/ Calcio

Calcio | 22 marzo 2018, 10:59

Terza Categoria - Notte di follia nella sfida tra San Biagio e Real Caramagna, rissa in campo, gara sospesa e sconfitta per entrambe

Mano pesante del Giudice Sportivo nel confronti delle due squadre dopo la sospensione del match a causa di una rissa che ha coinvolto almeno venticinque elementi delle due squadre

Foto Tomatis

Foto Tomatis

Una notte di "ordinaria" follia nel recupero del Girone A di Terza Categoria tra San Biagio e Real Caramagna, sospeso nel primo tempo sul 2-0 per i padroni di casa a causa di una rissa che ha coinvolto entrambe le squadre e ha spinto il Giudice Sportivo a punirle severamente dando esse la sconfitta a tavolino.

Andiamo ai fatti prendendo sempre come riferimento quanto scritto sul comunicato del Giudice Sportivo. Al 24° del secondo tempo l’arbitro Antonio Di Placido ha ammonito Matteo De Marco del Real Caramagna e Alessio Buluggiu del San Biagio per un diverbio testa contro testa. Tutto normale se non fosse che dopo il giallo quest’ultimo ha spintonato poi al petto l’avversario, il quale ha quindi provato a colpirlo con una manata al volto. A questo punto il direttore di gara ha deciso di espellere entrambi. Le cose avrebbero anche potuto concludersi qui, invece dopo il rosso De Matteo, svincolandosi dalla presa di un compagno che ha provato a trattenerlo, si è scagliato contro Buluggiu colpendolo violentemente con calci e pugni. Quest’ultimo ha reagito e i due sono finiti a terra a picchiarsi stile wrestling.

La situazione si è aggravata quando i componenti delle due panchine sono entrati sul terreno di gioco, mentre i giocatori in campo avevano già iniziato a spintonarsi. Ne è nata una rissa che ha coinvolto praticamente tutti i protagonisti della partita, circa venticinque persone. Nella mischia l’arbitro ha anche visto Cosimo Giuseppe De Marco, del Real Caramagna, colpire un avversario con un violento calcio su un fianco mandandolo a terra decidendo di espellerlo soltanto dopo aver sospeso la partita.

Per questo motivo il Giudice Sportivo è andato giù pesante con i protagonisti: quattro giornate per i due che hanno acceso la miccia, Matteo De Marco e Alessio Buluggiu. Tre giornate, invece, a Cosimo Giuseppe De Marco. Cinquanta euro di multa ad entrambe le società e soprattutto sconfitta a tavolino per entrambe le squadre. 

IL COMUNICATO: CLICCA QUI

G.C.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium