/ Volley

Volley | 03 febbraio 2019, 17:16

Volley A2/F: Cocente delusione per la Lpm Bam Mondovì...il sogno della prima Coppa Italia sfuma al tie-break!

Brutta sconfitta per la Lpm Bam Mondov', piegata al tie-break dalla Canovi Sassuolo. Tanta delusione per i 500 tifosi monregalesi che pregustavano una storica vittoria in rimonta

Volley A2/F: Cocente delusione per la Lpm Bam Mondovì...il sogno della prima Coppa Italia sfuma al tie-break!

SEQUENZA SET: (25-23; 17-25; 16-25; 25-18; 15-17)

Una sconfitta che fa male, molto male. La Lpm Bam Mondovì viene battuta in finale dalla Canovi Coperture Sassuolo per 3-2, al termine di una gara spettacolare e dall'epilogo imprevedibile. Dopo una bellissima rimonta, le pumine sembravano avere in tasca il match, ma alcune imprecisioni e soprattutto la caparbietà delle emiliane ha cambiato la storia di questa Finale. La Coppa va a Sassuolo, trascinato da una Josephine Obossa strepitosa. Il Puma ha giocato a fasi alterne, sicuramente al di sotto delle proprie possibilità. Migliore in campo delle pumine Elisa Zanette, anche se questo non è bastato a portare a Mondovì la Coppa Italia. Grande delusione per i 500 tifosi monregalesi, che dal primo all'ultimo minuto della contesa ha incitato la propria squadra.

PRIMO SET: Rompe il ghiaccio la schiacciata vincente di Sofia Rebora, che porta in dote il primo punto della contesa. Arriva rapido controsorpasso di Sassuolo, che si porta a condurre per 3-1. Con Zanette in battuta la Lpm ottiene un break di tre punti. La battuta della Squarcini mette in difficoltà la ricezione del Puma. Dopo un errore in attacco di Sofia Rebora e un muro della Crisanti sulla Zanette arriva il massimo vantaggio di Sassuolo sul 6-10. Vantaggio che poco dopo sale di 5 lunghezze. Le emiliano non concedono praticamente nulla e il distacco resta invariato sul 10-15. Sul punteggio di 12-17 coach Delmati decide che è giunto il momento di chiedere l’unico time-out a disposizione per il set. Il video-check restituisce un punto prezioso alla Lpm, che dal possibile 13-19 si ritrova poco dopo sul 16-18. Il set improvvisamente cambia volto con le rossoblù che recuperano punto su punto. Il muro della Zanette affievolisce ancora di più le distanze, con il Puma ad un solo punto dalle avversari sul 18-19. Il punto della parità lo conquista capitan Biganzoli. La Lpm è un treno in corsa grazie soprattutto ad una difesa all’altezza della situazione. E così arriva addirittura il vantaggio delle monregalesi sul 20-19. Sull’errore in battuta della Obossa arriva il primo set-point per le ragazze di Delmati sul 24-23. Il Puma sfrutta a dovere la chance a disposizione grazie all’attacco della Schlegel che chiude il primo parziale sul 25-23.

SECONDO SET: Riparte male la Lpm, che si fa trovare impreparata in avvio del secondo parziale concedendo i primi tre punti alle emiliane. La Obossa diventa protagonista a rete e Sassuolo tenta una mini fuga sul 2-7. Le pumine ancora non riescono a trovare la quadratura giusta e dopo l’attacco vincente della Crisanti la Canovi vola sul +7, con il tabellone che indica il punteggio di 3-10. Attacco vincente di Sofia Rebora, ma le emiliane restano abbondantemente avanti. Ancora qualche errore di troppo nelle pumine e la Canovi ne approfitta per prendere il largo sul 10-18. L’ace della Squarcini permette a Sassuolo di doppiare le monregalesi su un sorprendente 10-20. Ancora una richiesta di videocheck per la Lpm, che ottiene il maltolto e prova una difficilissima rimonta. Il Puma conquista sei punti consecutivi mettendo pressione alle avversarie. Sassuolo torna a macinare punti allungando nuovamente sul 16-23. Sul punteggio di 17-24 la Canovi guadagna 7 palle per chiudere il parziale, ma è sufficiente la prima per sancire il pareggio dei set per il definitivo 17-25.

TERZO SET: Primo punto conquistato con i denti dalla Lpm, grazie ad un attacco vincente di capitan Biganzoli. Dopo l’errore della Tonello il punteggio torna in parità sul 4-4. Sottorete la Obossa si dimostra irresistibile e arriva il primo vantaggio di Sassuolo sul 6-7. Momento di difficoltà per la Lpm, che consente alla avversarie di andare sul 7-10. Arriva puntuale la richiesta di time-out di coach Delmati. La breve sosta non sortisce gli effetti sperati, visto che Sassuolo scappa nuovamente via sul 9-15. Arriva il ventesimo punto di una scatenata Obossa per il 10-19. Il muro delle emiliane consente di portare Sassuolo a +9 sul 13-22. Il punteggio arriva sul 15-24 per nove setball a disposizione della Canovi. Al secondo tentativo le neroverdi ottengono il punto del definitivo 16-25.

QUARTO SET: Ace in avvio della Biganzoli, che poi sbaglia la battuta seguente rimettendo in equilibrio il punteggio. La Schlegel trova un varco vincente e la Lpm va sul 3-1. Ancora un ace per la Lpm, questa volta della Tonello, e monregalesi avanti sul 5-1. Attacco vincente della Zanette e massimo vantaggio Mondovì sul punteggio di 7-2. Buon momento del Puma, che allunga il vantaggio andando sul 11-4. Muro vincente delle neroverdi e vantaggio monregalese che si affievolisce leggermente. La Lpm torna a spingere sul pedale dell’acceleratore e dopo l’attacco della Zanette il tabellone indica 18-10 per le pumine. L’intervento del videocheck conferma un punto di Sassuolo, che resta a sei lunghezze dalle monregalesi. La Zanette regala il punto del 24-18, per ben sei setball. Al primo tentativo la Lpm chiude i conti sul 25-18, portando il match al tie-break.

TIE-BREAK: Primi due punti conquistati dalla Schlegel per il 2-0 Mondovì. Accorciano le avversarie grazie all’errore in battuta della Lpm. Uno dei rarissimi errori sottorete della Obossa porta il punteggio sul 4-2. Break monregalese e pumine avanti 6-2. Si va al cambio campo con Mondovì avanti 8-3. Sassuolo non ci sta e rosicchia un punto alle monregalesi. Ancora un punto conquistato da Sassuolo che si avvicina a -3 sul punteggio di 11-8. Le emiliane si avvicinano pericolosamente sul 12-10. Il finale è al cardiopalma con diversi interventi del videocheck da ambo le parti. Sassuolo insiste e raggiunge la parità sul 13-13. Sofia Rebora guadagna un matchpoint, prontamente annullato dalla Obossa. La scena si capovolge e questa volta è Sassuolo ad avere la possibilità di portare a casa la Coppa. La Biganzoli toglie le castagne dal fuoco riportando il match sul 15-15. Alla fine Sassuolo riesce a piazzare la zampata vincente per il definitivo 15-17.

 

LPM BAM MONDOVI’: 1) Mandrile; 2) Bovolo; 3)Valpiani; 6) Schlegel; 7) Tonello; 8) Angelini; 9) Zanette; 10) Midriano; 11) Ambrosio; 12) Biganzoli; 13) Valli; 15) Rebora; 17) Agostino. 1° Allenatore: Davide Delmati; 2° All. Claudio Basso.

CANOVI COPERTURE SASSUOLO: 2) Bordignon; 3) Bici; 4) Crisanti; 5) Squarcini; 7) Mambelli; 9) Martinelli; 10) Lancellotti; 11) Obossa; 12) Joly; 13) Zardo; 14) Galletti; 15) Kosareva; 18) Gatta. 1° Allenatore: Enrico Barbolini; 2° All. Tommaso Zagni.

ARBITRI: Maurina Sessolo; Antonella Verrascina.                                                          

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium