/ Ciclismo

Ciclismo | 25 marzo 2019, 10:54

Ciclismo - Leonardo Viglione fa sette su sette nella Cicloscalata al Belvedere

Settimo successo in altrettante edizioni nella cicloscalata di casa per il monregalese che il giorno dopo ha centrato il podio nella 1^ Granfondo Valtidone

Ciclismo - Leonardo Viglione fa sette su sette nella Cicloscalata al Belvedere

Sabato 23 aprile è riandata in scena, dopo un anno di sospensione per frana, la 7^ Cicloscalata al Belvedere che ha aperto ufficialmente il calendario stagionale del rinnovato “Centro Coordinamento Ciclismo Cuneo”, guidato dal presidente Marco Bersezio e dal vice Vittorio Bongiovanni, approdato quest’anno allo Csain, sotto la cui egida la manifestazione, oltre ad inaugurare come da tradizione il Campionato Provinciale della Montagna, che proseguirà poi Giovedì 2 maggio a Monastero Vasco, ha aperto anche il circuito regionale “Le Grimpeur”.

Ed a prendere parte allo splendido evento monregalese, allestito in collaborazione con l’Asd Mondo Bike grazie anche alla gentile ospitalità della Pizzeria Belvedere ed all’encomiabile disponibilità del comando della Polizia Municipale di Domenica Chionetti, con la presenza alle premiazioni dell’Assessore allo Sport Luca Robaldo, sono stati validi specialisti provenienti da tutto il Piemonte e dalle regioni limitrofe che si sono sfidati su uno tra i più spettacolari percorsi in ascesa della stagione con l’arrivo posto nella scenografica Piazza Maggiore, resa ancora più magnifica da una primaverile giornata di sole.

A vincere in assoluto per la settima volta su sette edizioni della classica in salita monregalese monopolizzandone così l’albo d’oro è stato il campione di casa Leonardo Viglione che, vestito dei nuovi colori della Sanetti Sport, è andato a trionfare ancora sulle sue amate strade cogliendo il terzo successo assoluto in una stagione che lo ha visto subito ritornare in gran forma.I forti avversari, però, hanno fatto faticare non poco Viglione che, fisicamente non molto in giornata, ha dovuto sfoderare tutta la sua grinta per primeggiare. Infatti già prima dell’abitato di Carassone è stato il ligure Antonio Ferrari (Monegliese) a scremare il plotone, rilanciando ancora nei primi tornanti verso Piazza. E’ stato poi il camoscio doglianese Mauro Porro (Bicistore) a dettare il suo ritmo provando allo stremo le energie dei rivali che, però, si sono presentati in Via delle Scuole ancora allungati a contendersi il successo e Viglione, anche se al limite delle forze, non ha voluto perderlo portandosi in testa nei duecento metri finali e lanciando con tenacia una volata in progressione sul pavè che lo ha portato in trionfo in Piazza Maggiore. Secondo alle sue spalle è arrivato lo stesso Ferrari con il terzo gradino del podio assoluto conquistato dal buschese Lorenzo Alladio.

Prima donna, invece, è giunta Elisa Paraccone (Passatore) e vincitori di categoria, oltre ai già citati Viglione (Senior 1) e Ferrari (Senior 2), sono risultati: Giorgio Bordone (Junior), Mauro Porro (Veterani 1), Paolo Ramella (Veterani 2), Filippo Gualtierotti (Debuttanti), Giampaolo Magnetto (Gentleman 1), Carlo Champvillair (Supergentleman B), Sergio Rossi (Supergentleman A) ed Alberto Basso (Gentleman 2).Trionfare di nuovo a Mondovì rimanendo imbattuto nella sua cicloscalata di casa è stata una grande gioia per Viglione che ha voluto dedicare il successo a Giovanni Gallo della Cicli Mondo Bike, il negozio di biciclette in cui è cresciuto e che negli anni lo ha sempre supportato, ed il campione monregalese ha dimostrato la sua soddisfazione anche per il suo terzo successo assoluto stagionale, dopo quelli ottenuti nella 2^ prova del Criterium d’Inverno Csain ad Osasio (To) e nella Mediofondo del Monferrato a Casale M.to (Al), confermando l’ottimo avvio annuale con la maglia della sua nuova squadra che lo ha visto ben figurare anche nella Top 15 assoluta delle prime impegnative granfondo liguri di Loano, Ceriale e Diano Marina e conquistare saldamente la leadership sia nel Trofeo Loabikers che nel Campionato Italiano di Mediofondo Acsi. 

Domenica 24 marzo, il giorno dopo la Cicloscalata al Belvedere, Viglione si è schierato alla partenza anche della 1^ Granfondo Valtidone che nel borgo di Pianello Val Tidone (Pc) ha accolto più di mille ciclisti da tutta Italia in una manifestazione nazionale valevole anche come prova inaugurale di Coppa Lombardia e di Coppa Cisalpina.Nel percorso lungo di 107 km e 2000 m di dislivello è stato il toscano Marco Morrone ad imporsi su Emanuele Motta e Paolo Castelnovo mentre in quello medio da 60 km e 1100 m di dislivello grande protagonista è stato proprio Viglione che, dopo il primo velocissimo tratto vallonato, sull’ascesa del Passo Caldarola è riuscito con grinta ad inserirsi nel gruppetto di sette atleti che è andato a giocarsi la corsa.

Purtroppo nell’ultima tecnica e pericolosa discesa il monregalese si è staccato di venti secondi dai forti piacentini locali Andrea Orsi e Mirko Bruschi che hanno tagliato primi il traguardo nell’ordine, ma Viglione con il suo consueto sprint fulmineo è riuscito a vincere la volata degli inseguitori ed a conquistare così il terzo posto.Questo prestigioso podio assoluto nazionale, oltre a consolidarne il primato nel Campionato Italiano di Mediofondo, lo proietta con fiducia nei prossimi due blasonati appuntamenti fissati per domenica 31 marzo nella Granfondo Città di Padova e domenica 7 aprile nell’importantissima Granfondo Colnago a Desenzano del Garda.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium