/ Atletica

Atletica | 27 agosto 2019, 10:10

È davvero tutto pronto, a Crissolo, per il “Tour Monviso Trail”: attesi 500 atleti, occhi puntati ancora sull’imbattuto Paolo Bert

Tracciato da 43 chilometri e 3060 metri di dislivello. Prevista, come di consueto, la prova “corta”: il Tour Monviso Race, 23,3 km e 1800 metri di dislivello. Particolare attenzione sarà dedicata alla Family Walk, quest’anno abbinata al sostegno delle iniziative solidaristiche di Cecy Onlus, l’Associazione nata per ricordare Cecilia Craveri. 11Km e 450 metri di dislivello

Paolo Bert al traguardo del "Tour Monviso Trail"

Paolo Bert al traguardo del "Tour Monviso Trail"

È tutto pronto per la settima edizione del “Tour Monviso Trail”, in programma per domenica 1 settembre.

In alta Valle Po sono attesi i consueti 500 protagonisti che rappresentano anche il massimo di presenze che la realtà di Crissolo, sede di partenza ed arrivo, può contenere. Protagonista assoluto atteso Paolo Bert, l’eterno atleta della Podistica Valle Infernotto vincitore delle passate 6 edizioni e capace di correre il Tour con i suoi 43 chilometri e 3060 metri di dislivello in 4 ore, 35 minuti e 40 secondi.

Un evento nato domenica 1 settembre 2013, per volontà dell’allora Parco del Po Cuneese, il “Tour Monviso Trail” è affidato all’esperienza tecnico organizzativa della Podistica Valle Infernotto. La manifestazione, i primi due anni, ebbe vita autarchica, stante il divieto francese al transito sul proprio territorio.

L’organizzazione, quindi, inventò un tracciato tutto italiano, un affascinante Giro “nel” Monviso, in luogo del Giro “del” Monviso.

Si riscoprì dunque il semisconosciuto Passo Calatà, toccando i Rifugi Quintino Sella, Bagnour e Alpetto. Poi, la sapienza diplomatica del Parco del Monviso ebbe la meglio sulle rigidità francesi e, dalla terza edizione, il Tour divenne “International” realizzando il periplo del Re di Pietra.

Sei edizioni hanno portato al cospetto del Monviso più di tremila appassionati della specialità provenienti dall’Italia e dall’estero.

Nel frattempo, è nato il Parco del Monviso che ha ereditato convintamente la regia della manifestazione. Obiettivo la promozione delle terre del Monviso.

La varaitina Martina Chialvo detiene il miglior tempo femminile sulla distanza più lunga: 5.39’04” alternatasi nella vittoria del giro a Daniela Bonnet e Silvia Serafini.

Prevista, come di consueto, la prova “corta”: il Tour Monviso Race sulla distanza ridotta di 23,3 km e 1800 metri di dislivello.

Particolare attenzione sarà dedicata alla Family Walk, quest’anno abbinata al sostegno delle iniziative solidaristiche di Cecy Onlus, l’Associazione nata per ricordare Cecilia Craveri. 11Km e 450 metri di dislivello.
Raggiunta quota 370 rimangono pochi pettorali a disposizione per gli attori delle recite più faticose, Trail e Race mentre le adesioni per la Family Walk si raccoglieranno entro le ore 8,45 del giorno dell’evento.
Iscrizioni aperte fino a tutto giovedì 29 agosto sul sito www.wedosport.net.  

L’APPUNTAMENTO PER FAMIGLIE: IL TOUR MONVISO WALK

Domenica 1 settembre, in concomitanza con la settima edizione del Tour Monviso Trail, si svolge a Crissolo anche la camminata non competitiva Tour Monviso Walk (11 chilometri), rivolta a famiglie e ad appassionati di montagna: un evento solidale ed ecologico i cui proventi saranno devoluti all’Associazione Cecy Onlus.

Questo evento “a passo di cammino” è dedicato a camminatori non agonistici: il tracciato, adatto a Fit, Nordic e Cross Walker ma soprattutto ai semplici camminatori avrà una lunghezza di 11km con un dislivello positivo di 450 metri e si svilupperà prevalentemente su sentieri al cospetto dello spettacolo che solo la vista del Monviso sa offrire.

L’appuntamento è particolarmente adatto alle famiglie che vogliono avvicinare i propri figli alla montagna in sicurezza e in occasione di una giornata che celebra lo sport in un contesto di rispetto e amore per l’ambiente e la natura alpina.

Il Tour Monviso Walk sarà inoltre fortemente caratterizzato in senso ecologico e, soprattutto, solidale. Tutto il ricavato dalle quote di iscrizione dei partecipanti sarà infatti destinato all’Associazione Cecy Onlus, nata per ricordare Cecilia Craveri e che utilizzerà il denaro per contribuire alla realizzazione di una casa famiglia in Nepal.

Oltre a questo importante aspetto solidale, il Tour Monviso Walk propone anche un forte richiamo ecologico poiché aderisce aderendo al progetto “Keep clean and run” di Roberto Cavallo, finalizzato a contrastare il littering, l’abbandono a terra di carta e rifiuti.

Il percorso si svilupperà con partenza dal concentrico di Crissolo (1.335 metri), salirà verso il Santuario di San Chiaffredo e da lì imboccherà il panoramico “Sentiero dell’Ostia” che, in cresta, raggiunge la frazione Borgo di Crissolo: da qui l’itinerario prosegue verso la cappella della Madonna degli Angeli in frazione Ciampagna per poi rientrare su Borgo e proseguire, passando per l’agglomerato di case abbandonate di Meire La Font, fino a Serre Uberto e al Ponte di Riondino, da dove il Tour Monviso Walk ritornerà verso il paese.

Abbinare un’escursione in montagna ad attività di sensibilizzazione ambientale e di raccolta fondi per progetti solidali è un modo efficace e lodevole di promuovere il rispetto per la natura e la cultura della solidarietà: - sottolinea il presidente del Parco del Monviso, Gianfranco Marengoè anche attraverso attività di questo tipo che intendiamo rendere viva e animata la Riserva della Biosfera transfrontaliera del Monviso”.

Il costo dell'iscrizione al Tour Monviso Walk è di € 10 per gli adulti, € 5 per bambini fino a 12 anni. Iscrizioni online su www.tourmonvisotrail.it o sul posto il giorno stesso dell’evento. Il ritrovo è previsto alle ore 8.30 a Crissolo, in piazza Duca degli Abruzzi. Maggiori informazioni qui: https://rebrand.ly/tour-monviso-walk-2019

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium