/ Altri sport

Altri sport | 20 ottobre 2018, 11:51

Roata Chiusani - Serata del Panathlon Club Cuneo dal titolo “L’etica del giornalismo sportivo - in ricordo di Pinin Callipo”

Ricordata la figura di "Pinin" Callipo...

Roata Chiusani - Serata del Panathlon Club Cuneo dal titolo “L’etica del giornalismo sportivo - in ricordo di Pinin Callipo”

Si è svolta a Roata Chiusani, presso il ristorante "Il Picchio Rosso", la serata del Panathlon Club Cuneo dal titolo “L’etica del giornalismo sportivo - in ricordo di Pinin Callipo”: erano presenti i giornalisti Flavio Becchis (direttore di Universo Nordico), Lorenzo Francesconi (direttore del Corriere di Saluzzo), Lorenzo Tanaceto (giornalista de La Stampa), e Martino Villosio (giornalista del telegiornale regionale RAI del Piemonte).

Il Presidente Giovanni Mellano, con il Past President Enzo Lotti ed il Socio Adalberto Rava, hanno appuntato alla giacca di Fabrizio Saglietto, allievo di Rava nelle arti marziali, il distintivo d’oro per i dieci anni di partecipazione al Sodalizio, ed i Soci Bruno Giordano e Dario Rinaudo hanno ha presentato il nuovo socio Giacomo Pellegrino, Presidente Provinciale della FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva e attività subacquee).

Flavio Becchis ha introdotto la serata toccando alcuni temi legati alla deontologia del giornalista e all’importanza di fare giornalismo consapevole e responsabile. Ha raccontato la sua esperienza nel mondo dello sci nordico, che lo vede impegnato da quattro anni con la rivista mensile Universo Nordico e con la Fisi (Federazione Italiana Sport Invernali) di Milano come addetto stampa della Coppa Italia di sci di fondo e di skiroll.

Lorenzo Francesconi ha preso la parola ed ha esposto alcuni fatti legati al suo operato che si sono intrecciato con il tema della serata. Martino Villosio, da un paio di anni collaboratore con la Rai di Torino, ha argomentato sull’utilizzo della terminologia medica legata al giornalismo sportivo.

L’ultimo intervento è stato condotto da Lorenzo Tanaceto, che ha ricordato la figura di “Pinin” Callipo, definito padre di molti giornalisti sportivi cuneesi. Ha raccontato alcuni aneddoti di come “Pinin” si documentava su qualsiasi evento sportivo e di come considerava tutti gli sport allo stesso modo.

La nipote Eva Callipo ha ringraziato il Panathlon Club Cuneo per aver voluto ricordare suo zio, che molto ha fatto per lo sport della provincia di Cuneo. Infine il Panthlon Club Cuneo ha consegnato una targa ad Eva Callipo per ricordare la serata.

cs

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium