/ Motori

Che tempo fa

Cerca nel web

Motori | giovedì 12 luglio 2018, 15:06

Rally: la coppia Giordano e Siragusa parteciperà al Rally della Lanterna

I due gareggeranno a bordo di una Peugeot 208 R2B

"E' una sfida per noi inedita sotto ogni aspetto che arriva nel momento clou della stagione". Non servono molti commenti per decifrare il messaggio di Matteo Giordano che, insieme alla moglie nonchè navigatore Manuela Siragusa, sarà in gara i prossimi 14 e 15 luglio al "34° Rally della Lanterna - 2° Rally d'Aveto".

A bordo di una Peugeot 208 R2B, preparata e gestita da FR New Motors in collaborazione con WRT, la coppia cuneese affronta un rally, tutto su asfalto, che si divide tra le province di Genova e Piacenza.

Il "Rally della Lanterna" è spezzato in due sia come giorni di gara, 4 prove speciali sabato e 3 domenica, sia come geografia; si tratta di una gara dai percorsi tortuosi, con numerosi saliscendi e diversi passaggi nei boschi, con altissime probabilità di asfalto sporco e viscido.

Al sabato due passaggi sulla "Ottone", 15 km in provincia di Piacenza, con una parte iniziale stretta e lenta, poi in salita, infine con una ripida discesa, mentre altri due tornate sono previste sulla "Montebruno", prova da poco più di 11 km con partenza presso il Santuario di Montebruno ed una serie di tornati ravvicinati nel tratto finale.
Il programma dell'evento organizzato da Asd Lanternarally prevede un ritrovo di tutti i partecipanti e gli addetti ai lavori nella serata di sabato a Santo Stefano d'Aveto, quartier generale del rally, mentre domenica saranno decisivi i tre passaggi sulla p.s. "Monte Penna" di 13.38 km: si tratta di una prova molto guidata che, dopo lo scollinamento al Passo del Chiodo, prevede una rapida discesa verso l'abitato di Casoni di Amborzasco.

Matteo Giordano è leader della classifica della Coppa Italia Prima Zona Trofeo Pirelli nel raggruppamento R2B con 8 punti di vantaggio su Mattia Giordano Barberis.
Sono in palio punti importanti e "l'obiettivo è quello di trovare un buon assetto per la vettura ed anche un buon ritmo di gara, possibilmente senza prendere grossi rischi per portare a casa quanti più punti possibili".

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore