/ Altri sport

Altri sport | 26 novembre 2019, 10:41

Dama Fossano: Loris Milanese quinto ai Mondiali a Squadre in Olanda

Milanese ha gareggiato da capitano della Nazionale Italiana nella specialità Rapid

Dama Fossano: Loris Milanese quinto ai Mondiali a Squadre in Olanda

Nuove importanti soddisfazioni, stavolta addirittura a livello mondiale, per il Circolo Dama Fossano grazie al suo tesserato più rappresentativo, il Grande Maestro Loris Milanese di Chieri, già più volte Campione Italiano di Dama Internazionale nelle varie specialità, soprattutto in quelle giocate a tempo rapido.

Infatti, nei giorni scorsi Loris Milanese è stato tra i protagonisti, con la maglia Azzurra della Nazionale Italiana di Dama, ai Campionati Mondiali di Dama Internazionale della specialità Rapid (partite da 15 minuti + 5" di ricarica) che si sono disputati in Olanda nella città di Beilen, nella regione del Drenthe, con la partecipazione di tutti i migliori damisti del mondo della Dama Internazionale, quella giocata sulle 100 caselle, tra cui numerosi professionisti (i giocatori italiani praticano lo sport della Dama a livello di non professionistico).

Anzi, Loris Milanese era il capitano della squadra Azzurra, formata da lui, dal Maestro Roberto Tovagliaro di Savona (Circolo Dama Savonese) e dal Maestro Emanuele Danese di Verona (CD Molesini Verona).

La Nazionale Italiana si è messa in luce sopratutto nella Gara a Squadre, conquistando un buon 5° posto finale, preceduta dai "mostri sacri" dell'Olanda e della Russia, nazionali formate da tutti Campioni e Grandi Maestri Internazionali, ed anche dalla Bielorussia, al 3° posto, e dall'Ucraina, 4a classificata. Infatti, la Dama Internazionale, la più diffusa nel mondo, è molto praticata nei paesi dell'Est Europa, dove i giocatori più forti la giocano a livello professionistico, come avviene anche in Olanda, e quindi con molto più tempo per allenarsi e disputare gare dei damisti Italiani. E i giocatori delle Nazionali di Olanda e Russia sono tutti professionisti così come quasi tutti quelli di Ucraina e Bielorussia, le 4 squadre arrivate in classifica davanti all'Italia.Per Loris Milanese, Emanuele Danese e Roberto Tovagliaro il 5° posto è un buon risultato, che piazza l'Italia al 2° posto tra i paesi occidentali, dietro ai Paesi Bassi, Campioni del Mondo, ma davanti alla Lituania, alla Francia, alla Polonia, che schierava tutti i suoi migliori damisti, ed alle altre nazioni dell'Unione Europea.

In pratica, questo Mondiale Rapid è stata una sorta di Campionato SuperEuropeo, perchè sono mancate le migliori squadre non europee di Dama Internazionale, come le nazionali Africane e la Cina. E gli Azzurri hanno riconfermato il 5° posto conquistato agli Europei di Chianciano Terme qualche mese fa, dietro alle stesse 4 Nazionali che li hanno preceduti in Olanda.

A livello individuale il Grande Maestro di Chieri contro avversari di livello assoluto, tra i migliori del mondo, ha offerto una prestazione discreta, con luci ed ombre: in una vera e propria "maratona" di 9 incontri disputati in un solo giorno, anzi in sole 9 ore complessive di gioco, Milanese ha totalizzato 9 punti (la vittoria vale 2 punti, il pari 1), con 3 vittorie, 3 pari e 3 sconfitte e si è piazzato al 37° posto su 65 concorrenti, ma con gli stessi punti del 31° classificato.

Un risultato che lascia al campione del CD Fossano qualche rammarico, perchè è consapevole di aver lasciato qualche punto per strada e perso l'occasione di piazzarsi nella prima metà della graduatoria per cui sarebbe bastato fare solo 1 punto in più. Per lui, che era in gara con la 28a posizione nel ranking internazionale tra i partecipanti a questo Campionato Mondiale,  un passo indietro rispetto al 17° posto conquistato lo scorso anno sempre nei Mondiali Rapid, disputati a Bergamo, mentre aveva esordito in questa manifestazione 2 anni fa ai Mondiali in Turchia.

Dopo una buona partenza in mattinata, quando coglieva il pari con il fortissimo olandese Van Ijzendoorn (alla fine 5°, ma con 12 punti come il 2° classificato) e vinceva un'altra partita, Milanese dopo la pausa pranzo calava di tono e pagava uno stato di forma non brillantissimo e un po' di stanchezza dovuta alle numerose trasferte all'estero per lavoro. Nel pomeriggio il campione di Chieri subiva una sconfitta, poi coglieva ancora un pari contro un francese, ma perdeva il <derby> contro il compagno di squadra Tovagliaro e finiva il torneo un po' in sordina e con il morale basso, vincendo comunque le ultime 2 gare e rimontando un po' in classifica.

"In particolare – sottolinea Milanese – ho fatto errori nelle 3 partite centrali, tra fine mattina e il primo pomeriggio e questo ha condizionato la mia prestazione che era partita bene al mattino con una vittoria e un pari con un olandese molto forte – ma poi nel pomeriggio sono calato di tono".

A livello individuale il titolo di Campione del Mondo Rapid 2019 è stato vinto dall'olandese Roel Boomstra che ha preceduto il russo Alexander Georgiev, mentre al 3° posto si è piazzato l'altro olandese Wouter Sipma. Tra gli italiani il migliore è stato Roberto Tovagliaro, classificatosi al 27° posto con 10 punti, mentre Loris Milanese, come detto, 37° con 9 punti, ed Emanuele Danese 56° con 7 punti.

Per l'Italia il risultato più importante è quello a squadre che certifica la crescita del livello tecnico della Dama Internazionale nel nostro Paese e colloca gli Azzurri subito dietro le Nazionali dei Paesi Bassi e dell'Est Europa che spopolano da decenni in questo "sport della mente".

"Sono molto più soddisfatto della prestazione di squadra – conclude il Grande Maestro del CD Fossano – perchè il 5° posto come agli Europei di Chianciano è molto positivo come essere riusciti a superare Nazionali forti come la Polonia, la Lituania e la Francia. Siamo la prima squadra in classifica formata da non professionsti ed abbiamo preceduto formazioni come una Polonia formata dai loro migliori campioni, alcuni professionisti, e la Lituania formata da professionisti".

E aggiungiamo noi con in squadra almeno uno tra i migliori azzurri assenti come Alessio Scaggiante e Michele Borghetti l'Italia poteva provare ad insidiare da vicino Bielorussia e Ucraina, comunque favorite per il fatto di poter schierare dei damisti professionisti.Per Loris Milanese un'esperienza molto importante che arricchisce il suo bagaglio tecnico già di alto livello e chiude per il 2019 la sua stagione agonistica nella Dama Internazionale, a cui da appuntamento per il 2020: infatti, per lui i prossimi appuntamenti saranno con la Dama Italiana a partire dai Campionati Italiani Lampo e Semi-Lampo che si disputeranno a Milano il 7 dicembre.

Poi nel periodo Natalizio il Grande Maestro potrebbe onorare il suo Circolo Dama Fossano partecipando ad alcuni gare locali come il classico Torneo di Natale a Fossano ed una nuova gara che sta nascendo a Dronero, ma per il momento è da confermare.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium