/ Volley

Volley | 09 marzo 2019, 22:43

Volley A2 Femminile: Ancora un "black out" per la Lpm Bam Mondovì. Il Puma è fragile e distratto...e la Delta Trentino vince 3-1.

Il Puma torna da Trento con una brutta sconfitta. Il libero Agostino costretta a dare forfait. Zanette a corrente alternata, mentre la Fiesoli giganteggia

immagine di repertorio

immagine di repertorio

SEQUENZA SET: (25-16; 22-25; 25-21; 25-18)

Momento difficile per la Lpm Bam Mondovì, che rimedia la terza sconfitta consecutiva per 3-1 nella Pool Promozione. Dopo Cus Torino e Bartoccini Perugia, anche la Delta Informatica Trentino infligge un dispiacere alle ragazze di Delmati nella quinta e ultima giornata di andata di questa seconda fase. Le pumine hanno evidenziato i soliti limiti di tenuta psicologica. La serata, tuttavia, era iniziata già con un imprevisto importante, visto che il libero Silvia Agostino era costretta a dare forfait per un problema fisico. Coach Delmati a quel punto affidava il compito di libero a capitan Biganzoli, dirottando in banda Greta Valli. Dopo una buona partenza, il Puma subiva mestamente il ritorno delle padrone di casa, che trascinate da Fiesoli (27) e Mc Clendon (17) annichilivano le monregalesi.

A sorprendere negativamente era soprattutto l’opposto Elisa Zanette, praticamente annullata dalla difesa avversaria. Nel secondo set arrivava la risposta delle pumine, apparse finalmente determinate e grintose e con una Zanette (15) finalmente fuori dal guscio. Lo scenario sembrava identico anche nel terzo set, ma come in un film già visto, per la Lpm la luce si spegneva. Sul 15-20 in favore delle pumine, infatti, ecco l’ennesimo black-out monregalese, con un finale di set inguardabile chiuso sul 25-21 in favore delle padrone di casa. Le ragazze di Delmati pagavano lo scotto anche nel quarto set, perso 25-18. A fare festa, dunque, è la Delta Trentino che consolida il secondo posto in classifica. Prosegue invece il brutto momento della Lpm.

PRIMO SET: La Lpm parte di slancio e si porta subito in vantaggio sul 1-3. Pronta la reazione delle padrone di casa, che prima trovano la parità e poi passano in vantaggio sul 4-3. Nuovo break monregalese, che dopo l’ace di Greta Valli va sul 4-6. Il risultato torna in parità sul 8-8. Gli attacchi delle ragazze di Negro sono più efficaci e la Delta va avanti 12-9 per il primo time-out richiesto da coach Delmati. Momento difficile per il Puma, con Zanette ancora alla ricerca delle misure giuste. Ne approfitta il Trentino per scappare sul 14-9. Ancora un ace per la Furlan e Delta che sul 19-13 porta a sei le lunghezze di vantaggio. Il trend non cambia, con una Lpm impalpabile e con le polveri bagnate. Le ragazze di Negro portano a casa in scioltezza il primo set sul punteggio di 25-16.

SECONDO SET: Come nel precedente parziale, la Lpm porta a casa i primi due punti. Vantaggio delle pumine che aumenta sul 2-6. Sale in cattedra Viola Tonello e Lpm avanti 4-10. Arriva così il primo time-out richiesto da Negro. Le padrone di casa recuperano due lunghezze e sul 7-11 e coach Delmati si affida alla sosta tecnica. La Delta commette qualche errore di troppo, il Puma ringrazia e va in fuga sul 9-16. Torna a macinare punti il Trentino, che dopo l’ace della Mason si porta a sole tre lunghezze dalle avversarie sul 14-17. Nuovo time-out richiesto da Delmati. Primo tempo vincente per Sofia Rebora, che trova un punto prezioso per il 17-21. L’errore in attacco di Greta Valli porta il punteggio sul 21-23. La Lpm si guadagna tre set point. Il parziale si chiude grazie all’errore al servizio della Mazzon, che fissa il punteggio sul 22-25.

TERZO SET: Rebora protagonista in avvio di terzo set con tre punti conquistati dalla centrale monregalese grazie ad un muro e due ace. Si riavvicina la Delta. Torna a pungere anche la Schlegel ed il Puma allunga sul 4-8. Pipe vincente della Zanette e Mondovì avanti 7-10. Ace della Schlegel per il 9-13 che costringe Negro a richiedere il time-out. Ancora un’infrazione a rete per le trentine e Puma che prende le distanze andando sul 9-15. Le padrone di casa reagiscono e dopo un attacco vincente della Tosi si portano a sole tre lunghezze dalle monregalesi. L’americana Mc Clendon tiene a galla la Delta, ma la Lpm resta avanti sul 16-20. Momento di difficoltà delle pumine, che si lasciano avvicinare dalle ragazze di Negro sul 18-20. Fiesoli show e Trentino termina la rincorsa raggiungendo la parità sul 21-21. Mondovì va in tilt e il finale è tutto per la Delta che chiude con l’ace dell’ex Carraro per il definitivo 25-21.

QUARTO SET: Palla out di Tosi e primo punto di marca monregalese. Il risultato torna in parità sul 4-4. Break di Trento, che sfrutta l’ennesima palla out di Elisa Zanette e si porta sul 10-8. Controsorpasso monregalese per il vantaggio della Lpm sul 10-11. La Fiesoli si erge da protagonista anche a muro e la Delta va sul 16-14. Le padrone di casa scappano via verso il successo portandosi a +5. Il match si chiude con l’errore al servizio di Sofia Rebora che fissa il punteggio sul 25-18.

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium