/ Arti marziali

Arti marziali | martedì 06 novembre 2018, 14:23

Casinò Fight Night: primo match internazionale vinto per Simona Di Dio Martello del team X1 Boxing Bra

Il 3 novembre al Gran Casinò di Lucerna si è svolto il Casinò Fight Night

Casinò Fight Night: primo match internazionale vinto per Simona Di Dio Martello del team X1 Boxing Bra

Prima match internazionale con vittoria per l'atleta braidese Simona Di Dio Martello del team X1 BOXING BRA.

Il 3 novembre al Gran Casinò di Lucerna si è svolto il Casinò Fight Night: oltre alla braidese c'erano altri atleti italiani, provenienti da Genova e da Biella.

Dopo un anno e mezzo lontano dal ring a causa di infortuni vari, Simona si è trovata a combattere un match 3x2  PRO (senza protezioni) contro l'atleta di casa Angela Stoicova del Team TKBC.

1° ROUND: Sotto consiglio dell'allenatore Defenu Alessandro la Di Dio Martello è partita subito all'attacco portando combinazioni di boxe e calci medi al fegato; la Stoicova provava a rispondere con colpi alle gambe che l'atleta braidese riusciva a parare; dopo qualche scambio Simona colpisce l'atleta di casa con un calcio al fegato che accusa il colpo. Alzando ulteriormente il ritmo metteva in seria difficoltà l'avversaria in quanto andava contata per difesa passiva dando la schiena all'italiana nonostante l'arbitro abbia fatto finta di niente.

2° ROUND: Piu' aggressiva la Stoicova ma la Di Dio Martello non si faceva impressionare e rispondeva con ottime combinazioni di boxe.

3° ROUND: L' atleta svizzera dopo un inizio aggressivo subiva di nuovo le combinazioni dell' italiana che non le lasciava più spazio. A metà dell'ultima ripresa la Stoicova  appariva stanca come la Di Dio Martello; dietro consiglio dell'allenatore Defenu, Simona recuperava il fiato calando il ritmo ma costantemente in attacco.

Vittoria con verdetto unanime per l'italiana. Molto contenti gli allenatori di Simona per il risultato e per la performance e  merito alla Stoicova per non aver mai mollato in tutti i round.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore