/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | giovedì 11 ottobre 2018, 12:19

Virtus Busca cala il poker con il Valle Stura

Reazione d’orgoglio per i gialloneri, contro il Valle Stura i ragazzi di Mister Bima

Virtus Busca cala il poker con il Valle Stura

Virtus Busca-Valle Stura 4-0 (1-0) 23’ Bodrero (VB); 54’ Chiari (VB); 63’ Vlad (VB); 76’ Risso (VB). Arbitro Sig. F. Pascali sez. Pinerolo

Virtus Busca: Clerico; Fino (Ramello); Vlad; Bonetto; Bessone; Demichelis; Melifiori (Pignatta); Gregorio (Falcone); Chiari (Risso); Bodrero; Lleshi (Rotolone). Allenatore Sig. Bima Luca. A disposizione: Ansaldi; Ramonda; Obertino; Isoardi

Valle Stura: Dolce; Perona; Ghibaudo; Bima D.; Andreis; Fantino; Rostagno; Ferrero; Toretta; Melchio; Sfrondato. Allenatore Sig. Filiputti D. A disposizione: Bernardi; Rinaldi; Giraudo; Drammissino; Spizzamiglio; Isoardo; Ciri.

Reazione d’orgoglio per i gialloneri, contro il Valle Stura i ragazzi di Mister Bima scendono in campo determinati a riscattare lo scivolone di Roata Chiusani e grazie ad una partita giocata bene, con alcune giocate spettacolari, centrano ampiamente l’obiettivo.

I padroni di casa, stasera in biancoverde, partono subito forte, al 2’ dopo una galoppata sulla fascia sx, Vlad centra in area, il portiere in tuffo smanaccia e sulla ribattuta Lleshi calcia prontamente, ma il suo marcatore riesce a deviare la sfera in angolo. Al 6’ tenta la grande giocata Max Chiari, colpo di tacco al volo, ma il portiere ospite non si lascia sorprendere e con un colpo di reni la alza sulla traversa, passa un minuto e Bodrero calcia forte dal limite, ancora Dolce a deviare in corner. Gli ospiti si fanno vivi dalle parti di Clerico al 15’, ripartenza veloce e traversone pericoloso in area, nessuno la tocca e la palla sfila sul fondo, brivido.

Al 23’ il goal del vantaggio con un azione da manuale Virtus, tre tocchi con assist finale di Bonetto per Bodrero che controlla fuori area e di controbalzo lascia partire un missile che si infila alle spalle di Dolce.

Il Valle Stura risponde con una punizione dal limite alta sulla traversa al 27’, poi è ancora Virtus, al 32’ Lleshi riesce a girare da terra sottoporta, la palla è alta sulla traversa. Al 39’, davanti all’area scivola Bessone, regalando palla e strada a Melchio, il cui tiro dal limite, viene respinto da un attento Clerico, recupera in area Rostagno che calcia a lato.

Altra discesa sulla corsia sx di Vlad al 42’, entra in area e lascia partire una sassata, il portiere ospite respinge ancora, poi proprio al 45’, il direttore di gara assegna una punizione dal limite dell’area buschese agli ospiti, (che recriminano il rigore), il tiro finisce alto di poco sulla traversa, quindi tutti negli spogliatoi.

La ripresa si apre con la Virtus ancora in avanti, al 4’ bella girata di Lleshi  fuori di poco, al 9’ raddoppio buschese, difesa ospite sorpresa da una punizione da metà campo, la parabola finisce in area piccola e Chiari di testa è il più lesto a correggerla in rete. Il Valle Stura risponde al 15’, un tiro deviato fortuitamente da Demichelis, diventa insidioso per Clerico, ma il portiere si dimostra reattivo ed in tuffo respinge il pericolo. I padroni di casa giocano davvero bene, al 18’ scambio Bonetto-Bodrero, taglio in area per l’accorrente Vlad che con un potente diagonale fa secco Dolce, gran goal e 3 a 0. Mister Bima decide di fare turn-over, dentro la linea verde: Ramello, Pignatta, Risso e Rotolone.

Al 25’ i biancorossoblu ci provano ancora, ma Clerico stasera si dimostra insuperabile, poi al 31’ è il neo entrato Risso a trovare il suo primo goal in giallonero, recupera palla sulla trequarti, vince due contrasti, supera il portiere in uscita e da posizione defilata la mette sul secondo palo, poi sotto la tribuna a festeggiare con i tifosi al seguito. Poco dopo esordisce con la Virtus anche Falcone, finalmente guarito dagli acciacchi di inizio stagione, al 36’ occasionissima per Bodrero, servito da Risso e solo in area si fa chiudere dal portiere che la mette in angolo. Sul corner svetta ancora Risso che inzucca di testa, la palla viene spazzata via da un difensore sulla linea, ancora Risso in pieno recupero, servito da Bodrero, calcia in area un diagonale che si spegne a fil di palo, poi il triplice fischio.

Partita divertente, corretta e con momenti di bel calcio, i buschesi la vincono meritatamente, dimostrandosi squadra, ora venerdì esame di maturità a Moretta, contro quell’Atletico che sconfisse i gialloneri nella finale play off di due stagioni fa.

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore