/ Volley

Volley | 19 gennaio 2020, 18:24

Volley A2/F: Il Puma perde ma resta secondo! La Lpm Bam Mondovì sconfitta in casa dalla Delta Trentino per 0-3

Prestazione deludente della Lpm che viene sconfitta per 3-0 dalla capolista Delta Trentino. Il Cus Torino vince contro Ravenna e le pumine restano seconde. Mercoledì per la Coppa Italia si gioca Lpm Bam Mondovì-Pinerolo

Una immagine del match (foto Guido Peirone)

Una immagine del match (foto Guido Peirone)

SEQUENZA SET: (15-25; 17-25; 20-25)

La Lpm Bam Mondovì termina la Regular Season con una netta sconfitta per 0-3. La Delta Informatica Trentino esprime tutte le sue qualità, sia in difesa che in attacco, portando a casa una vittoria più che meritata. Netta la differenza in campo tra le due formazioni, anche se la prestazione negativa delle pumine ha reso di certo più semplice il compito della squadra di Matteo Bertini. Nella Lpm è mancata precisione ed incisività in attacco, dove Tanase (8) e Rodriguez (9) sono apparse giù di corda e poco aggressive.

Anche in difesa le pumine non hanno brillato, finendo per rendere ancora più pesanti dei parziali che con un po' di attenzione in più sarebbero potuti essere più combattuti. Come se non bastasse le pumine hanno perso nel corso del match anche Silvia Agostino, uscita dal campo per problemi fisici. La giornata delle pumine, però, è stata mitigata dalle notizie giunte da Torino, dove il Cus ha strapazzato Ravenna per 3-0, permettendo così alla Lpm di restare al secondo posto e giocare in casa i quarti di finale di Coppa Italia, in programma questo mercoledì con avversario il Pinerolo.

PRIMO SET: Si parte con il muro out di Sofia Rebora per il primo punto a favore di Trentino. Primo break per la formazione ospite che va a condurre 2-5. La Delta non concede nulla alle pumine, che invece appaiono in difficoltà. Sul 3-7 coach Delmati chiama il primo time-out. La Lpm ritrova concretezza in attacco e recupera tre lunghezze. Nuovo break per D’Odorico e compagne, che sfruttano l’ottima difesa per scappare via sul 8-13. Elisa Zanette c’è, e si fa sentire, ma la Delta resta avanti di cinque lunghezze sul 12-17. Nuovo time-out per Delmati sul 12-18. Doppio ace di Vittoria Piani, con Alice Tanase in difficoltà e che lascia il posto a Martina Bordignon. La squadra di Bertini continua a giocare con attenzione e alla fine porta a casa con pieno merito il primo set sul punteggio di 15-25.

SECONDO SET: Riparte di slancio la Delta Trentino, che si porta subito sullo 0-3. Reagisce il Puma che ritrova velocemente la parità sul 4-4. Ancora tanti errori in attacco per le pumine, con le ospiti che tornano avanti sul 4-7. Arriva anche un giallo per le proteste della Lpm per una netta infrazione non ravvisata dagli arbitri. Trentino avanti 5-10. Si fa nuovamente avanti il Puma che recupera due lunghezze sul punteggio di 12-15. Vittoria Piani e Giulia Melli continuano a dettare legge sottorete e sul 12-18 arriva il time-out richiesto da Delmati. Ace per Eleonora Furlan e Delta sul 14-22. La schiacciata vincente di Giulia Melli chiude il secondo set sul 17-25.

TERZO SET: Primo punto di marca monregalese grazie al muro di Viola Tonello. Sul 2-2 esce dal campo Silvia Agostino per guai fisici. Al suo posto entra Simona Mandrile. Ace di Vittoria Piani e Delta avanti 5-8. Time-out richiesto da Delmati. Doppio ace di Sofia D’Odorico e ospiti avanti 7-12. Le pumine tornano a graffiare e sul 11-13 è coach Bertini ha chimare il primo time-out. In campo si vede una Lpm diversa, più attenta e determinata. La Delta resta avanti sul 15-17. Nuovo time-out richiesto da Delmati sul 17-20. Alla fine è la solita Giulia Melli a piazzare il punto decisivo che chiude il match sul 20-25.

LPM BAM MONDOVI’: Rodriguez, Scola, Fezzi, Midriano, Tonello, Zanette, Bordignon, Tanase, Rebora, Mandrile, Agostino, Bonifazi. Allenatore: Davide Delmati; 2° All. Claudio Basso

DELTA INFORMATICA TRENTINO: Piani, Cosi, Moro,. Fondriest, D’Odorico, Barbolini, Moncada, Furlan, Melli, Vianello, Giometti, Berasi. 1° Allenatore: Matteo Bertini; 2° All. Serena Avi

 

ARBITRI: 1° Cesare Armandola (Pavia); 2° Fabio Bassan (Brescia)

 

Matteo La Viola

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium