/ 

| 14 febbraio 2019, 13:00

Bardonecchia, 37° “Pinocchio sugli sci”

Sabato 16 e domenica 17 febbraio la selezione zonale aperta ai giovani atleti tesserati dagli 8 ai 15 anni per gli Sci Club della Citta Metropolitana di Torino

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

La selezione zonale di Bardonecchia del 37° Pinocchio sugli sci, una delle più interessanti e prestigiose gare di sci giovanile italiane, con una fase finale internazionale, organizzata in collaborazione con l’ASD Colomion, è aperta agli sciatori delle categorie Baby, Cuccioli, Ragazzi ed Allievi, dagli 8 ai16 anni, tesserati per gli sci club della Città Metropolitana di Torino, già provincia di Torino.

La prevista numerosa partecipazione ha consigliato gli organizzatori della selezione di Bardonecchia di distribuire le gare, tracciate lungo la pista n.23 Olimpica del Melezet, con al via ogni giorno, più di 450 sciatori, in due giorni: sabato 16 e domenica 17 febbraio.

Inizio ore 9.30 e premiazioni al termine delle singole gare in zona traguardo. I migliori classificati nella due giorni di competizioni di Bardonecchia prenderanno parte, di diritto, alla finale e selezione nazionale della manifestazione, in calendario dal 30 marzo al 3 aprile all’Abetone (Pistoia), con la possibilità di accedere alle successive fasi internazionali .

Che cos’è il “Pinocchio sugli sci”. Una gara nazionale di sci alpino dedicata ai giovani sciatori di tutta Italia dagli 8 ai 15 anni, è articolato in 24 selezioni invernali zonali, in programma da gennaio a marzo,in alcune delle più prestigiose località sciistiche italiane con Finali Nazionali e, successive Finali Internazionali, in calendario all’Abetone (Pistoia) dal 30 marzo al 6 aprile 2019L’importante rassegna sportiva invernale giovanile, nata nel 1983 per celebrare i 100 annidi Pinocchio.il celebre "burattino" collodiano, è stata ideata con il contributo dello Sci Club di Pescia (Pinocchio Pescia) con il contributo della Fondazione di Collodi e gli Enti turistici del territorio con l'obiettivo di unire tre aspetti: turistico, sportivo e culturale.

Con la sua terza edizione, il "Pinocchio sugli Sci", da gara nazionale giovanile inserita nel calendario ufficiale della FISI, fece un ulteriore salto di qualità diventando gara internazionale iscritta nel calendario ufficiale nella Federazione Internazionale Sci, fra le grandi classiche dello sci alpino giovanile mondiale.

Le selezioni zonali italiane programmate da gennaio a marzo, lungo l’arco alpino ed appenninico sono passate, dalle iniziali10, isole comprese, per arrivare alle attuali24, con alcune novità quali il "Villaggio di Pinocchio" sempre più completo e divertente.

Prestigioso l’Albo d’Oro. Fra i suoi vincitori troviamo, infatti, tra gli altri, molti dei protagonisti, italiani e stranieri, dei Giochi Olimpici e dei Mondiali FIS, quali Deborah Compagnoni, Lara Magoni, Morena Gallizio, Sabina Panzanini, Daniela Ceccarelli, Jure Kosir, Urska Hrovat, Karen Putzer, Matteo Nana, Janica Kostelic, Werner Heel, Nadia ed Elena Fanchini, Tina Maze, Elisabeth Goergl, Patrick Staudacher, Max Blardone, Davide Simoncelli, Federica Brignone, Giuliano Razzoli, Nicole Gius, Peter Fille tanti altri sciatori italiani e stranieri che già fanno parte del "circo bianco" internazionale.

R.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium