/ Calcio

Calcio | 19 agosto 2019, 10:16

Coppa Italia Serie D, Viassi all'indomani del ko con il Vado: "No a giudizi affrettati, dobbiamo crescere"

Fabrizio Viassi analizza la sfida del "Pochissimo", prima ufficiale della stagione 19\20

Coppa Italia Serie D, Viassi all'indomani del ko con il Vado: "No a giudizi affrettati, dobbiamo crescere"

Da rivedere la prima ufficiale in Serie D del Fossano di Fabrizio Viassi, sconfitto al "Pochissimo" dal Vado nella sfida di Coppa Italia che ha aperto la nuova stagione.

Successo per 2-1 della formazione ligure, capace di capitalizzare un paio di sbavature dei padroni di casa e guadagnare la qualificazione al turno successivo.

Indicazioni importanti per il tecnico fossanese, che nel post partita non ha lesinato qualche critica nei confronti dei suoi giocatori, pur sottolineando come in questa fase sia inopportuno esprimere giudizi troppo affrettati circa le qualità della rosa.

Mister Viassi il giorno dopo Vado-Fossano: "Siamo alla prima partita, è appena  l'inizio di questa stagione. La squadra è giovane e dobbiamo bene renderci conto di dove siamo. Chi sa come lavoro non si aspettava certo che la squadra potesse andare ai 200 all'ora in questo momento. Ci sono diversi aspetti in cui crescere, in Serie D oltre alla qualità serve la giusta mentalità. Tutti dovranno adattarsi il prima possibile a questo campionato. Ho già sentito commenti troppo trancianti. Il Vado è una squadra forte, con giocatori di esperienza, costruita per stare in alto. Qualche giocatore mi ha un po' deluso, chi è entrato nella ripresa ha aumentato il livello di esperienza in campo e si è vista la differenza sotto questo aspetto. Nel secondo tempo abbiamo fatto decisamente meglio. Mercato? Siamo vigili, purchè ci siano elementi funzionali al nostro progetto. Quindi giocatori più bravi di quelli che già abbiamo e che rispettino determinati parametri economici. Dopo 23 anni il Fossano è in Serie D, non mi piacciono certi giudizi affrettati. Contiamo di poter rimanere a certi livelli continuando a pianificare il futuro."

sdl

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium