stato dato un calcio al razzismo: ieri amichevole tra una rappresentativa fossanese e la squadra di sport senza barriere

Nell’ambito della settimana nazionale contri ogni forma di razzismo, anche il calcio fossanese ha voluto dire si all’appello lanciato dal comune, nella persona di Simonetta Bogliotti assessore alle politiche per l’integrazione.

Ieri sera si è disputata la partita dell’amicizia fra una rappresentativa di giovani fossanesi e la squadra sport senza barriere che fa capo all’associazione Papa Giovanni XXIII. “In campo c’era davvero il mondo intero”,  ragazzi del Gambia, Guinea, Costa D’avorio, Senegal, Somalia, Nigeria, Gabon, Albania e Italia.  #PERILVERSOGIUSTO è l’hashtag lanciato dagli organizzatori, per l’integrazione e il rispetto reciproco fra le persone e i popoli.

Gli organizzatori ringraziano Beppe Lingua presidente del San Sebastiano Calcio, per aver concesso il suo impianto sportivo, Il C.S.I. che ha messo a disposizione un arbitro che ha aiutato nel rendere la partita ancora più bella e Ivana Borsotto per il supporto tecnico organizzativo. La manifestazione prosegue con il suo vasto programma e si concluderà in piazzetta Manfredi il 23 marzo alle 18,30.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium