/ Sport invernali

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport invernali | martedì 29 maggio 2018, 08:24

Brutta notizia per il biathlon cuneese: Ginevra Rocchia annuncia il suo ritiro: "È stato un fantastico viaggio"

Al termine della sua prima stagione da senior, nella quale ha ottenuto anche i suoi primi punti in IBU Cup, la biatleta di Festiona ha detto basta dopo essersi vista esclusa dalla squadra B

Brutta notizia per il biathlon cuneese: Ginevra Rocchia annuncia il suo ritiro: "È stato un fantastico viaggio"

Un anno dopo il ritiro di Rachele Fanesi, anche Ginevra Rocchia ha detto basta mettendo fine alla sua carriera agonistica nel biathlon. La giovane biatleta di Festiona si è trovata costretta a prendere questa difficilissima e dolorosissima decisione dopo essersi vista sorprendentemente esclusa dalla Squadra B della nazionale italiana di biathlon. Soltanto tre le atlete selezionate, a fronte dei sei uomini chiamati nella squadra maschile. Una decisione che ha sorpreso perché arrivata al termine di una stagione tutto sommato positiva per l'atleta dello Sci Club Entracque Alpi Marittime, che ha ottenuto anche i suoi primi punti in IBU Cup mostrando diversi miglioramenti nel corso della stagione.

Ovviamente la strada da fare era ancora tanta ma la crescita avuta lasciava ben sperare. Invece ieri è arrivata la batosta dell'esclusione dalla squadra B e l'inserimento nel gruppo degli "osservati" costretti ad allenarsi con le rispettive squadre di appartenenza. Peccato che rispetto agli altri atleti, però, Ginevra Rocchia non faccia parte di alcun corpo sportivo che l'aiuti anche a coprire le spese degli allenamenti e dei trasferimenti. A questo punto quindi la giovane di Festiona è stata costretta a dire addio.

Ginevra Rocchia ha annunciato la fine della sua carriera attraverso un post su facebook. Senza alcuna polemica, educata come sempre, il suo è stato un semplice saluto al biathlon, lo sport che ama, e un ringraziamento a tutti coloro che le sono stati vicini nel corso di questa avventura. 

Ecco quanto da lei scritto

«Quel giorno, quel giorno lontanissimo da bambina, quel giorno che a un certo punto della tua vita vorresti che non arrivasse mai, è arrivato. Ringrazio in primis la mia famiglia, mio fratello che mi ha trasmesso questa passione e mi ha dato tanti consigli, il mio papà che mi ha insegnato a sciare, la mia mamma che è stata il mio supporto. Ringrazio Paolo e Matteo che mi hanno supportata, e alle volte anche sopportata, e hanno creduto in me attraverso una pagina facebook. Ringrazio gli allenatori che hanno fatto sì che io arrivassi fino a questo punto, gli allenatori della Squadra B, gli allenatori dello Sci Club Alpi Marittime e chi purtroppo non c'è più, ma che ha dato una svolta importante al mio percorso. Ringrazio i miei compagni di allenamento, della squadra e dello sci club, che hanno reso gli allenamenti e i raduni meno duri. Infine ringrazio tutti quelli che hanno creduto in me, anche quelli che non lo hanno fatto, per essere stati la mia forza. Con il cuore in mano scrivo queste parole e metto un punto a questo fantastico viaggio fatto di soddisfazioni, emozioni e sacrifici. Consapevole di aver imparato molto da questo percorso. Inizia un nuovo capitolo, tutto da scrivere. GRAZIE »

G.C.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore