/ Altri sport

Altri sport | 22 luglio 2019, 16:48

In Val Maira si è svolta la decima edizione del Torneo Beach Volley Genitori / figli

Successo in finale dei Santarcangelo

In Val Maira si è svolta la decima edizione del Torneo Beach Volley Genitori / figli

Evento speciale in Val Maira quello del week end 13 e 14 luglio scorsi: si è infatti tenuta la decima edizione (quella della “stella”) dell’ormai famoso torneo di beach volley 2x2 genitori / figli.

Questo torneo è particolare sia per la formula: obbligatoria la partecipazione di un genitore che gioca in coppia con un figlio, sia per la location: si svolge infatti in mezzo ai monti a Marmora e Canosio, in Val Maira; luogo non troppo usuale per un torneo di beach volley che normalmente ha, come suo habitat naturale, le spiagge sabbiose.

Quest’anno, appunto per la decima edizione, sono state fatte le cose in grande allestendo un campo supplementare di green volley per le fasi eliminatorie del torneo “Junior”, grazie alla fattiva e squisita collaborazione di Alfio ed Ines che hanno messo a disposizione il loro giardino (se è per questo anche la loro casa!) a favore dei piccoli giocatori e dei loro genitori. Per il resto la formula è stata mantenuta. Il campo di beach deputato alle disfide era sempre quello del Camping Lou Dahu.

Da notare che il “parco giocatori” vede sempre la presenza di alcuni ex giocatori indoor che hanno militato in serie A e serie B oltre a specialisti della sabbia che, tra l’altro, a fine Luglio difenderanno i colori azzurri nei Campionati Europei Master categoria over 50 ed over 55, mentre tra i ragazzini ci sono molti tesserati nelle varie categorie giovanili.

Sedici coppie iscritte nel tabellone principale divise in quattro gironi ed otto coppie nel tabellone Junior si sono sfidate senza sosta per tutta la giornata di sabato nei due campi predisposti dall’organizzazione sempre impeccabile di Paolo ed Imelda.

“Qualcuno lassù ci vuole bene!” devono aver pensato tutti i partecipanti nel passare un’intera giornata sui campi con uno splendido sole ed una temperatura perfetta per giocare e divertirsi.

Partita dopo partita si dipanava la classifica che avrebbe determinato, alla fine della giornata, i partecipanti al Girone “Big” (le prime due coppie classificate di ogni singolo girone) ed al “Ben” (le seconde due classificate), mentre per il torneo Junior la classifica del primo giorno andava a determinare le singole “finali” dal primo all’ottavo posto.

Così al girone “Big” si qualificavano le coppie: Per il girone “Navajo” Santarcangelo Marco e Matteo (primo posto) e Pozzi Carlo e Cecilia; per il Girone “Arapahoe” le coppie Pozzatello Stefano e Simone primi e Marassi Giovanni ed Elisa secondi; per il Girone “Hopi” le coppie Lamberti Massimo e Vittoria primi e Lerda Sabrina ed Anna Pozzi secondi; per il Girone “Kickapoo” primi Lamberti Marco e Lorenzo e secondi Ponzone Piermatteo e Ludovica.

Per il girone “Ben” invece le coppie: Per il girone “Navajo”  Cerutti Cristina e Sofia – coadiuvata dal giovane e bravissimo Mattia (terzo posto) e Sgheri Walter e Giulia (quarto posto); per il Girone “Arapahoe” le coppie Prato Elena e Chiara (terzo posto) e Sessa Andrea ed Aurora (quarto posto); per il Girone “Hopi” le coppie Bressi Flavio e Lara (terzo posto) e Guarena Massimo e Francesca (quarti); per il Girone “Kickapoo” terzi Stanca Luca e Sabia e quarti Riba Raffaella ed Aurora.

Il Girone Junior invece terminava con le finali definite a fine giornata come segue: settimo / ottavo posto: Passone Stefy e Vittoria contro Viale Dany e Rachele; quinto / sesto posto: Barbero Stefano e Giulia contro Cuniberti Marco e Ludovico; terzo / quarto posto: Bonardello Diego e Sara contro Aliberti Gessica e Carola; primo / secondo posto: Bina Paolo e Noemi contro Ferrero Davide e Luca.

A fine giornata, vicino al caratteristico Villaggio indiano, sono stati estratti a sorte gli abbinamenti per le partite (stavolta ad eliminazione diretta) della domenica ed in più si è svolta la lotteria con simpatici premi offerti dai vari sponsor; da notare che ognuno ha ricevuto un premio, con grande soddisfazione di grandi e piccini! Alla fine del primo giorno di torneo molti dei ragazzi presenti continuano a giocare e chissà se qualcuno di loro un giorno calcherà campi più importanti, magari con una bella maglia azzurra addosso. Quando giunge l’ora di cena si gustano le specialità locali con ravioli al plin (offerti gentilmente da Dutto’s Bistrot di Centallo), polenta, salsicce e via così… La giornata perfetta si chiude con quattro salti al ritmo di musica e svariati brindisi celebrativi.

Poi arriva la domenica e l’agonismo, pur nel perfetto fair play e nello spirito del torneo, aumenta perché chi sbaglia esce dal tabellone. Per il girone “Big” i quarti di finale vedono i Lamberti (Marco e Lorenzo) imporsi sui Lerda, i Marassi, un po’ a sorpresa e con suspense finale causa di un infortunio alla gamba occorso a papà Lamberti  aver ragione dei Lamberti (Massimo e Vittoria); i Pozzatello vincono sui Pozzi ed i Santarcangelo sui Ponzone (da segnalare la “riserva” d’eccellenza Edo Bonola – ex serie A1 - che si è gentilmente proposto di sostituire papà Ponzone quando necessario). Le vere sorprese arrivano però in semifinale dove i Lamberti, finalisti lo scorso anno e con un percorso netto sino a quel momento, si fanno irretire dal gioco fantasioso e spiazzante dei Marassi i quali, consapevoli dei propri limiti in attacco, utilizzano l’ottima difesa (soprattutto quella della piccola Elisa, un vero furetto sulla sabbia) trasformandola, con palle inviate dall’altra parte del campo di prima intenzione in vere e proprie azioni offensive con palle sugli angoli che spesso sorprendono gli avversari. Qualche errore gratuito di troppo costa la finale ai Lamberti e, alla fine, consegna alla storia la prima coppia meritatamente finalista dell’edizione della stella: Giovanni ed Elisa Marassi.

L’altra semifinale vede affrontarsi i Santarcangelo (la coppia “straniera” venuta dal profondo nord est – Bassano del Grappa - ) già vincitori della scorsa edizione ed i Pozzatello. Molti dei presenti ritengono che questa semifinale abbia il sapore di una vera e propria finale, dato il valore dei giocatori in campo! La partita non delude le attese e si vede a tratti il beach volley “pro” con schiacciate di potenza, schemi tattici e difese spettacolari. Il più giovane dei quattro, Simone Pozzatello, quest’anno ha un anno in più e si vede dall’approccio a rete. Qualche errore di troppo in battuta dei Pozzatello rende più agevole l’inizio del set per i Santarcangelo che poi, con un muro e qualche difesa, prendono vantaggio portandolo sino alla fine del match. I campioni uscenti quindi si riconfermano finalisti e coppia da battere. Nel frattempo il girone “Ben” porta alla finale gli Stanca (Luca e Sabia) che sono giunti appositamente in Val Maira da Milano contro i Bressi (Flavio e Lara). Queste due coppie disputano una bella finale sempre lottata punto su punto, ma alla fine prevalgono gli Stanca, grazie soprattutto all’ottima prestazione di Sabia che ha aiutato papà Luca a raggiungere la vetta più alta del podio in questo girone. Da segnalare anche la disponibilità di Sabia ad arbitrare tante tante partite durante tutto il torneo: davvero encomiabile. 

Nel frattempo, nel primo pomeriggio, si sono svolte anche le finali del girone Junior, finali che hanno regalato vere emozioni al pubblico presente al Marmora Beach Arena nel vedere come bambini anche molto piccoli siano già così bravi nel gestire il pallone effettuando tuffi e belle giocate. Alla fine la classifica Junior vede trionfare Noemi e Paolo Bina su Ferrero Davide e Luca; terzi i Bonardello, quarti gli Aliberti, quinto posto per i Cuniberti, sesto per i Barbero, settimo per i Viale ed ottavo per i Passone.

La giornata sportiva si chiude quindi con la finalissima del girone “Big” tra i Santarcangelo ed i sorprendenti Marassi. I pronostici sono tutti a favore della coppia bassanese che, sulla carta, ha maggiori doti fisiche e tecniche. Va però detto tutti i presenti hanno già potuto vedere come alle volte anche un modo meno convenzionale di interpretare uno sport può essere vincente e quindi resta la curiosità di vedere come andrà a finire.

Le aspettative infatti non sono tradite perché sin da subito i Marassi adottano il loro gioco tenace, con Elisa che si tuffa ovunque per recuperare palloni e papà Giovanni che immediatamente ripropone il pallone agli avversari con colpi di seconda intenzione (a volte anche su primo tocco…). Gli esperti Santarcangelo però, pur dovendo a loro volta correre in difesa, non si fanno sorprendere e riescono a chiudere spesso i punti con una schiacciata od un tocco di precisione. Il gioco è però spettacolare e spesso gli stessi avversari, oltre al pubblico, si ritrovano ad applaudire la piccola Elisa che “spazzola” il campo con i suoi spettacolari tuffi.

Alla fine i campioni in carica si riconfermano al primo posto mettendo il proprio nome sull’Albo d’oro della decima edizione di questo bellissimo evento. Esaurita la fase agonistica vera e propria tutti i partecipanti si ritrovano per le premiazioni che viene però preceduta dalla consegna dei presenti che tutti i giocatori e le loro famiglie hanno voluto dedicare a Paolo ed Imelda che da dieci anni si prodigano per organizzare questo torneo: attività assolutamente non semplice sotto tutti i profili che vede coinvolte, alla fine, un centinaio di persone.

I sentitissimi ringraziamenti, uniti alla consapevolezza che la decima edizione chiude un ciclo, portano grande commozione e pure qualche lacrimuccia che sfocia in un grande applauso liberatorio a chiusura della manifestazione. Evidentemente la commozione deve essere arrivata molto in alto visto che, il torneo sino ad allora baciato dal sole, vede la pioggia cadere! Prima della fine di questo resoconto è doveroso fare un caloroso ringraziamento a tutti gli sponsor che hanno consentito la realizzazione di questo evento e che andiamo ad elencare singolarmente con una bella stretta di mano per ognuno: Jo Casta, Cuneo Rent, Birrificio Troll, Dutt’ost Bistrot café, Cavanna, Brignone, Marabotto Marco, La Bottega del Gusto, Piscina Comunale di Roccabruna, My Bags, Aime Coppe, Gelapajo, Al Chersogno, oltre a tante locande sparse per la Val Maira che hanno messo a disposizione buoni pasto per le specialità locali. Un ringraziamento particolare per Alfio ed Ines che, oltre ad essere persone speciali, hanno accolto in casa propria tantissime persone consentendo in tal modo la perfetta gestione del torneo. Ancora grazie, grazie, grazie e grazie ai mitici Paolo ed Imelda senza i quali nulla di tutto questo sarebbe mai potuto accadere. Chissà che sia solo un arrivederci…. Come sempre! 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium