/ Motori

Motori | 30 aprile 2019, 17:59

Supermoto - Cucchietti e Negri quarto e quinto di categoria a Latina

Veglia e Landolfi, pure loro del Drivers Cuneo si sono piazzati nono e dodicesimo

L'aggressiva azione di Mauro Cucchietti

L'aggressiva azione di Mauro Cucchietti

Domenica 28 aprile si è disputata, sull’impianto “Il Sagittario” di Latina, la seconda prova degli Internazionali d’Italia di Supermoto, alla quale hanno preso parte alcuni conduttori del Moto Club Drivers Cuneo, tutti alla guida delle Honda preparate dal Team Gazza Racing di Moncalieri.

Partiti nella nottata di venerdì, hanno evitato il temporale che si è scatenato in zona, rendendo il tratto sterrato molto scivoloso, fatto che ha provocato scivolate a non finire nelle prove libere del sabato, problema che ha impedito “ai nostri” di prendere le misure alla pista, avendo percorso solo pochi giri, mentre i piloti locali ne hanno approfittato, conoscendolo a memoria ed avendo provato a lungo anche in condizioni di bagnato.

Il trinitese Mauro Cucchietti, impegnato nella classe S5 insieme a Livio Landolfi, ha spuntato il sesto tempo nelle qualifiche, dominate da Cannistraro, presentandosi al via di gara uno motivato, ma un contatto con un avversario, avvenuto nel famigerato tratto sterrato lo ha limitato, costringendolo alla quinta posizione. Undicesimo Landolfi

Al via di gara due Cucchietti ha conquistato la quarta posizione, mantenuta sino al traguardo, mentre chi lo precedeva ha preso subito un buon vantaggio, impedendo l’aggancio mentre Livio Landolfi ha chiuso in undicesima posizione. La classifica di giornata ha visto prevalere Michele Cannistraro, che si è lasciato alle spalle Vladimiro Leone e Massimiliano Porfiri, con Cucchietti buon quarto e Landolfi dodicesimo.

“Come ha detto anche lo speaker - ha riferito il conduttore piemontese - Cucchietti è riuscito a limitare i danni. Infatti, dopo aver guidato tutta la notte del venerdì, insieme ad Enrico Veglia, siamo scesi in pista assonnati, senza averla mai provata, con per di più il tratto sterrato, molto tecnico, difficile e scivoloso, per cui non ho voluto rischiare più di tanto, anche perché alcuni piloti locali, che mi hanno preceduto, lo conoscevano come le loro tasche! L’importante è di essere riuscito a portare a casa un po’ di punti, che mi permettono di mantenere la seconda posizione in campionato, alle spalle di Cannistraro. Ringrazio, anche a nome dei miei compagni di club il Team Gazza Racing, che ci ha messo a disposizione dei mezzi molto ben preparati ed i miei sponsor: LA.RA. Srl Officine Meccaniche Saluzzo, Dentis Riciclaggio Materie Plastiche Sant’Albano Stura, Canavese Assicurazioni Fossano, Autotrasporti Supertino-Ferrero Savigliano  e CTE Energy Trinità”.

Il francese del Moto Club Drivers Cuneo - Team Gazza Racing, Kevin Negri, che corre nella impegnativa classe S2, dove scendono in pista piloti molto ben preparati ed agguerriti, ha concluso la giornata in quinta posizione. La gara è andata all’altro francese Mickael Amodeo, che ha preceduto Riccardo Lodigiani e tre piloti a pari punti: Matteo Medizza, Romano Christian e Kevin Negri, classificatisi nell’ordine in base ai piazzamenti ottenuti nelle due manche.

Il maglianese Enrico Veglia, che corre nella classe S4, dove non si percorre il tratto sterrato, ha concluso la giornata in nona posizione, con un undicesima piazza conquistata in gara uno ed una decima posizione ottenuta in gara due. L’assoluta è andata a Kevin Vandi, da anni dominatore di questa categoria, davanti a Matteo Traversa e Iacopo Arduini.

Dario Malabocchia

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium