/ Altri sport

Altri sport | 18 settembre 2019, 11:49

Oltre 150 atleti da tutta Italia hanno infiammato il weekend canoistico di Gaiola

Oltre ai Campionati Assoluti Junior si sono svolte due gare nazionali per il Campionato Italiano Società di slalom

Oltre 150 atleti da tutta Italia hanno infiammato il weekend canoistico di Gaiola

Due giorni di gara molto intensi a Gaiola, con oltre 150 canoisti arrivati da tutta Italia: otre ai Campionati Assoluti Junior, si sono svolte altre due gare nazionali per il Campionato Italiano Società di slalom.

Imponente lo sforzo organizzativo, ma grande la soddisfazione di tutti.

“Sono davvero felice che la gara sia stata perfetta sotto tutti i punti di vista – scrive Luciano Buonfiglio, presidente della Federazione nazionale canoa e kayak -e sono anche estremamente contento dell’incontro che ho avuto con gli Amministratori della Valle Stura. Sviluppare le potenzialità canoistiche di quel tratto di fiume, per la ricchezza di acqua pulitissima tutto l’anno, per il contesto ambientale che lo circonda, per lo sviluppo delle nostre attività e non ultimo per l’economia della valle è una delle priorità della Federazione”.

Tante soddisfazioni arrivano al Cuneo Canoa anche dai risultati delle gare. In tutto le gare sono state tre e diciannove gli atleti cuneesi impegnati.

Vincono la loro gara nelle rispettive categorie: Martino Bongioanni, Filippo Giraudo, Francesca Bongioanni, Oliver e Dennis Fina, Anna Bredy, e Jean Claude Cuomo, “ma è il complesso dei risultati di tutti – afferma Fulvio Fina, allenatore del Cuneo Canoa – che dà la cifra esatta dell’impegno di tutti e della crescita costante del nostro gruppo sportivo”.

Questi i migliori risultati degli altri canoisti cuneesi: Samuele Serra (4°), Luca Marchisio (7°), Eraldo Tamburi (4°), Ranjeet Canavese (2°), Simone Gastaldi (3°), Tobia Serra (4°), Alessandro Dutto (5°), Lorenzo Rossi (5°), Ruben Artusio (9°) Mattia Chiaffrino (6°), Michele Ponzo (7°) e Arturo Agnese (6°).

Il titolo di campione italiano assoluto junior 2019 è invece andato a Milena Marini della Polisportiva Montereale e a Martino Barzon del Canoa Club Verona nella categoria C1 (canoa monoposto), ad Agata Spagnol del Canoa club Sacile e a Tommaso Panico del Canoa club Nervi nella categoria K1 (kayak monoposto).

Non sarebbe stato possibile – ricorda Alberto Pareti, presidente del Cuneo Canoa - gestire una manifestazione così complessa senza il contributo e la disponibilità del Comune di Gaiola, che ci ha messo a disposizione i locali del centro polifunzionale “La Gramigna” e una squadra di operai forestali per ripulire le sponde del fiume, dell’Unione Montana della Valle Stura, della Pro Loco, che ha cucinato i pasti per tutti, del gruppo ANA e dell’Associazione Lou Viol, fondamentali nella struttura organizzativa dei due giorni di gara e dello Stiera Village-Rafting per l’ospitalità logistica della segreteria.”

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium