/ Volley Maschile

Volley Maschile | 06 agosto 2019, 14:40

Volley A3 maschile, fischio d'inizio il 20 ottobre che vedrà il match casalingo Cuneo-San Donà di Piave

I biancoblu giocheranno in casa anche durante le festività dell’Immacolata e di Santo Stefano. Coach Serniotti: "Sicuramente un campionato complicato"

Volley A3 maschile, fischio d'inizio il 20 ottobre che vedrà il match casalingo Cuneo-San Donà di Piave

 

Al termine della tre giorni di “Volley Mercato”a Salsomaggiore Terme, è stato ufficializzato il calendario della serie A stagione 2019/2020.

Il Cuneo Volley, iscritto al campionato di serie A3,è stato inserito nel Girone Bianco insieme a:

  • Biscottificio Marini Delta Po Porto Viro
  • Gamma Chimica Brugherio
  • Gibam Fano
  • GoldenPlast Civitanova
  • HRK Motta di Livenza
  • Invent San Donà di Piave
  • Mosca Bruno Bolzano
  • Tinet Gori Wines Prata di Pordenone
  • Tipiesse Cisano Bergamasco
  • Trentino Volley
  • ViViBanca Torino

Le gare avranno inizio domenica 20 ottobre 2019 e Cuneo inizierà con un match casalingo contro San Donà di Piave. Inoltre, i biancoblu giocheranno in casa anche durante le festività dell’Immacolata e di Santo Stefano.

Domenica 8 dicembre i cuneesi ospiteranno l’HRK Motta di Livenza, mentre il 26 dicembre al Pala UBI Banca si terrà il Derby piemontese tra il Cuneo Volley e il Volley Parella Torino (ViViBanca Torino).

Con la fine dell’anno terminerà anche il girone d’andata, per riprendere con quello di ritorno il 5 gennaio.

La regular season, invece, si concluderà il 22 marzo 2020.

"Sicuramente un campionato complicato – ha dichiarato coach Serniotti nell’approfondire il calendario della stagione –una sola promozione su 2 gironi e ben 8 retrocessioni; sarà una bella lotta. Il piazzamento cui potremo aspirare, dipenderà anche da come riusciremo a chiudere la rosa della squadra. Partiamo con uno zoccolo duro di giocatori che la passata stagione hanno giocato insieme e alcuni anche da più tempo. Questa nuova A3 è un campionato che ben si adatta alle seconde squadre della superlega, come Trento e Civitanova, la prima è una squadra composta da soli giovani, mentre la seconda ha qualche innesto con esperienza, come ad esempio l’opposto Matteo Paoletti, che in provincia gli appassionati ricorderanno nelle linee monregalesi. Presumo che il livello di gioco che troveremo sui campi sarà quello riscontrato contro le squadre che lo scorso anno si sono piazzate nella seconda metà della classifica di A2. In ogni caso, bisognerà aspettare le prime giornate di campionato per vedere chi avrà lavorato meglio nella costruzione delle squadre.La preparazione atletica sarà fondamentale".

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium