/ Basket

Basket | 22 ottobre 2018, 12:30

Basket, serie D: infermeria piena e tabellino scarso, scivolone della GF contro Sagrantino

La formazione casalinga tiene lontani i ragazzi di coach Arese di ben 32 lunghezze: match da dimenticare

Giaccone

Giaccone

SAGRANTINO – GF 83-51

Parziali: 17-9, 19-16, 28-8, 19-18

GF: Marengo 7, Caldarone 6, Bottero 4, Cerutti 4, Sabena 6, Pautasso 2, Giacone 11, Lieto 7, Fissore 4.

All. Arese

Venerdì 19 la Gf è impegnata in trasferta, a Collegno, contro Sagrantino e sono chiamati al riscatto dopo la sconfitta con Reba.

L'infermeria è ancora affollata in casa Gators e coach Arese deve fare a meno di suo figlio Daniele, out dopo il colpo subito nel finale della partita con Reba, Nasari, nuovamente dolorante al ginocchio, Botto, che sta recuperando dal problema alla schiena. Inoltre, per motivi di lavoro, anche Ambrogio e Missenti non sono disponibili. La Gf parte quindi con un quintetto inedito, con Bottero in cabina di regia, Caldarone e Lieto nel reparto guardie e Giacone e Marengo sotto canestro.

Sagrantino parte subito forte, guidato da Calzavara e Terrana, la Gf si affida soprattutto al tiro da fuori, con Lieto e Caldarone, ma le conclusioni si infrangono sul ferro e Sagrantino scava il primo break. A Giacone vengono fischiati tre falli nel giro di pochi minuti e coach Arese getta nella mischia capitan Sabena che trova un buon canestro dalla distanza, ma poco dopo subisce un colpo al volto che lo limiterà per il resto della partita.

Il primo quarto si chiude con Sagrantino avanti di 8 punti.

Nel secondo quarto i padroni di casa allungano ancora, guidati da Spinoso, abile a farsi trovare libero sugli scarichi e mortifero da tre punti; i Gators concedono troppi rimbalzi offensivi e conseguenti secondi tiri; Bottero e Cerutti provano a coinvolgere Marengo nei giochi offensivi e il lungo biancoverde trova alcuni buoni canestri da sotto, ma il gioco degli alligatori non è fluido e si affida troppo spesso ad iniziative personali più che alle collaborazioni di squadra.

Si arriva così al riposo lungo sul punteggio di 36-25.

Al rientro dagli spogliatoi coach Arese predica calma, e invita i suoi a ripartire dalle cose semplici e dalla difesa, ma il canestro sembra stregato, Sagrantino continua a fare canestro da ogni posizione, e gli alligatori alzano troppo presto bandiera bianca. Lieto e Giacone provano a prendere qualche iniziativa in penetrazione, riuscendo a trovare qualche punto, ma non basta per rimettersi in scia, perchè i torinesi continuano ad esprimere un bel gioco, approfittando di ogni errore della Gf.

Nell'ultimo quarto la frustrazione dei Gators si traduce in proteste troppo accese, che portano a diversi falli tecnici e alle espulsioni di coach Arese, di Nasari e di Giacone. I conseguenti tiri liberi chiudono definitivamente la partita, che si chiude sul punteggio di 83-51.

"Partitaccia - commentano in casa Gators - purtroppo non siamo mai stati in partita e abbiamo fatto l'errore di innervorsirci e protestare troppo. Ci manca fluidità in attacco, ma soprattutto dobbiamo ritrovare la nostra difesa e lo spirito combattivo che ci ha sempre contraddistinto. Stasera abbiamo concesso troppi secondi tiri e abbiamo perso troppi palloni. In settimana dobbiamo lavorare duramente, perchè venerdì prossimo con Piossasco ci aspetta un'altra partita durissima."

Prossimo incontro: venerdì 26 ottobre, ore 21.15 Gf - Piossasco (Palazzetto dello sport, via Giolitti, 9, Savigliano)

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium