/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | venerdì 10 agosto 2018, 08:30

Calcio Serie C: Il girone del Cuneo? Un vero rebus…

Il possibile blocco dei ripescaggi in serie B rischia di produrre un effetto domino anche in serie C. Il 22 agosto il mistero sarà svelato con la pubblicazione dei calendari. Ecco i possibili scenari nel girone che dovrebbe ospitare il Cuneo.

Andrea Rosso (Cuneo) in un'immagine della passata stagione (foto A.C. Cuneo 1905)

Quali saranno le avversarie del Cuneo nel prossimo campionato di serie C? Bella domanda! Anche un chiromante di questi tempi incontrerebbe delle difficoltà nel prevedere il futuro. Tanti i ricorsi ancora in piedi e tante le variabili per uno scenario ancora una volta caratterizzato dall’incertezza. La serie C non partirà di certo il 26 agosto, come previsto inizialmente. Bisognerà attendere ancora fino al prossimo al prossimo 22 agosto, quando la Lega di C svelerà finalmente i nuovi calendari.

A condizionare la formazione dei gironi c’è anche la guerra in atto tra Lega B e Figc sul numero delle squadre che parteciperanno alla prossima serie B. Novara, Catania e Siena, infatti, si sentono virtualmente ripescate in serie B, ma il presidente della Lega, Mauro Balata ha chiesto ufficialmente il blocco dei ripescaggi. Di parere contrario la Figc che ritiene che la serie B non possa essere ridotta a meno di 20 squadre e che per normativa federale la modifica del format debba avere almeno un anno di preavviso. Se Novara e Siena non venissero ripescate finirebbero molto probabilmente nel girone A, quello del Cuneo.

Situazione simile per la Virtus Entella, che spera ancora di essere riammessa in B al posto del Cesena, condannato in primo grado a scontare 15 punti di penalizzazione nel prossimo campionato per un caso di presunto doping amministrativo. La società bianconera, tuttavia, è già fallita e non si è iscritta in un campionato professionistico. Se la sentenza del TFN dovesse condannare il Cesena a scontare la penalizzazione nel campionato appena trascorso, l’Entella sarebbe riammessa in serie B. Alla finestra attendono anche Prato e Como, che dopo una prima bocciatura sperano ancora di essere ripescate in serie C.

Insomma un autentico caos. Il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, ha anticipato che la composizione dei gironi per il prossimo anno rispecchierà i criteri geografici della stagione precedente. Il Cuneo, dunque, salvo sorprese sarà inserito nel girone A, che comprenderebbe le squadre del nord-ovest, le sarde, le toscane, le due piacentine e forse anche le umbre. Appare difficile, ma non impossibile, che vengano inserite nel girone A un paio di formazioni lombarde. A questo punto, restando sempre nel campo delle ipotesi, proviamo anche noi di Campioni.cn a comporre il nuovo girone A, in attesa di scoprire quello ufficiale.

Il girone A, dunque, in caso dei ripescaggi di Novara e Siena, potrebbe vedere ai nastri di partenza queste squadre:

ALBISSOLA, ALESSANDRIA,  AREZZO, ARZACHENA, CUNEO, CARRARESE, VIRTUS ENTELLA, GOZZANO, GUBBIO, JUVENTUS B, TERNANA, LUCCHESE, OLBIA, PISA, PISTOIESE, PONTEDERA, PRO VERCELLI, PIACENZA, PRO PIACENZA.

Nel caso, invece, che Novara e Siena non vengano ripescate, ipotizziamo un girone di questo tipo:

ALBISSOLA, ALESSANDRIA, AREZZO, ARZACHENA, CUNEO, CARRARESE, VIRTUS ENTELLA, GOZZANO, JUVENTUS B, NOVARA, LUCCHESE, OLBIA, PISA, PISTOIESE, PONTEDERA, PRO VERCELLI, PIACENZA, PRO PIACENZA, SIENA.

 

 

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore