/ Ciclismo

Ciclismo | 08 maggio 2019, 16:39

Il Giro della Campania del Racconigi Cycling Team è stato eccezionale

Per il Racconigi è stata una spedizione sorprendente dal punto di vista dei risultati

Il Giro della Campania del Racconigi Cycling Team è stato eccezionale

Da venerdì 3 a domenica 5 maggio il Racconigi Cycling Team è stato impegnato al Giro della Campania in Rosa, una challenge a punteggio per donne open.

Erano tre gare - una cronometro e due su strada - che si sono corse interamente in Campania, tra le provincie di Salerno, Caserta e Napoli.

Per il Racconigi è stata una spedizione sorprendente dal punto di vista dei risultati. In tutte e tre le gare almeno una atleta del team è riuscita a piazzarsi nelle prime dieci. In totale sono arrivati sei piazzamenti nella top ten con tre atlete diverse, di cui quattro in top five e due sul podio.

Grazie a questa costanza nei piazzamenti, al termine delle tre prove, due atlete del Racconigi Cycling Team si sono classificate tra le prime cinque nella classifica generale della challenge. Matilde Vitillo si è piazzata terza, alle spalle di Sofia Collinelli ed Eleonora Gasparrini. Subito dietro Vitillo si è classificata in quarta posizione Sylvie Truc, che dopo una grande stagione da allieva l'anno scorso, sta iniziando a farsi notare anche tra le Juniores.

La prestazione del Racconigi poi è da apprezzare non solo per i piazzamenti nell'ordine d'arrivo finale, ma anche per la condotta di gara. Le atlete del team hanno corso sempre in maniera attiva, animando la gara e questo lo si nota dalle classifiche dei traguardi volanti dell'ultima tappa. Nel primo traguardo volante a punteggio si è classificata in terza posizione Matilde Vitillo, nel secondo sono finite sul podio di nuovo Vitillo, in seconda posizione, e Sylvie Truc in terza.

Non contano solo i risultati, ma anche l'atteggiamento

Nel corso delle tre prove sono state incredibili anche la combattività e la tenacia delle ragazze del Racconigi Cycling Team, l'unica squadra élite di ciclismo femminile in Piemonte.

La seconda tappa del Giro della Campania è stata caratterizzata da numerose cadute causate dalla pioggia, in cui anche le nostre atlete sono rimaste coinvolte. Tutte loro si sono sempre rialzate per rimettersi all'inseguimento del gruppo.

Alessandra Grillo nel finale è caduta mentre stava cercando di raggiungere la testa della corsa. La gara poteva finire lì per lei, invece è subito tornata in bici e alla fine è riuscita addirittura a entrare tra le prime dieci, piazzandosi in settima posizione. Nella stessa tappa Arianna Corino ha dovuto ritirarsi a causa delle botte subite in una caduta, ma il giorno dopo è ripartita mettendosi a disposizione delle sue compagne più in forma e alla fine è riuscita a portare a termine la gara.

Negli ultimi chilometri della terza tappa, Rachele Bonzanini ha bucato. Anche lei, dopo aver cambiato la ruota è subito ripartita chiudendo la sua gara in 21esima posizione con il gruppo principale.Tutto ciò dimostra che il Racconigi Cycling Team prepara le proprie atlete non solo dal punto di vista fisico, ma anche tattico e mentale. Le atlete formano un gruppo unito e coeso. Ognuna di loro sa di essere indispensabile alla squadra e non appena qualcosa va storto fa di tutto per rimediare.

Il risultato dell'ultima tappa - il doppio piazzamento tra le prime cinque in volata - non sarebbe arrivato senza il lavoro di tutta la squadra durante la corsa, che poi Vitillo e Truc hanno finalizzato.

Un punto di svolta

È già il secondo anno che il Giro della Campania rappresenta un punto di svolta nella stagione del Racconigi Cycling Team.

Nel 2018 il Racconigi era arrivato alla challenge campana senza piazzamenti rilevanti nella categoria Open. In quell'occasione, Matilde Vitillo, che era una juniores primo anno, ha inanellato una serie di tre piazzamenti consecutivi. Da quel momento ha iniziato a comparire sempre più spesso tra le prime dieci nelle gare successive e alla fine della stagione ha collezionato le convocazioni ai Campionati Europei, sia a cronometro - dove si è piazzata decima - che in linea, ma soprattutto ai Mondiali su strada di Innsbruck dove si è fatta apprezzare dai tecnici della Nazionale grazie al suo spirito di sacrificio e dedizione alla squadra.

Quest'anno prima del Giro della Campania il Racconigi aveva già ottenuto qualche piazzamento, ma non era andato mai così bene. Matilde Vitillo sembra che stia ripercorrendo i passaggi della stagione scorsa. È riuscita a ripetere i tre piazzamenti in tre tappe del 2018 e li ha addirittura migliorati. In più c'è da tenere d'occhio Sylvie Truc. Anche lei quest'anno è al primo anno tra le juniores, come Vitillo la stagione scorsa. E anche lei al Giro di Campania ha iniziato a farsi notare nella nuova categoria. Dopo il suo primo piazzamento stagionale a Marina di Bibbona, si è piazzata quinta nella seconda tappa e quarta nell'ultima. L'unica tappa in cui non si è piazzata era la cronometro inaugurale, una specialità in cui Truc non ha le caratteristiche fisiche per competere con le migliori.L'esperienza del Giro della Campania darà morale a tutto l'ambiente del Racconigi Cycling Team, dalle atlete allo staff, che ha seguito con attenzione e professionalità le ragazze per tutti e tre i giorni.

In Campania c'erano tutti, il team manager Claudio Vassallo, il Ds Francesco Giuliani, il meccanico Antonio Vassallo e gli accompagnatori Simone Nespoli e Camilla Vassallo.

Ora ci sono grandi aspettative per il resto della stagione del Racconigi, che riprenderà con le juniores domenica prossima, 12 maggio. Si correrà a Breganze, in provincia di Vicenza, il Memorial Franco Basso.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium