/ Altri sport

Altri sport | 12 gennaio 2020, 07:30

Attività fisica: come allenarsi in casa con il tapis roulant 

Fare attività fisica è fondamentale non solo per tenersi in forma, ma anche per impegnarsi in un passatempo salutare che elimina tossine e stress

Attività fisica: come allenarsi in casa con il tapis roulant 

Fare attività fisica è fondamentale non solo per tenersi in forma, ma anche per impegnarsi in un passatempo salutare che elimina tossine e stress. Molti non riescono a stare lontani dalla palestra oppure sono dei veri appassionati di jogging: non sempre, però, è possibile allenarsi in una struttura o all'aria aperta. L'impegno di costi e orari ben precisi o quello di dover uscire anche nelle giornate più torride o gelate può, spesso, rivelarsi impossibile da mantenere. Per questo, la soluzione più semplice è quella di usare un tapis roulant casalingo per avere tutta l'elasticità di cui si necessita facendo movimento ogni volta che lo si desideri, senza alcun vincolo.

Tra i tapis roulant scelti da rewild.it, ad esempio, troviamo molti modelli magnetici che sono tra i più economici e scelti dagli utenti: questi tappeti si muovono con la sola forza delle gambe, sfruttando il movimento e il peso stessi del corpo. La personalizzazione di queste attrezzature è comunque possibile, perché si possono variare sia l'intensità dello sforzo che l'inclinazione, modulando il livello di difficoltà di volta in volta.

Ovviamente, la scelta di un tapis roulant magnetico va fatta anche in base al tipo di allenamento che si desidera effettuare: più lunga sarà la pedana, maggiori possibilità offrirà all'utente che avendo più spazio potrà anche cimentarsi nella corsa. La scelta dovrà ricadere su materiali robusti, prediligendo modelli non eccessivamente economici e magari integrare l'acquisto con un buon cardiofrequenzimetro per tenere sotto controllo il parametro cardiaco.

I modelli elettrici, pur prevedendo un investimento maggiore, sono già dotati di questa e molte altre funzioni, comprese distanza percorsa, calorie consumate, possibilità di ascoltare musica e tante altre opzioni che variano a seconda della tipologia e dell'investimento. Di sicuro, un tapis roulant elettrico risulta essere una scelta più impegnativa, per chi voglia personalizzare al massimo l'allenamento e portarlo quasi a livelli professionali, regolando non solo l'inclinazione e la resistenza ma moltissimi altri parametri.

Di sicuro, la discriminante maggiore è costituita dal rapporto qualità-prezzo ideale, ma ci sono anche altri fattori da considerare, non ultimi la facilità di montaggio e lo spazio occupato. A seconda dell'area disponibile, vi sono modelli più compatti o addirittura pieghevoli, dotati di ammortizzazione e vie di fuga laterali e addirittura di uno spazio ove riporre una borraccia. Una volta trovato il modello ideale per il proprio allenamento casalingo, ovviamente, bisognerà procedere con cautela, meglio se per gradi.

Chi non abbia mai fatto attività fisica o si sia limitato a quella leggera, non dovrebbe cominciare subito con una corsa veloce ma iniziare prendendo confidenza con l'attrezzatura. L'ideale sarebbe studiare prima tutte le funzioni leggendo attentamente il libretto d'istruzioni e cominciando con una camminata rilassante per poi aumentare la velocità e la difficoltà. In questo modo, non solo si faticherà di meno ma si darà al corpo la possibilità di sfruttare al massimo i benefici dell'allenamento cardiocircolatorio. Quest'ultimo rappresenta l'ideale per riossigenare il sangue ed eliminare le calorie in eccesso in maniera graduale, senza rischiare di riacquistarle in futuro.

Per rendersi conto se si sta procedendo in maniera corretta, da questo punto di vista, basta fare una semplice prova: se, mentre si cammina o si corre si riesce anche a parlare senza sforzo e non avendo il fiatone, allora significa che non si stanno superando i propri limiti. Sarà molto importante, quindi, "ascoltare" i segnali di fatica lanciati dall'organismo, controllando il cardiofrequenzimetro e diminuendo l'intensità qualora sia necessario, alternando con esercizi di stretching e defaticamento. Si può anche integrare con qualche sessione di tonificazione, magari utilizzando piccoli pesi ma sempre senza esagerare. Ovviamente, qualsiasi allenamento va coadiuvato da un'alimentazione sana e priva di eccessi.





Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium