/ Volley

Volley | 31 ottobre 2019, 23:37

Volley femminile A1 - La Bosca S.Bernardo Cuneo cade a Montichiari, Pistola: "Abbiamo affrontato il match con leggerezza, tanta voglia di riscatto con Chieri"

La Banca Valsabbina Millenium Brescia si impone per 3-0 nel turno infrasettimanale

La BOSCA S.BERNARDO CUNEO esce a testa bassa dal Pala George (credit Roberto Muliere – RM Sport)

La BOSCA S.BERNARDO CUNEO esce a testa bassa dal Pala George (credit Roberto Muliere – RM Sport)

Inattesa battuta d’arresto per la Bosca S.Bernardo Cuneo che, dopo le brillanti vittorie con le corazzate Scandicci e Monza, incappa in un secco 3-0 al Pala George di Montichiari. Sorride la Banca Valsabbina Millenium Brescia che trova in Mingardi l’asso nella manica: dopo i 32 punti siglati con Novara, sono 23 le palle messe a terra questa sera dalla leonessa bresciana. Negativo l’approccio alla gara per le gatte biancorosse: dopo un primo set disorientato, le cuneesi rimangono sempre ‘aggrappate’ alla gara senza però imporsi nelle fasi decisive.

Coach Pistola manda in campo Cambi in regia, Van Hecke opposto, Candi e Zambelli centrali, Markovic e capitan Nizetich in banda, Zannoni libero. Coach Mazzola risponde con Caracuta al palleggio in diagonale con Mingardi, Speech e Veltman al centro, Rivero e l’ex Segura schiacciatrici, Parlangeli a difendere la seconda linea.

Pronti via ed il primo punto del match porta la firma di Zambelli. Da un iniziale parziale di 1-3 per le cuneesi al 9-5 in favore delle padrone di casa che sfruttano numerose incertezze delle ospiti: coach Pistola corre ai ripari e sfrutta il primo time out della partita. Si riparte con il punto di Candi. Le cuneesi stentano nel ritrovare continuità nelle azioni offensive, con il muro bresciano che ‘sporca’ o blocca numerose palle: sul 14-7 arriva anche il secondo t.o. richiesto dalla panchina biancorossa. Non si ferma il turno al servizio di Rivero: la Banca Valsabbina si porta sul 17-7. Mingardi mette a terra numerosi palloni, Cuneo rialza pian piano la testa, ma il divario rimane tale. Sul 21-11 arriva anche il primo ace del match, a firmarlo Segura. Coach Mazzola manda in campo Bridi e Saccomani. Sul 22-16 si registra il primo muro punto cuneese ad opera di Van Hecke. Rientrano Mingardi e Caracuta. Il mani out di Rivero blocca il positivo turno al servizio di Markovic. Il primo set si chiude con l’attacco vincente di Segura: 25-18 (1-0).

Si riparte con Van Hecke in battuta. La BOSCA S.BERNARDO CUNEO incassa il punto dell’1-3 al termine dello scambio più lungo ed avvincente del match, poi  le biancorosse tornano a stentare, regalando alle rivali quattro punti consecutivi (5-3). Nizetich e compagne non si ritrovano e subiscono soprattutto in ricezione: il secondo ace di Segura costringe coach Pistola ad un nuovo time out sull’8-4. Dal 10-5 di Speech al 13-10: in campo Frigo che va al servizio dopo il 14-12. Markovic porta ad una lunghezza il distacco (14-13). Arriva il pareggio con il muro autorevole di Candi (15-15) e si passa avanti sempre con Markovic. Ancora il muro di Candi per il 16-18: time out per coach Mazzola. Sul 18-19 in campo Mazzoleni. Le leonesse si riportano in vantaggio 20-19, dentro Rigdon che firma subito il 20-20. Il muro di Frigo tiene in equilibrio le sorti del set (21-21), prima della parallela di Van Hecke (21-22). Il video check aggiudica il 22-22 firmato da Mingardi. Il Pala George si infiamma. Sul 23-22 rientra capitan Nizetich. Nuovo pareggio a quota 23 grazie alla ‘doppia’ di Segura. Primo set point per Brescia, coach Pistola sfrutta il secondo time out. La BOSCA S.BERNARDO CUNEO pareggia i conti, Rivero riporta avanti le leonesse (25-24). Eterno lo scambio del 26-25, sfortunato, poi, il punto del 27-25: le gatte biancorosse mostrano segni di reazione, ma le padrone di casa si portano sul 2-0.

Si riparte con Rigdon e Frigo nel sestetto cuneese. Punto a punto sino al 4-4, con errori in battuta su entrambi i fronti. Arriva il primo ace della gara per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO, siglato da Cambi (4-5). Le squadre si sfidano a volto scoperto, Rigdon porta le biancorosse avanti 7-9. Il successivo errore in attacco di Mazzoleni porta coach Mazzola verso il primo t.o. del set. Le leonesse ritornano sotto grazie al servizio di Rivero ed al muro di Mazzoleni (11-11). Sulla pipe di Rivero time out anche per coach Pistola. Cuneo di nuovo avanti con Van Hecke (13-14). Muro di Frigo per il 15-16, in rete l’attacco successivo di Segura (15-17): entra Jones Perry. Pasticcio in ricezione cuneese: 18-18. Si riparte con il muro di Rigdon: 18-20, rientra Segura. Out l’attacco di una super Mingardi: coach Mazzola richiede il time out sul 18-21. Dal 20-21 al mani out di Rigdon (20-22). Finale al cardiopalma. Ace di Rivero: 22-22 e time out per coach Pistola. Rigdon spara un missile nei tre metri (22-23), ma Mingardi riconquista la parità prima ed il vantaggio con un muro imponente (24-23). Chiude l’ex Segura: 25-23, la Banca Valsabbina Millenium Brescia conquista i tre punti in palio con un severo 3-0.

«Stasera ha sicuramente vinto Brescia – dichiara Andrea Pistola, coach della BOSCA S.BERNARDO CUNEO – loro hanno avuto il giusto approccio mentale, noi abbiamo affrontato la partita con troppa leggerezza, senza la giusta determinazione contro una squadra che ha giocato ‘alla morte’. Abbiamo tentato di rimanere in gara con difficoltà evidente in attacco ed in ricezione; peccato perché il secondo ed il terzo set ci sono sfuggiti per demeriti nostri, ingenuità decisive. Un bene avere solo due giorni prima di tornare in campo con Chieri, è tanta la voglia di riscatto. Spiace perché dopo le vittorie eclatanti abbiamo abbassato la guardia con una squadra che ha fatto dell’agonismo la principale risorsa e non era la serata giusta per farlo».

MVP del match Francesca Parlangeli. Sabato 2 novembre, alle ore 20.30, nuovo impegno casalingo per la BOSCA S.BERNARDO CUNEO che, tra le mura amiche del Pala UBI Banca, sfiderà la Reale Mutua Fenera Chieri in un avvincente derby piemontese, il secondo della stagione dopo la sfida con l’Igor Volley Novara.

Proprio per onorare questo importante appuntamento, la campagna abbonamenti “Lasciamo il segno” è stata prorogata sino a sabato: titoli acquistabili sul circuito ETES (www.etes.it) e presso la biglietteria del Pala UBI Banca. La società invita tutti i tifosi a scoprire la grande convenienza del progetto #wearefamily (https://www.cuneograndavolley.it/wearefamily).

 

Banca Valsabbina Millenium Brescia – Bosca S.Bernardo Cuneo 3-0 ( 25-18 / 27-25 / 25-23 )

BOSCA S.BERNARDO CUNEO: Cambi 2, Van Hecke 11, Zambelli 1, Candi 9, Nizetich (C) 1, Markovic 4, Zannoni (L); Frigo 3, Rigdon 6. N.e.: Ungureanu, Baldi, Agrifoglio.All.: Pistola. II All.: Petruzzelli.Ricezione positiva: 44%. Attacco: 25%.

BANCA VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Caracuta 2, Mingardi 23, Speech 3, Veltman 6, Rivero 11, Segura 9, Parlangeli (L); Jones Perry, Saccomani 1, Bridi, Biganzoli, Mazzoleni 2. N.e.: Fiocco.All.: Mazzola. II All: Zanelli.Ricezione positiva: 38% Attacco: 25%

Durata: 24′, 36′, 28′

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium