/ Altri sport

Altri sport | 03 giugno 2019, 16:28

Monviso Vertical Race: poker di Simone Eydallin, Michela Ferrero prima donna

Tredicesima edizione della celebre gara di corsa in montagna, da Crissolo al Monte Granè

Monviso Vertical Race: poker di Simone Eydallin, Michela Ferrero prima donna

Tredicesima edizione per il Monviso Vertical Race, gara di corsa in montagna di 1000 metri di dislivello positivi con uno sviluppo di 3,9 km, da Crissolo (quota 1330m) al Monte Granè (quota 2330m).

Il 2 giugno è la festa della Repubblica Italiana, ma in Valle Po, la valle dove nasce il fiume Po, il più importante fiume italiano, è anche la festa della corsa in montagna.

Merito della comunità sportiva formata dalla Pro Loco di Crissolo, dal Soccorso Alpino, dalla Podistica Valle Infernotto con Carlo De Giovanni, voce narrante con microfono o penna o tastiera della corsa in montagna e da Omar Riccardi, responsabile del circuito da lui organizzato “Dynafit Vertical Sunset”, gare di sola salita preserali brevi e intense in queste vallate piemontesi che spaziano tra Pinerolese, Val Susa, Val Sangone, Val Pellice, Val Varaita, Val Maira, Val Stura e anche Val Tanaro, oltre ovviamente alla Valle Po.

In queste valli affondano le radici della passione per la corsa in montagna che tanti talenti hanno forgiato, protagonisti ai massimi livelli anche con la maglia azzurra. La genesi di questa gara va comunque trovata nel Mondiale di scialpinismo di Cuneo 2006, che ebbe come prova di apertura proprio il Vertical con partenza dal piazzale della seggiovia e arrivo in vetta al Monte Granè. Dall’anno successivo Crissolo decise di lanciare anche la gara nella sua versione estiva, appunto il Monviso Vertical Race.

Poker di vittorie con nuovo record di 38’12” del nuovo percorso, in vigore dal 2016, per Simone Eydallin, valsusino di Sauze d’Oulx, del team Dynafit. Alle sue spalle seconda piazza per Paolo Bert in 39’12”, che ha recuperato brillantemente un incidente con relativa operazione alla coscia. Completa il podio Angelo Direnzo 3° in 41’09”, nome nuovo per la corsa in montagna, ma stradista di livello del panorama piemontese. La top ten di giornata è composta da Luca Gronghi 4° in 41’25”, Nicholas Ribotto 5° in 41’37”, Eric Manfredi 6° in 41’58”, Andrea Barale 7° in 42’14”, Stefano Bonetto 8° in 42’34”, Fabio Bonetto 9° in 42’59” e Giovanni Quaglia 10° in 43’18”.

Nella gara femminile successo di Michela Ferrero del Val Tanaro in 51’08”, seconda Serena Delpiano in 52’59”, terza Valentina Picca in 53’19”, quarta Alice Prin in 53’36” e quinta Laura Ines Bernardi in 54’10”.

 

In allegato la classifica ufficiale

Files:
 monviso vertical race 2019 Classifica Ufficiale Assoluta FM (86 kB)

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium