/ Arti marziali

Arti marziali | 03 aprile 2019, 16:43

Jiu Jitsu: Evolution Gym conquista la 23^ edizione della Coppa Italia

Mondovì ha di nuovo una squadra Campione d’Italia: la Società Sportiva dilettantistica Evolution gym di Jiu JItsu

Jiu Jitsu: Evolution Gym conquista la 23^ edizione della Coppa Italia

Mondovì, da domenica scorsa ha nuovamente una squadra Campione d’Italia: la Società Sportiva dilettantistica Evolution gym di Jiu JItsu.

E’ stato, quello ultimo trascorso, un bellissimo week end, il più importante della storia per il Jiu Jitsu monregalese oramai ultraquarantennale, iniziata con il Dojo Nishizawa, poi per un breve tempo Takenouchi Ryu, poi evoluta in Scuola di Jiu Jitsu Fu Shindo Ryu ed ora portata avanti dalla s.s.d. Evolution Gym: la trionfale vittoria in solitaria della Coppa Italia 2019 – Trofeo Katana di Vairo a Cascia.

A Cascia, perché il direttore Tecnico Nazionale APS Sistema Tatiche Difensive, Shihan Livio Cesare Proia, è riuscito in una vera impresa: quella di riportare a soli tre anni di distanza dal terribile terremoto che ha colpito la città di Norcia, il Trofeo Katana di Vairo nuovamente in Umbria, a Cascia, città di Santa Rita. Le testimonianze raccontano che grazie e a seguito dei miracoli accaduti per sua intercessione talmente numerosi, che Santa Rita è stata proclamata dal popolo dei fedeli la “santa dei casi impossibili” (o santa degli impossibili).

La città di Mondovi proprio a febbraio 2019 ha stretto un gemellaggio spirituale con la cittadina umbra che il Sindaco della cittadina umbra nel discorso di apertura dell'evento non ha mancato di ricordare.Chiaramente nulla è più come prima in quelle terre umbre dal 24 agosto 2016 quando un terribile, e non ancora terminato, sisma ha colpito e violentato queste bellissime terre abitate da persone accoglienti e gentili, ma essere riusciti a riportare questo evento storico del ju jitsu italiano, benchè in un'edizione fortemente condizionata dagli eventi, ci si augura possa essere di buon auspicio per il ritorno ad una vita normale.

Il Trofeo Katana di Vairo è intitolato ad uno dei più straordinari Maestri dell’Arte dei Samurai italiani: il Maestro Vairo Bacaro, tragicamente scomparso sulle alture di Norcia 32 anni fa, e da 32 anni appunto nella cittadina umbra, che ha dato i natali a San Benedetto, patrono d’Europa, si radunano ogni anno in suo ricordo da ogni parte d’Italia le migliori società sportive praticanti la Dolce Arte in un lungo e faticosissimo week end di manifestazioni, stages con i migliori maestri del mondo e di gare di tutte le specialità del Jiu Jitsu (dimostrazione, kata, combattimenti, accademia, grappling ).

La scuola monregalese Evolution Gym si è presentata ben preparata all’appuntamento umbro: quasi 60 atleti, partecipando a tutte le specialità e categorie dimostrando grande duttilità nella preparazione ed ottenendo successi e grandi consensi da parte del pubblico e della prestigiosa e competente giuria arbitrale. La scuola monregalese era già presente alla prima coppa Italia nel lontano 1987 classificandosi agli ultimi posti, ma orgogliosa di aver partecipato, benché con pochissimi atleti, ma l’importante allora come adesso era esserci, e Mondovi c’era e c’é. Da allora sono passati tantissimi anni, sono cambiate tantissime cose a livello societario, metodologico di insegnamento, di competenze dei Maestri, degli istruttori, ma assolutamente costante è sempre stata la passione per l’Arte dei Samurai. 

Tornando alla gara ed ai risultati: molto lungo l’elenco dei podi sui quali gli atleti della Evolutin Gym sono saliti a festeggiare, ma è doveroso non tralasciare nessuno, dunque nella specialità accademia, categoria bianca – gialla arancio pulcini primo posto per Mattia Barbero e Alessandro Guidetti.

Nella categoria Speranze categoria bianca gialla arancio terzo posto per Allegra Castellino e Sveva Travaglio Gallo; secondo posto per Carola Michelis e Sveva Travaglio Gallo. Nella categoria Juniores categoria bianca gialla arancio terzo posto per Diego Siri e Davide Montaldo; primo posto per Matteo Prucca e Greta Montaldo.Nella categoria Juniores categoria verde blu terzo posto per Mathilde Rizzo e Giorgia Toscano.

Nella categoria Seniores cinture verdi blu primo posto per la coppia Carola Davì e Ludmilla Ferrero. Nella categoria Seniores cinture nere secondo posto per Elisa Cervone e Francesco Bono. Specialità Kata a mani nude nella categoria speranze bianca gialla arancio terzo posto per Davide Montaldo, secondo posto per Allegra Castellino e primo posto per Sveva Travaglio Gallo.

Specialità Kata a mani nude nella categoria Juniores bianca gialla arancio terzo posto per Giada Greco, secondo per Giorgio Borsarelli e primo posto per Carola Michelis.

Specialità Kata a mani nude nella categoria seniores bianca gialla arancio terzo posto per Elisa Muru, secondo posto per Federico Almiento e primo posto per Paolo Michelis.

Specialità Kata a mani nude nella categoria seniores verdi blu terzo posto per Carola Davì, secondo posto per Francesco Michelis e primo posto per Pier Giorgio Giordano.

Specialità Kata a mani nude nella categoria seniores cinture nere terzo posto per Federica Cordero, secondo posto per Francesco Bono e primo posto per Elisa Cervone.

Specialità Kata con armi nella categoria juniores secondo posto per Mathilde Rizzo e primo posto per Giorgia Toscano. Nella specialità dimostrazione, valida per l'assegnazione del Trofeo Katana di VairoNella categoria pulcini bianca – gialla – arancio primo posto per la squadra composta da Giacomo e Giorgia Barbero, Nicholas Bongiovanni.

Nella categoria Speranze bianca gialla arancio primo per Davide Montaldo, Carola Michelis, Sveva Travaglio Gallo.

Nella categoria Juniores bianca – gialla – arancio terzo posto per Sofia Castellino, Carola Michelis e Alessandra Raschieri; secondo posto per Giada Greco, Allegra Castellino, Sveva Travaglio Gallo e Diego Siri.

Nella categoria Juniores verdi – blu terzo posto per la quadra composta da Michele Bongiovanni, Martino Barucco, Nicolò Castellino; secondo posto per Daniele Avagnina, Pietro Mondino e Francesco Michelis.

Nella categoria Seniores cinture bianca gialla arancio terzo posto per Elisa Muru, Francesco Farina, Paolo Michelis e Gianni Barucco; secondo posto per Federico Almiento, Paolo Michelis e Gianni Barucco; primo posto per Giorgio Borsarelli, Sveva Travaglio Gallo e Federico Almiento.

Nella categoria Seniores cinture verdi blu terzo posto per Ludmilla Ferrero, Carola Davì, Mathilde Rizzo e Giorgia Toscano; secondo posto per Filippo Miceli, Matteo Gallo, Mathilde Rizzo e Giorgia Toscano; primo posto per Elio Mondino, Filippo Miceli e Matteo Gallo.

Nella categoria Seniores cinture nere secondo posto per Elisa Cervone, Federica Cordero, Francesco Bono e Luca Fico.

Nella specialità dei combattimenti Cornel Roca si è confermato al primo posto nella categoria con – gi - 81 kg; nella categoria -70 kg secondo posto per Francesco Farina.

Nella categoria Juniores con gi – 78 kg primo posto per Pietro Mondino; nella categoria – 58 kg terzo posto per Matteo Prucca; secondo posto per Martino Barucco e primo posto per Daniele Avagnina.

Nella specialità dei combattimenti nella categoria con – gi - 90 kg primo posto per Luca Fico.

Nella specialità no gi primo posto assoluto per Cornel Roca.

Alla luce, dunque, dei risultati conseguiti lo speaker ha potuto così annunciare ufficialmente che la Coppa Italia Trofeo Katana di Vairo 2019 ritorna a Mondovi, grazie alla scuola Evolution Gym.

Il grande traguardo conseguito chiaramente è frutto di un eccellente lavoro pluriennale da parte di tutti i Maestri e cinture nere della scuola monregalese i quali con grande competenza, passione ed amore verso questa straordinaria arte hanno saputo addestrare i propri straordinari allievi, infondendo sicurezza nei propri mezzi nel pieno rispetto degli avversari e degli innumerevoli istruttori che, ci si augura, un giorno saranno Maestri per proseguire questa straordinaria tradizione monregalese.

Il ringraziamento finale, certamente non per importanza, va dunque a tutti gli allievi monregalesi che con tanti sacrifici hanno raggiunto un ulteriore traguardo, ai loro genitori, che li hanno sostenuti ed accompagnati in una trasferta certamente impegnativa ed agli sponsor, che hanno fatto si che la trasferta umbra fosse meno onerosa per le famiglie.

Il prossimo appuntamento è per il 5 maggio quando presso il Palamanera si terrà il Trofeo Valter Giaccone edizione IX, e il Memorial Maria Luisa Pacellini.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium