/ Volley

Volley | 01 dicembre 2019, 19:50

Volley A2/M: Il Vbc Synergy Mondovì rimedia una brutta sconfitta a Lagonegro. I Lucani superano i “Galletti” per 3-0

Brutta sconfitta per i "Galletti", che aspettano le "cure" di neo tecnico Mario Barbiero. La Geosat Lagonegro supera il Vbc con un netto 3-0. Protagonista il russo Tiurin, autore di 23 punti

Il Vbc a Lagonegro (foto Serena Ladaga)

Il Vbc a Lagonegro (foto Serena Ladaga)

SEQUENZA SET: (25-20; 25-22; 25-20)

Il Vbc Synergy Mondovì torna da Lagonegro con una pesante sconfitta per 3-0. Non è stata di certo una delle migliori prestazioni dei “Galletti”, apparsi poco lucidi e grintosi per gran parte del match. Difficile pensare che il recente addio di Fenoglio (trasferitosi a Bergamo - A1 Femminile) e i movimenti di mercato in entrata e in usciita delle ultime due settimane non abbiano finito per condizionare la prestazione odierna del Vbc.

Peccato, perché i lucani della Geosat Lagonegro non sono sembrati tecnicamente superiori ai monregalesi. Ad incidere, dunque, oggi è stato soprattutto l’aspetto psicologico. Aspetto sul quale il nuovo allenatore dovrà lavorare tanto, nell’intento di dare serenità e le giuste motivazioni alla squadra biancazzurra. La società del presidente Augustoni è consapevole che c’è ancora tanto da fare, compreso quello di dare al nuovo tecnico un opposto di qualità.

Sulla panchina dei “Galletti” questo pomeriggio non c’era il neo allenatore Mario Barbiero, assente per un impegno in Federazione, ma da martedì sarà nuovamente a Mondovì per seguire da vicino gli allenamenti della sua nuova squadra. A guidare i monregalesi nella trasferta lucana è stato il tecnico in seconda Emanuele Negro. Il Vbc ha presentato da subito gli ultimi arrivati, i centrali Davide Esposito e Martins Arasomwan, mentre ha dovuto fare a meno del libero Filippo Pochini, fermato a casa dall’influenza. Negro ha dato spazio a Marco Garelli. In una serata piuttosto opaca per tutti i "Galletti", spicca la buona prestazione di Gianluca Loglisci, autore di 10 punti. Nei padroni di casa, invece, prova maiuscola del russo Igor Tiurin (23).

Ma veniamo alle fasi salienti del match: Inizio gara all’insegna del totale equilibrio. Per assistere al primo break bisogna attendere l’ace di Mazzone che porta il punteggio sul 9-7. Tiurin conquista due punti consecutivi e sul 14-11 il tecnico Emanuele Negro chiama il primo time-out dell’incontro. Il muro del Vbc prova ad arginare gli attacchi dei lucani, ma è impreciso e i padroni di casa aumentano il vantaggio sul 19-15. Entra in campo anche Milano al posto di Pistolesi. I “Galletti” recuperano due punti e sul 22-19 è il tecnico Paolo Falabella a chiamare il time-out. Alla prima occasione Lagonegro chiude a proprio favore il set con Spadavecchia, che mette a terra il punto del 25-20.

Nel secondo set brutta partenza del Vbc che va subito sotto sul 5-1. Coach Negro tenta di fermare la fuga dei lucani affidandosi al time-out. I “Galletti” tentano la reazione e dopo il punto di Esposito il distacco dagli avversari è di sole due lunghezze sul punteggio di 11-9. Tanti errori al servizio per entrambe le squadre, ma lucani che riescono sempre a mantenere un discreto vantaggio. Sul 19-13 nuovo time-out richiesto da coach Negro.

Reazione d’orgoglio di Pistolesi e compagni e punteggio sul 21-18. Arriva anche un ace per Terpin, che rende il finale di parziale più emozionante. La schiacciata di Tiurin regala due set-ball ai padroni di casa sul 24-22. Ne basta una per chiudere anche questo secondo set, visto che Lagonegro trova il muro vincente di Robbiati, che fissa il punteggio sul 25-22. Equilibrio in avvio di terzo set, con le due squadre appaiate sul 6-6. Permane la parità sul 15-15, ma il Vbc è più battagliero rispetto a quanto visto nei primi due parziali. Nel finale i padroni di casa riescono a prendere il largo e dopo l’errore di Terpin il match si chiude sul 25-20.

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium