/ Atletica

Atletica | 11 settembre 2019, 12:12

Atletica: nessuna grave conseguenza per Pietro Riva dopo l'incidente di Canelli, le scuse della società organizzatrice

Contusione al gluteo per l'atleta albese delle Fiamme Oro

(foto colombo fidal)

(foto colombo fidal)

Nessuna grave conseguenza per Pietro Riva coinvolto in uno spiacevole incidente a Canelli, in occasione dei Campionati italiani dei 10 chilometri di corsa su strada.

L'atleta albese delle Fiamme Oro se l'è cavata con una contusione al gluteo ed un grande spavento dopo la caduta verificatasi alla partenza in seguito alla quale diversi partecipanti lo hanno involontariamente calpestato mentre era a terra.

Momenti di panico, che hanno indotto gli organizzatori a fermare la competizione al terzo chilometro per consentire i soccorsi e ripristinare le necessarie condizioni di sicurezza. 

Inevitabili le polemiche per quanto accaduto, con la società organizzatrice, l’ASD Brancaleone Asti, nell'occhio del ciclone. Eccessiva la concentrazione di atleti alla partenza, circa 500 tra professionisti e non.

Le scuse ufficiali dell'associazione astigiana: "In merito agli eventi occorsi domenica 8 settembre in occasione dei campionati italiani di corsa su strada a Canelli, l’ASD Brancaleone Asti esprime il suo più profondo rammarico per i disagi che, nonostante gli sforzi profusi per la preparazione dell’evento, sono stati arrecati agli atleti. L’ASD Brancaleone Asti formula altresì i più fervidi auguri di pronta guarigione e rapida ripresa agonistica agli atleti Pietro Riva, Yassin Choury Yassin e Giovanni Barchieri, coinvolti in una caduta nelle fasi di partenza della gara."

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium