/ Arti marziali

Arti marziali | 04 dicembre 2019, 14:29

K1-open World Amateur Championships: medaglia d'oro per la bradese Simona Di Dio Martello!

Alla manifestazione hanno partecipato atleti da diverse parti del mondo ed 89 team italiani provenienti da tutto il Paese

K1-open World Amateur Championships: medaglia d'oro per la bradese Simona Di Dio Martello!

L’atleta braidese Simona Di Dio Martello del team X1 Boxing Bra ha vinto la medaglia d’oro classe a al K1-open World Amateur Championships svoltosi a Milano dal 29 novembre al 1° dicembre.

Alla manifestazione hanno partecipato atleti da varie parti del mondo (23 nazioni, dagli stati uniti fino alla Mongolia) ed 89 team italiani provenienti da tutta Italia.

Nella categoria –52 kg oltre a lei c’erano una polacca ed una portoghese. La prima avversaria con cui ha dovuto incrociare i guantoni è stata la polacca (la portoghese accedeva direttamente alla finale senza combattere) Kasprzyk Magdalena, in forza al team Iska Polonia. Match da 3 riprese per 2 minuti.

1°round: dopo qualche colpo da parte delle atlete per capirsi un po’ Simona partiva subito all’attacco con potenti colpi di boxe e gambe, la polacca replicava con gli stessi colpi ma meno efficaci.

2°round: sotto consiglio dell’allenatore (Defenu Alessandro) la Di Dio continuava  con potenti diretti, ganci al viso e calci al fianco per cercare di colpire il fegato; la polacca iniziava così ad indietreggiare, ma anche se  vedeva minata la sua sicurezza, Magdalena replicava con colpi di gambe al corpo di Simona che però non accusava.  

Terza ripresa, costantemente in attacco Simona metteva al sicuro il match vinto con verdetto unanime.

Discorso diverso per il match contro la forte portoghese  svoltosi  la domenica. Finale Italia VS Portogallo. Simona Di Dio Martello VS Calado Ines. Match da 3 riprese da 3 minuti.

1° round: come con la polacca dopo pochi colpi di studio Simona partiva all’attacco ma la portoghese non mollava e rispondeva con potenti calci laterali; l’italiana metteva dei forti calci al fegato ma la Calado incassava bene. La portoghese avanzava con i colpi di boxe e calci ma Simona usciva molto bene lateralmente mandandola a vuoto replicando subito con forti colpi di boxe che andavano a segno.

2° round: potenti colpi di gambe da entrambe le atlete, attacco di Simona che andava a segno con un pugno girato al viso ma la coriacea Calado non mollava, rispondendo sempre con potenti calci al corpo. L’italiana teneva  il centro del ring e provava ad alzare  il ritmo  attaccando, ma la Calado non mollava. 

3° round: partivano all’attacco entrambe le atlete che si colpivano duramente con colpi di braccia e gambe nessuna delle due voleva indietreggiare; Simona  alzava ulteriormente il ritmo e la  Carado iniziava a subire i colpi. L’allenatore Defenu urlava alla Di Dio di accorciare la distanza con colpi di boxe uscendo a destra; a quel punto Simona partiva con i colpi e portava l’avversaria alle corde colpendola con forza ma la Carado reagiva e ritrovava il centro del ring. Provava a portare delle ginocchiate per incrociare Simona, ma lei con le uscite non subiva. Nuovamente entrambe le atlete al centro del ring  si scambiavano potenti colpi; Simona subiva una forte ginocchiata al corpo ma, a quel punto, dopo qualche secondo, accelerava e continuava ad attaccare. La Calado stava mollando ed iniziava a subire i colpi di Simona, che finiva il round in attacco. E’ stata una vera guerra sul ring, match molto intenso, merito ad entrambe le atlete. Verdetto: per split decision (2 giudici a uno) vittoria per l’italiana Simona Di Dio Martello e medaglia d’oro k1 al world amateur championships 2019.

Grandissima soddisfazione per l’allenatore Alessandro Defenu ed il team dell’X1 Boxing Bra: “Come allenatore e presidente dell’x1 boxing Bra sono molto orgoglioso del risultato di Simona perché’ se lo merita; fa’ moltissimi sacrifici sia fisici ed economici per potersi allenare bene, ha un cuore grande, ha sempre portato in alto il nome del team e di Bra, mi auguro che ci sia qualche azienda della cittadina disposta a sponsorizzarla per far fronte ai costi degli allenamenti e per acquistare ulteriori attrezzature e  per far sì che possa migliorare ancora. Voglio ringraziare Dellavalle Pierpaolo che mi permette di allenare Simona mentre lui porta avanti il corso, ringraziare  Fabio Giannelli e Simone Mellotti per avermi aiutato all’angolo”

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium