/ Volley

Volley | 02 novembre 2019, 20:35

Volley A2/M: Il Vbc Synergy sconfitto a Brescia per 3-1…e intanto l’opposto Kadankov se ne va

Nell’anticipo di campionato i “Galletti” di Fenoglio giocano con grinta e determinazione, ma escono sconfitti per 3-1 dal confronto con il Brescia. L’assenza in campo di Vanelin Kadankov avvalora l’imminente separazione dal Vbc. Il bulgaro ha chiesto di andare via

Una immagine del match tra Brescia e Mondovì (foto Beppe Zamardelli

Una immagine del match tra Brescia e Mondovì (foto Beppe Zamardelli

SEQUENZA SET: (28-26; 25-27; 25-18; 25-20)

Non sono di certo giorni facili per il Vbc Synergy Mondovì. Questo pomeriggio la squadra di coach Fenoglio ha rimediato la terza sconfitta consecutiva in altrettante gare disputate. Il 3-1 subito in casa della Sarca Italia Chef Centrale Brescia ha confermato la partenza ad handicap dei “Galletti” di Fenoglio, che dopo tre giornate sono ancora fermi al palo con zero punti in classifica. La notizia più rilevante della giornata, tuttavia, non è tanto la sconfitta in terra lombarda, che alla vigilia poteva anche mettersi in preventivo, quanto l’assenza in formazione del bulgaro Vanelin Kadankov.

L’opposto del Vbc contro il Brescia non era presente neppure in panchina. Siamo dunque ai saluti? Sembrerebbe proprio di si! La società biancoblù, infatti, ha reso ufficiale che Kadankov ha chiesto di essere liberato. Una notizia che giunge solo alcuni giorni dopo l’annuncio delle dimissioni di Davide Manassero dal ruolo di Direttore sportivo. L’apporto del giocatore della Nazionale bulgara in queste prime uscite di campionato non è stato di certo esaltante, anzi, alquanto deludente. Coach Fenoglio si è visto costretto a modificare l’assetto in campo dei “Galletti”, con lo spostamento di Borgogno nel ruolo di opposto.

Che le cose non stessero andando per il verso auspicato, dunque, era abbastanza lapalissiano, anche se non ci si immaginava che l’esperienza del 32nne “Gigante bulgaro” potesse essere già ai titoli di coda. In attesa di comprendere l’evoluzione di questa situazione ed eventualmente conoscerne le motivazioni, ci soffermiamo sulla partita di questo pomeriggio, dove chi è sceso in campo ha comunque dato il massimo. I ragazzi di Fenoglio, infatti, nonostante la sconfitta, sono usciti dal campo a testa alta.

Ma passiamo alle fasi salienti del match: contro il Brescia, coach Fenoglio ha schierato Alessio Ristani nel ruolo di opposto. Dopo un avvio in salita, con tre punti consecutivi conquistati dai padroni di casa, i “Galletti” reagiscono costruendo un filotto di quattro punti. Si prosegue colpo su colpo fino al 10-10. L’equilibrio permane e le due squadre arrivano sul 17-17. Terpin prende il posto di Ristani, autore fino a quel momento di 5 punti, e Brescia va avanti di due lunghezze sul 21-19.

L’ace di Galliani mette le ali al Brescia che si porta sul 23-20, per il primo timeout richiesto da Fenoglio. I padroni di casa costruiscono quattro palle-set sul 24-20, ma il Vbc riesce nell’impresa di recuperare lo svantaggio e giocarsi  addirittura l’occasione per portare a casa il primo set sul 24-25. Brescia, però, prima annulla e poi con l’intramontabile Cisolla chiude sul 28-26. Si torna in campo sempre con Terpin nel ruolo di opposto. Primo break per il Vbc che con Presta al servizio va avanti 3-5.

Dopo l’ace di Terpin i “Galletti” aumentano il vantaggio sul 5-9 e questa volta è il tecnico dei bresciani Zambonardi a chiedere il timeout. Dopo l’attacco vincente di Bisio si torna in parità sul 13-13. Galliani ancora protagonista nei lombardi, che vanno avanti 21-18. Nuova reazione e Vbc che torna in parità 21-21. Biglino mura Cisolla e i “Biancoblù” di Fenoglio conquistano un setball, prontamente annullato dai padroni di casa. Al terzo tentativo il Vbc centra l’obiettivo set grazie all’ace di Terpin, che fissa il punteggio sul 25-27.

Partenza sprint di Brescia nel terzo parziale con i lombardi avanti 8-3. Cisolla e compagni continuano a spingere e il distacco da Mondovì aumenta a +8. I “Galletti” provano a restare nel set, ma Brescia resta avanti 16-10. I padroni di casa scappano via nel finale e alla fine la pipe vincente di Ristic chiude il parziale sul 25-18. Si torna in campo e Brescia approfitta di un mini-break per andare sul 6-4. Mondovì continua a lottare e dopo l’attacco di Loglisci è nuovamente parità. Nuova fuga di Cisolla e compagni e bresciani avanti 18-11. Il Vbc non riesce nel recupero miracoloso e alla fine i padroni di casa chiudono la contesa sul 25-20.

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium