/ Atletica

Atletica | 21 luglio 2018, 17:05

Corsa in montagna - A Tavagnasco l'ultima prova dei Campionati Italiani individuali, Bernard e Martin Dematteis lanciano la sfida

La Fidal presenta la gara di domenica 22 luglio. Alla manifestazione le categorie Assoluti, Promesse e Juniores

(foto alexis courthoud corsa in montagna)

(foto alexis courthoud corsa in montagna)

La 67esima edizione della Tavagnasco-Santa Maria Maddalena ai Piani domenica 22 luglio a Tavagnasco (Torino) ospita la seconda e ultima prova dei Campionati Italiani individuali di corsa in montagna Assoluti, Promesse e Juniores.

Il percorso “only up” dal ponte sul fiume Dora fino alla chiesa di Santa Maria Maddalena ai Piani rappresenta il decisivo epilogo tricolore, dopo la prima tappa su tracciato “up and down” disputata a Saluzzo  il 10 giugno.

Nella gara di apertura davanti a tutti Bernard Dematteis (Corrintime), Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe) e Martin Dematteis (Corrintime): i tre atleti sarebbero stati poi oro, argento e bronzo nello stesso ordine agli Europei di Skopje in Macedonia, per uno storico podio interamente azzurro, e sono anche i protagonisti annunciati di Tavagnasco, anche se in una prova di sola salita i valori potrebbero mutare. Possibili sfidanti i vincitori degli ultimi tre titoli mondiali long distance, ovvero Francesco Puppi (Atl. Valle Brembana) e Alessandro Rambaldini (Atl. Valli Bergamasche Leffe), quest’anno al bis iridato dopo il successo del 2016.

Tra le Promesse, assente Alberto Vender impegnato alla Snowdon Race, fari puntati su Henri Aymonod (Corrintime) e Matteo Bonzi (Atl. Valle Brembana).

In campo femminile, assente Alice Gaggi vincitrice a Saluzzo, la prova tricolore di sola salita potrebbe essere pane per i denti di Emma Quaglia (Cambiaso Risso Running Team Genova), ottima specialista per percorsi “only up” e già seconda nella prima tappa tricolore. Il cast della gara di Tavagnasco propone al via anche atlete di ottimo palmarès come Valentina Belotti (Atl. Alta Valtellina) ed Elisa Desco (Atl. Alta Valtellina), passando per Samantha Galassi (La Recastello Radici Group), Barbara Bani (Freezone) e Gloria Giudici (Freezone).

Tra le under 23 la vincitrice della prima prova è stata Lorenza Beccaria (Atl. Saluzzo).

Capitolo Juniores.

Naturale favorita della prova femminile è la campionessa europea Angela Mattevi (Atl. Valle di Cembra) e tra le possibili protagoniste anche le altre azzurrine oro a squadre in Macedonia, Alessia Scaini (Atl. Saluzzo) e Gaia Colli (Pont-Saint-Martin) oltre a Linda Palumbo (Atl. Clarina Trentino), reduce dai Mondiali under 20 su pista nei 3000 siepi.

In campo maschile Giovanni Rossi (As Lanzada), bronzo europeo di categoria, parte idealmente in pole position dopo il successo di Saluzzo.

La Tavagnasco-Santa Maria Maddalena ai Piani, organizzata dalla Podistica Valchiusella, è valida come terza prova della Mountain Classic Cup all’interno dell’EOLO FIDAL Mountain Running and Trail Grand Prix e anche come terza e ultima tappa dei Societari Assoluti e Juniores di corsa in montagna. Come nel 2006 accoglie la rassegna tricolore, che sarà indicativa per i prossimi Mondiali di sola salita a Canillo (Andorra, 16 settembre).

La corsa si sviluppa su 10,4 km con 1050 metri di dislivello positivo e fa parte del progetto “Montagna Tricolore”, promosso, patrocinato e sostenuto dalla Regione Piemonte con l’obiettivo di valorizzare la corsa in montagna e il territorio.

PROGRAMMA

Domenica 22 luglio 2018

Ore 08:50 Juniores Maschile, Senior 65+ M e F

Ore 09:00 Juniores Femminili

Ore 09:00 Promesse e Senior Femminili

Ore 09:40 Promesse e Senior Maschile

Premiazioni in località Piani di Tavagnasco a partire dalle ore 14:30

fidal

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium