/ Sport invernali

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport invernali | lunedì 08 ottobre 2018, 13:05

Sci alpino - Si è spento l’ex campione “Cesco” Deflorian, innamorato dell’alta Valle Po e delle nevi di Crissolo

Deflorian si è spento domenica dopo una vita interamente dedicata alla sua grande passione, lo sci

Sci alpino - Si è spento l’ex campione “Cesco” Deflorian, innamorato dell’alta Valle Po e delle nevi di Crissolo

La chiesa di San Giovanni di Savigliano ospiterà mercoledì i funerali di Francesco “Cesco” Deflorian, ex campione di sci degli anni ’50-’60.

Deflorian si è spento ieri (domenica), dopo una vita interamente dedicata alla sua grande passione, lo sci.

Il figlio Paolo seguì le orme del padre, diventando un atleta della nazionale italiana ed allenatore della nazionale maschile del Canada.

Cesco Deflorian, specialità discesa libera, arrivò ad un passo dalle Olimpiadi invernali di Squaw Valley, nel febbraio del 1960. Nel saluzzese, oltre ad aver vissuto a Manta, era conosciutissimo per il forte legame con l’Alta Val Po.A Crissolo, Deflorian fu anche una di quelle figure cardine dell’allora stazione sciistica, che proprio agli inizi degli anni Sessanta iniziò a muovere i suoi primi passi.

Lo ricorda l’ex sindaco del paese, Aldo Perotti: “Arrivò qui a Crissolo dopo l’addio di Frigerio, il primo maestro e direttore della scuola di sci, negli anni di Giacomo Rei, di Paolo Perotti e di mio zio Giovanni Perotti. Allora era una stagione ricca di personaggi nelle nostre zone: non solo chi andava in montagna, ma anche chi metteva gli sci nei piedi. Fu un portatore di novità, rimasto sempre a Crissolo come direttore della scuola di sci, un ottimo sciatore, che proprio in alta Valle Po allenò anche Paolo De Chiesa. Un punto di riferimento per la stazione, per l’agonistica, di cui serbo sicuramente un buon ricordo. Portò a Crissolo anche il fratello Decimo. Cesco era una persona simpatica, alla mano”.


Proprio l’ex membro della “Valanga Azzurra” Paolo De Chiesa, sul suo portale internet, lo ricorda con affetto: “Sulle nevi di Crissolo conobbi Cesco Deflorian, uno sciatore straordinario: gli devo l’infinita passione per uno sport che continua ad essere la mia vita! Il mercoledì pomeriggio mi allenavo a Crissolo con l’adorato Cesco. I suoi consigli mi sono stati di grande aiuto anche in Coppa del Mondo quando, già affermato, di tanto in tanto sentivo il bisogno di una messa a punto”.

Parlare di Cesco Deflorian tra le fila dello Sci club Monviso equivale a nominare un’istituzione. – ricorda Davide Sola, attuale presidente dello Sci club – Era una garanzia, sempre disponibile per ogni nostra attività. Portò l’agonismo nel nostro Sci club, formando sugli sci intere generazioni di saluzzesi ed anche numerosi maestri.Dopo di lui venne Osvaldo Paschetta, che continuò il progetto dell’agonistica messo in piedi da Cesco. Lo ricordo lo scorso anno, in occasione del 60esimo di fondazione dello Sci club, quando con AdrianoRamella di Cuneo aveva allietato la serata con filmati delle sue imprese giovanili”.

Deflorian fu anche tra i precursori dello sci acrobatico, soprattutto in Valle Po. La disciplina nacque in Nordamerica, portata poi in Italia, nel 1969, dallo stesso Ramella insieme a Paolo Perotti.

Nel 1969, Deflorian vinse il primo Concorso di acrobazia durante il congresso dei maestri di sci italiani, per poi affermarsi anche a livello europeo.In Valle Po fu tra i primi ad affrontare il “salto mortale” sulle nevi di Crissolo.

Deflorian si è spento all’età di 80 anni. Era originario di Predazzo, in Val di Fiemme. Il rito esequiale verrà celebrato alle ore 10.30 di mercoledì.

nicolò bertola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore