/ Volley

Volley | 22 gennaio 2019, 22:36

Volley A2 Femminile: “Verona…il Puma sta arrivando!”. La Lpm Bam Mondovì supera Marignano 3-1 e vola in Finale!

Le ragazze di Delmati superano in semifinale la Omag San Giovanni in Marignano per 3-1 e accedono alla finalissima di Verona del prossimo 3 febbraio. Domani si conoscerà l’avversario. Grande serata per le centrali Tonello e Rebora

una immagine del match (foto Guido Peirone)

una immagine del match (foto Guido Peirone)

SEQUENZA SET: (34-36; 25-21; 25-14; 25-21)

“Trema Giulietta, il Puma sta arrivando!” La Lpm Bam Mondovì compie una nuova impresa e per il secondo anno consecutivo si regala la Finalissima di Coppa Italia Samsung Galaxy di serie A2, in programma il prossimo 3 febbraio a Verona. Le ragazze di Delmati, seppur in rimonta, sono riuscite ad avere la meglio (3-1) di un avversario ostico come la Omag San Giovanni in Marignano, giunta a Mondovì con il chiaro intento di strappare la finale di mano alle pumine. Ma Biganzoli e compagne questa sera hanno dimostrato di volere a tutti i costi la finalissima.

Una prestazione tutta cuore e grinta con un unico obiettivo, quello di regalare alla società e ai tifosi monregalesi la prosecuzione di un sogno. Questa sera, inoltre, la Lpm ha consumato la sua fredda “vendetta” sportiva, visto che proprio il San Giovanni in Marignano, tra le cui fila giocava Elisa Zanette, lo scorso anno conquistò la Coppa Italia sconfiggendo la Lpm nella finale di Bologna. Le romagnole, dunque, per quest’anno tornano a casa a mani vuote, mentre per Mondovì, come per una finale di Miss Italia, il “sogno continua”. Domani le monregalesi scopriranno quale sarà l’avversario che il 3 febbraio contenderà la conquista della Coppa Italia alle monregalesi.

Domani sera, infatti, è in programma l’altra semifinale, quella tra la Canovi Sassuolo e la Itas Martignacco. Oggi, però, è il giorno di festeggiare questa vittoria. Un successo che ha visto tutta la squadra dare il proprio contributo. Un plauso a parte, tuttavia, lo meritano le due centrali, Sofia Rebora (17 punti) e Viola Tonello (16), tornata a giocare a livelli molto alti. Bene anche il resto della squadra, con Biganzoli (12) e Zanette (24 pronte a graffiare sotto rete. Insomma, una prova maiuscola, per un biglietto per la finalissima di Verona più che meritato.

PRIMO SET: Parte bene la Lpm, che dopo una doppia fast di Viola Tonello si porta sul 4-2. La formazione romagnola si riprende rapidamente conquistando tre punti consecutivi. Dopo l’errore alla battuta della Battistoni si torna in assoluta parità sul 8-8. La tensione si fa sentire, ripercuotendosi su alcuni errori grossolani commessi da entrambe le squadre. Le pumine tornano a spingere sull’acceleratore e grazie a due ace di Sofia Rebora tornano avanti sul 12-9. Controsorpasso di Marignano, che prima approfitta di un errore in pipe della Zanette e poi piazza con la Saguatti il punto del 13-14. Visibilmente contrariato coach Delmati, che chiama il primo time-out della serata. Gli effetti sono quelli sperati, visto che dopo un morbito pallonetto della Zanette, le padrone di casa vanno sul 18-17. Si torna in parità sul 21-21, ma l’equilibrio dura poco, visto che la fast della Manfredini termina out e la Lpm guadagna due preziosi punti di vantaggio andando sul 23-21. Le ragazze di Delmati, però, si lasciano recuperare sul più bello, portando l’esito del set ad interminabili vantaggi. Alla fine la spuntano le ospiti, che riescono a chiudere il parziale sul 34-36, per un’autentica doccia fredda per le pumine.

SECONDO SET: La risposta della Lpm non tarda ad arrivare e le pumine vanno subito sul 3-0. Primo tempo vincente di Viola Tonello e vantaggio monregalese che aumenta sul 5-1. Il pallonetto della Fairs termina out e il Puma resta a+4 sul punteggio di 11-7. Sul 13-8 arriva il time-out di Saja. Si torna in campo e le romagnole rosicchiano due punti. Ancora Tonello protagonista e Mondovì avanti sul 14-10. Sofia Rebora alza il muro e porta a casa due punti fondamentali che consentono alla Lpm di tentare la fuga sul 18-12. Con la Fairs in battuta le romagnole riescono a mettere in serie difficoltà la ricezione monregalese e così Marignano torna a fare paura sul 21-18. Coach Delmati non può fare altro che chiamare il time-out. Si torna in campo e dopo un doppio errore in attacco delle ospiti, la Lpm torna a +4 sul punteggio di 23-19. Nel finale è Federica Biganzoli la protagonista: il Capitano, prima mette a terra il punto del 24-21 e subito dopo conquista anche il punto che decide il set sul definitivo 25-21.

TERZO SET: Buona partenza delle pumine anche nel terzo set, con la Lpm avanti 5-3. Il primo tempo della Tonello porta Mondovì avanti sul 10-6. Sul punteggio di 11-6 coach Saja è costretto ad affidarsi al time-out. Questa volta, però, il trend non cambia e le monregalesi ne approfittano per scappare via sul 16-9 grazie ad una Viola Tonello in gran spolvero. Ormai la Lpm è un treno inarrestabile e grazie al muro di Sofia Rebora Mondovì doppia le avversarie sul 20-10 intravedendo all’orizzonte la conquista del terzo set. E’ Biganzoli a piazzare il punto vincente per il definitivo 25-14, per un set completamente a senso unico.

QUARTO SET: Si riparte con il vantaggio della Lpm, che sfrutta la buona vena di Viola Tonello per portarsi subito sul 4-2. Reagisce Marignano, che dopo l’ace della Fairs e l’attacco vincente della Saguatti ribalta il punteggio portandosi sul 4-6. Arriva puntuale la richiesta di time-out di Davide Delmati. Dopo l’errore in battuta della Tonello il vantaggio delle romagnole sale a +3. Break delle monregalesi, che sfruttano qualche incertezza delle ospiti per raggiungere la parità sul 10-10. Le pumine volano sulle ali dell’entusiasmo e si portano addirittura in vantaggio sul 12-10. Le padrone di casa giocano con grande attenzione e dopo la fast di una instancabile Viola Tonello la Lpm si porta avanti sul 20-16. E' il prologo della vittoria per Mondovì, che giunge poco dopo grazie al definitivo 25-21. E ora tutti a Verona!

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium