/ Ciclismo

Che tempo fa

Cerca nel web

Ciclismo | domenica 25 novembre 2018, 09:31

Vincenzo Nibali racconta le sue scalate da “squalo” al “Nuovi Mondi” Festival

Giovedì 29 novembre alle ore 21 evento al Pala Ubi Banca di Cuneo. Biglietti ancora disponibili

Vincenzo Nibali racconta le sue scalate da “squalo” al “Nuovi Mondi” Festival

Giovedì 29 novembre alle ore 21, presso il Pala Ubi Banca di Cuneo (via Aldo Viglione, 1), serata ricca di emozioni, filmati, confessioni, progetti, paure e sogni con il grandissimo Vincenzo Nibali, che si racconterà a Paolo Viberti in un evento imperdibile e indimenticabile dal titolo “Le scalate dello squalo di montagna”.

Protagoniste dell’evento non saranno solo le vittorie e le imprese compiute in sella, ma anche il Vincenzo privato, la sua vita personale, alla scoperta dell’uomo e dei suoi sogni.

I biglietti (7 euro) sono acquistabili presso: Bar Corso (corso Nizza 16, Cuneo); Bar Edelweiss (corso Nizza 66, Cuneo); Bar Apotheke (via Roma 19, Cuneo); Cicli Mattio (via Donatori di sangue 1, Piasco); Libreria “La montagna” (via Paolo Sacchi 28, Torino).

Tutte le informazioni sul programma del “Nuovi Mondi” Festival si trovano sul sito Internet  www.nuovimondifestival.it.

L’evento è stato ideato e organizzato dall’associazione culturale Kosmoki all’interno del “Nuovi Mondi” Festival 2018 grazie anche a  Sergio Trossarello, che dopo aver portato il Giro d’Italia in provincia di Cuneo ha reso possibile la serata con Nibali, che si svolge in collaborazione con l’anteprima del “Cuneo Montagna Festival”.

Lo “Squalo dello Stretto”, come è soprannominato Nibali per il suo modo di correre sempre all’attacco e per le origini messinesi, ha un legame particolare con la provincia di Cuneo, in quanto nel giugno 2016 fece l’impresa che gli valse la vittoria del suo secondo Giro d’Italia, conquistando la Maglia Rosa nella durissima tappa con arrivo in salita ai 2.000 metri di quota del Santuario di Sant’Anna di Vinadio.Professionista dal 2005, Nibali è un corridore completo, con doti da scalatore, discreto a cronometro e ottimo discesista.

È uno dei sette ciclisti (il secondo italiano dopo Felice Gimondi) ad aver conquistato almeno un’edizione di tutti i tre Grandi Giri, avendo vinto la Vuelta a España nel 2010, i Giri d’Italia nel 2013 e nel 2016 e il Tour de France nel 2014. È anche uno dei quattro corridori (insieme a Merckx, Hinault e Gimondi), ad avere vinto i tre grandi giri e due classiche monumento diverse: si è infatti aggiudicato il Giro di Lombardia due volte, nel 2015 e nel 2017; una Milano-Sanremo, nel 2018; due campionati italiani in linea, nel 2014 e nel 2015; due volte la Tirreno-Adriatico, nel 2012 e 2013. In totale è salito dieci volte sul podio dei tre grandi giri.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore