/ Altri sport

Altri sport | 04 maggio 2019, 09:54

Rugby, Campionato senior serie C interregionale: Cuneo Pedona ok contro Volvera, domenica ultimo impegno dei playoff

Favilla e Gonzales: "Ottima prestazione, soddisfatti dei miglioramenti che abbiamo registrato nel corso della stagione"

Rugby, Campionato senior serie C interregionale: Cuneo Pedona ok contro Volvera, domenica ultimo impegno dei playoff

L’andamento dei play off aveva fatto sì che la partita del Cuneo Pedona Rugby con il Volvera Rugby avesse la valenza di una finale, la vincente avrebbe ipotecato la promozione nella serie superiore ed i ragazzi di Favilla e Gonzales si sono fatti trovare pronti all’appuntamento. Un incontro giocato con  ritmo da forsennati da entrambe le squadre, che ha tenuto il numeroso pubblico con il fiato sospeso fino al fischio finale.

Inizio difficile per i cuneesi, per lo più costretti nella loro metà campo fin quasi alla mezz’ora del primo tempo, quando gli ospiti nonostante una difesa molto ordinata dei padroni di casa riuscivano a passare in vantaggio con una meta della terza linea centro, abile nello sfruttare uno dei rari varchi nello schieramento biancoblù, in quel momento in fase di riposizionamento dopo una touche (la rimessa laterale). 0 / 7, grazie alla trasformazione, agevolata dalla posizione favorevole. Immediata la reazione del Cuneo Pedona, che proprio nel momento in cui il rischio di un cedimento mentale diventava concreto, con gli avversari galvanizzati dalla segnatura, passava da un gioco per lo più di contenimento ad una rabbiosa offensiva, coronata nell’ultima azione prima dell’intervallo dalla meta di  Salvagno, che finalizzava un’azione partita da una rimessa laterale e proseguita con una duplice percussione del pacchetto di mischia. La posizione angolata della marcatura impediva al mediano Garuti la trasformazione, 5 / 7 al riposo, ma con i cuneesi ora veramente carichi mentalmente. Nella ripresa la partita cambiava volto, con una pressione costante del Cuneo Pedona, i torinesi riuscivano a  superare la metà campo solo in sporadiche occasioni, ma sapevano difendersi con estrema efficacia, tant’è che il risultato non cambiava fino al quarto d’ora, quando Garuti questa volta riusciva a sfruttare un calcio di punizione da posizione distante, ma centrale, portando la squadra in vantaggio, 8 / 7. Non era ovviamente un parziale in grado di dare tranquillità ed i cuneesi, memori della sconfitta beffarda dell’andata, maturata nell’ultima azione dell’incontro, continuavano a premere per aumentare lo score, sforzi che venivano coronati a 5 minuti dalla fine dell’incontro, grazie ad un’azione corale, palla conquistata in una mischia ordinata, spostata velocemente dalla parte opposta del campo dai precisi passaggi alla mano dei tre quarti, fino all’ala Giuliano che, nonostante la disperata difesa dell’ala torinese, riusciva a schiacciare l’ovale vicino alla bandierina di bordo campo. Nonostante la posizione quasi proibitiva, Garuti trasformava e Cuneo allungava sul 15 / 7. Cinque minuti di sofferenza, più tra gli spettatori sugli spalti, che in campo, con i torinesi, mai domi, che venivano ben contenuti da un’attenta difesa dei padroni di casa. Poi il fischio finale.

Nonostante la vittoria valga una seria ipoteca per la promozione, le manifestazioni di gioia sono state contenute da parte dei giocatori, Volvera Rugby è una società legata da rapporti di amicizia ed a volte anche di collaborazione al Cuneo Pedona Rugby e, come hanno commentato i presidenti delle due società quando, prima dell’incontro, hanno voluto brindare insieme ai loro ragazzi ed al rugby, lo sport a volte può essere “crudele”, entrambe le società avrebbero voluto giocarsi la promozione contro un’altra squadra.

Osservano Favilla e Gonzales, il tandem di allenatori che guida la squadra senior della società cuneese “Ottima prestazione, siamo soddisfatti dei miglioramenti che abbiamo registrato nel corso della stagione. Oggi per noi la partita era ulteriormente complicata dall’assenza dei due giocatori che stabilmente vengono sollevati in touche, tra i più abili del campionato nel ruolo, con la conseguenza di compromettere l’efficacia di una delle nostre principali fonti di gioco. I ragazzi che li hanno sostituiti, dopo i primi venti minuti in cui hanno dovuto prendere le misure in una tecnica di gioco in cui sono poco allenati, hanno però saputo limitare il danno. Oggi un bravo a tutti, dobbiamo però continuare a lavorare con il massimo impegno, sia per la partita conclusiva contro gli spezzini del Golfo dei Poeti, sia per avvicinare il livello superiore del campionato nazionale, nel quale ci ritroveremo a giocare l’anno venturo. Non dovrebbero esserci problemi da parte della Federazione, che oltre al risultato sportivo controlla, per consentire il passaggio di categoria, anche la struttura societaria e l’assolvimento delle cosiddette “obbligatorietà”, cioè l’esistenza e la consistenza del settore giovanile, ma noi sotto questo profilo non dovremmo avere problemi, posto che abbiamo tutte le squadre del settore giovanile. Tornando ad oggi, un grazie al pubblico, mai così numeroso come negli ultimi incontri, il sostegno dalla tribuna è stato importantissimo, soprattutto quando ci siamo trovati temporaneamente in svantaggio"

Nell’altro incontro della giornata, Pro Recco ha superato il Golfo dei Poeti 22/5 ed ora guida la classifica con 18 punti, seguito dal Cuneo Pedona a 15, Volvera 10, Spezzini a 6. Promosse le prime due società.  

Domenica 5 maggio, alle 15,30, sempre sul campo di Madonna dell’Olmo, ultimo incontro dei play off, poi inizieranno i preparativi per Rugby D’Oc, la tradizionale festa del rugby cuneese, giunta alla diciassettesima edizione, che si terrà nel fine settimana dei giorni 8 e 9 giugno.         

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium