/ Altri sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Altri sport | lunedì 09 luglio 2018, 11:29

Campioni del mondo di Green BQ: Rubado-Gonella, un binomio nato in casa LPM! (FOTO)

I due monregalesi, rispettivamente team manager e responsabile del campo di gara del sodalizio pallavolistico femminile di Serie A2, hanno conquistato il titolo iridato di bocce quadre sul manto erboso di Monastero di Vasco. Vi proponiamo le immagini più belle della kermesse catturate dall'obiettivo di Lorena Durante

I campioni del mondo di Green BQ (foto Lorena Durante)

I campioni del mondo di Green BQ (foto Lorena Durante)

Max ha 42 anni, Mariano 45. Sono entrambi originari di Mondovì ed entrambi lavorano per il "Puma". Il primo, infatti, è il team manager dell'LPM Pallavolo Mondovì, sodalizio femminile militante nel campionato di A2; il secondo, invece, è il responsabile del campo di gara durante le partite e, inoltre, dedica gran parte del suo tempo libero alle mansioni utili a rendere più efficienti gli allenamenti in palestra.

Ad accomunarli, tuttavia, non è solo la carriera: da sabato 7 luglio, infatti, la coppia Rubado-Gonella ha scritto la prima pagina di un nuovo capitolo di storia, quello relativo alla coppa del mondo di Green BQ ("bocce quadre sull'erba", per italianizzare), che i due amici monregalesi hanno sollevato sotto il cielo di Monastero di Vasco al termine di una cavalcata dai toni epici, che li ha visti prevalere sui 256 partecipanti iscritti ai 16 gironi eliminatori.

"Questo titolo mi ripaga delle fatiche e degli allenamenti fatti in questi anni - ha commentato a caldo un entusiasta Max Rubado -. Sinceramente non mi sentivo ancora pronto per competere su questa superficie, ma sabato ero in palla, anzi 'in quadro', e dopo le prime partite i meccanismi si sono oliati e tutto è filato per il verso giusto. Io e Mariano giochiamo in coppia da un biennio e c'è molto feeling tra di noi, ma entrambi non ci aspettavamo questo successo, a cui speriamo di farne presto seguire un altro: il 19 agosto, a Mondovì Piazza, ci saranno i campionati italiani, un appuntamento a cui teniamo moltissimo. Dobbiamo restare umili e prepararci al meglio per quest'impegno".

Raggiante anche Mariano Gonella: "È stata una bella giornata, trascorsa in compagnia di tanti amici - ha dichiarato -. Direi che io e Max abbiamo affrontato la kermesse con il giusto spirito, anche perché nelle bocce quadre la tecnica conta relativamente: si prova semplicemente a vincere e ci si crede fino in fondo, proprio come ci è accaduto poche ore fa e come ci auguriamo possa verificarsi il 19 agosto".

Gli iridati hanno sconfitto in finale 9-3 Davide Aimo e Maurizio Liboà, mentre la medaglia di bronzo è finita al collo dei giovani Nicolò e Mattia Baracco, che hanno superato per 9-5 Giuliano Aimale ed Edo Pincetti.

Non si sono invece neppure qualificati al tabellone finale i campioni d'Italia 2017 Diego Vacchetta e Marco Blua, mentre la coppia Marco Maschio-Manuel Vallati, dopo aver realizzato il primo cappotto di giornata (9-0) ed essersi così aggiudicata il metro di birra offerto da "Artebar", ha impattato violentemente contro la corazzata Rubado-Gonella negli ottavi di finale, uscendo quindi di scena.

Nulla da fare, infine, per le beniamine di casa Milly Palombaro e Alessandra Giaccone, arenatesi nella finale del quattordicesimo girone.

Estremamente soddisfatto il comitato organizzatore, che "ringrazia tutti i partecipanti e i numerosi spettatori. Un ulteriore ringraziamento va all'ASD Monastero di Vasco per la perfetta preparazione degli spazi di gioco, ad 'Artebar' per aver dissetato il comitato, alla macelleria 'Revelli', a 'Casa vacanze Bruno' e all'LPM Pallavolo Mondovì per i premi messi a disposizione. Diamo appuntamento alla sesta edizione del campionato italiano, in programma domenica 19 agosto".

Alessandro Nidi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore