/ Volley

Che tempo fa

Cerca nel web

Volley | lunedì 16 aprile 2018, 08:19

Volley, Serie B - Alba, coach Emanuele Negro: "Ora non abbassiamo troppo l'attenzione"

L'allenatore della formazione albese ha parlato dopo la vittoria su Savigliano: "Abbiamo giocato bene soprattutto in battuta"

Sabato sera Alba ha sconfitto Savigliano nel derby della quart’ultima giornata di campionato. Una partita che alla vigilia doveva regalare alla formazione albese il punto per la salvezza matematica. La decisione della Federazione di cancellare i play out ha però dato alla squadra di Emanuele Negro la matematica certezza già prima di scendere in campo.

«Pensavamo di affrontare una partita difficile perché dovevamo ottenere il punto salvezza – ha esordito Negro a Campioni.cne volevamo farlo senza aspettare i risultati degli altri campi ma vincendo la nostra partita. Invece venerdì è arrivata la mail della federazione che ci ha dato la certezza della salvezza».

Nonostante ciò la partita però non è iniziata nel modo migliore per Alba. «Ci siamo presentati a questo incontro con i soliti problemi di formazione – ha spiegato Negrotanto che ho giocato con Quaglia e Avalle in diagonale, Morchio e Casalone al centro, Miglietta e Crusca in banda, Magnone libero. Purtroppo nemmeno è iniziata la partita che è arrivato subito un primo shock, quando sul 2-1 per noi Casalone è andato in raddoppio a muro e quando è sceso gli si è girata la caviglia. Per lui è l’ennesimo infortunio della stagione. Sono stato costretto a far entrare Altare al suo posto. Peggio di così non poteva iniziare il match perché mi è dispiaciuto tantissimo per Casalone, che quest’anno ha avuto numerosi problemi fisici. Finalmente era rientrato ma si è fatto nuovamente male e non so se potrò farlo giocare ancora prima di fine stagione. Sono proprio dispiaciuto».

Seppur priva di Casalone, però, Alba è andata subito avanti. «Abbiamo giocato molto bene soprattutto in battuta – ha affermato il coache abbiamo vinto nettamente il primo set anche perché Savigliano non è praticamente scesa in campo. Questo si è però riflesso sull’inizio del secondo set quando le parti si sono invertite. A quel punto ho cambiato quasi tutta squadra in campo per dare fiato alla squadra e sperare in una risposta nel terzo set. Finalmente nel terzo parziale abbiamo giocato entrambe le squadre e si sono visti diversi scambi, maggior agonismo e alcune situazioni belle ed emozionanti per il pubblico. L’abbiamo spuntata noi, così come nel quarto set che è stato combattuto fino alla metà. Siamo stati però veramente bravi in battuta. È stata una partita di alti e bassi. Sia Quaglia sia Trinchero si sono comportati bene, hanno servito le bande nel migliore dei modi e giocato con i centrali. Ci tengo a sottolineare anche l’esordio del 2001 Turkaj, che ha anche realizzato il primo punto in B. È stato un premio alla disponibilità che ha sempre mostrato in allenamento».

A salvezza ottenuta, però, Negro non vuole abbassare la guardia: «La prossima settimana si andrà ad Albisola, una trasferta domenicale. Sarà una partita ostica perché loro sono in un momento positivo dove stanno giocando bene. Mi auguro che i miei giocatori non abbassino troppo l’attenzione».

G.C.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore